domenica, Novembre 28, 2021
Home Ambiente A Filadelfia, i funzionari dei trasporti di massa sperano che la riprogettazione...

A Filadelfia, i funzionari dei trasporti di massa sperano che la riprogettazione delle linee di autobus aumenti il ​​traffico post-pandemia

Quando la Convenzione nazionale democratica si è svolta a Filadelfia nel 2016, i funzionari della Southeast Pennsylvania Transportation Authority hanno propagandato la loro grande scommessa sulla nuova tecnologia verde e hanno offerto ai dignitari in visita corse sugli autobus elettrici Proterra che stavano progettando di acquistare.

Una richiesta da parte dei funzionari SEPTA di ricariche più lunghe da batterie pesanti aggiuntive, fatta prima che gli autobus da un milione di dollari entrassero completamente in servizio nel 2019, alla fine ha portato a crepe nel loro telaio che hanno messo al minimo l’intera flotta di 25 autobus. L’esperienza di SEPTA è servita a sottolineare lo stato nascente e imperfetto della tecnologia di trasporto di massa dei veicoli elettrici.

Ora, SEPTA ha svelato l’ennesimo restyling di alto profilo del suo sistema di autobus, progettato per migliorare il servizio, ripristinare l’utenza post-pandemia e contribuire a ridurre le emissioni di gas serra di Filadelfia senza nuove tecnologie. Chiamando il piano “SEPTA Forward: Bus Revolution”, l’agenzia ha iniziato a riprogettare più di 120 percorsi in modo che gli autobus diventino una forma di trasporto più affidabile, portando le persone da dove vivono a molti nuovi luoghi dove lavorano in un’area metropolitana nota per la sua “espansione incontrollata di posti di lavoro”. La flotta di 1.400 autobus dell’autorità serve Filadelfia e quattro contee suburbane con una popolazione complessiva di 4,1 milioni.

La posta in gioco è alta. SEPTA riferisce che nel 2018 le sue operazioni hanno impedito l’emissione di 2,5 miliardi di libbre di anidride carbonica equivalente che sarebbero state rilasciate se i motociclisti SEPTA avessero invece viaggiato con veicoli a occupazione singola. L’agenzia ha affermato che il numero potrebbe aumentare significativamente se le linee di autobus ridisegnate produrranno un sano aumento dei passeggeri.

SEPTA, la sesta agenzia di trasporti per passeggeri più grande della nazione, ha assegnato un contratto da 3 milioni di dollari a NelsonNygaard, una società di pianificazione dei trasporti nazionale, per guidare la riprogettazione, iniziando con la sensibilizzazione della comunità. Il portavoce della SEPTA John Golden ha affermato che l’agenzia ritiene che lo sforzo alla fine ridurrà la dipendenza della città dalle auto, allevierà la carenza di parcheggi di quartiere, allevierà la congestione delle strade principali dei corridoi, ridurrà il rumore e migliorerà la sua impronta ambientale.

Jon Geeting, direttore del coinvolgimento di Philadelphia 3.0, un’organizzazione politica che sostiene i candidati al consiglio comunale “con una mentalità indipendente” e la riforma del governo, ha affermato che la sua organizzazione è focalizzata sul rendere SEPTA un’opzione di trasporto “di prima scelta” per i residenti. Con una rete di linee di autobus reimmaginata, ha detto, una persona potrebbe davvero lasciare la propria casa, raggiungere a piedi la fermata dell’autobus o del treno locale ed essere sicura che un veicolo verrà a prenderla entro i prossimi 10 minuti.

“Penso che sia quello che vorremmo vedere in tutta la città”, ha detto Geeting. “Quindi siamo coinvolti in questa campagna di riprogettazione della rete di autobus che penso sia la più grande opportunità di gran lunga che SEPTA ha di far crescere davvero il proprio numero di passeggeri e rendere il transito più conveniente e affidabile per tutte le persone”.

Sul suo sito web, SEPTA ha anche affermato che le nuove linee di autobus configurate assicureranno anche una maggiore equità. “Migliorare la rete di autobus di SEPTA è uno dei modi migliori per migliorare la vita delle persone a basso reddito e delle persone di colore che fanno più affidamento sui trasporti pubblici per soddisfare le loro esigenze”, ha affermato l’agenzia.

La revisione triennale comprenderà tutti gli aspetti delle operazioni di autobus, inclusi percorsi e orari, con implementazione nel 2023. “La nostra rete di autobus è molto ampia perché Filadelfia è una città enorme, quindi abbiamo molti servizi diversi”, ha affermato Golden. “Una delle cose che faremo è rendere il nostro sistema più semplice e più facile da capire”.

Con un milione di corse al giorno prima della pandemia di Covid-19, il numero di passeggeri su autobus, tram e treni regionali di SEPTA è diminuito di oltre il 90% a settembre 2020 ed è ancora in calo del 40-50 percento circa. Tuttavia, SEPTA si aspetta che l’utenza torni a un livello più alto entro settembre e più tardi in autunno quando i bambini tornano a scuola e le persone tornano al lavoro.

“Abbiamo un’enorme popolazione di lavoratori Comcast qui in città. Non appena torneranno al lavoro, questo sarà sicuramente un punto di svolta per il nostro aumento di passeggeri, specialmente sulla ferrovia regionale”, ha affermato Golden.

Fino a poco tempo, SEPTA non aveva mai preso pienamente in considerazione la correlazione tra il numero di autobus e la popolazione dell’area servita da questi autobus, ha affermato Geeting. “Siamo davvero coinvolti nell’organizzazione dei ciclisti per supportare la migliore versione di tale obiettivo e acquisire quella conoscenza locale di ciò che i passeggeri del trasporto pubblico sanno sui loro percorsi per assicurarci che venga incluso nel sistema”, ha affermato.

I pianificatori SEPTA tendevano anche a progettare percorsi lunghi per eliminare le tasse di trasferimento di $ 1 tra autobus, metropolitane, treni e tram, ma l’agenzia ha ristrutturato le tariffe e ha consentito un trasferimento gratuito l’anno scorso. L’eliminazione della tassa di trasferimento era stata raccomandata in uno studio del 2018 che richiedeva anche meno fermate e imbarchi a tutte le porte per aumentare la velocità.

L’organizzazione di Geeting aveva spinto per l’eliminazione della tassa di trasferimento, affermando che il costo stava portando le persone a guidare in modi inefficienti solo per evitare di pagare il trasferimento. È più facile e migliore per tutti, ha detto Geeting, se un ciclista si trasferisce su un treno diretto a una destinazione specifica, invece di prendere un autobus per una destinazione generale per evitare una tassa.

Geeting ha affermato che Philadelphia 3.0 ha anche sostenuto con successo di consentire ai bambini sotto i 12 anni di viaggiare gratuitamente, invece di corse gratuite solo per i bambini sotto i 5 anni. Ciò consente alle famiglie di guidare SEPTA senza pagare $ 20 o più in tariffe a tratta, ha affermato.

“Questo è ciò su cui ci siamo concentrati maggiormente: renderlo più conveniente, renderlo più economico per le persone che ne hanno più bisogno ma che potrebbero non guidare ora e generalmente ottenere più persone su SEPTA”, ha affermato Geeting.

Mantieni vivo il giornalismo ambientale

L’ICN offre una copertura climatica pluripremiata e gratuita. Contiamo sulle donazioni di lettori come te per andare avanti.

Donate adesso

Verrai reindirizzato al partner di donazione di ICN.

Con percorsi ridisegnati, SEPTA alla fine tornerà ad acquistare nuovi autobus elettrici. Secondo il suo sito web, l’agenzia spera di sostituire 100 autobus diesel e 300 autobus ibridi con autobus elettrici entro il 2026, ipotizzando una diminuzione dei prezzi degli autobus elettrici e un aumento dell’autonomia. In caso di sostituzione, le emissioni di gas serra della flotta di autobus SEPTA sarebbero ridotte ogni anno di 50 milioni di libbre di carbonio equivalente.

“Se i criteri sono soddisfatti e gli autobus a emissioni zero diventano fattibili per l’applicazione in tutta la flotta”, ha affermato l’agenzia, “sulla base di un ciclo di approvvigionamento di 15 anni, il primo SEPTA potrebbe raggiungere una flotta di autobus a emissioni zero sarebbe il 2036”.

Mentre il lavoro procede al rifacimento del sistema di autobus, l’energia solare è un’importante fonte di energia rinnovabile dietro l’obiettivo di SEPTA di ridurre le emissioni di gas serra dalle sue operazioni e strutture complessive del 20% nel 2021, rispetto a una linea di base del 2014.

SEPTA ha riferito che, da gennaio 2020, ha generato più di 2.600 megawattora di elettricità rinnovabile attraverso installazioni solari sul tetto in due grandi strutture di manutenzione degli autobus in Wyoming Avenue e Callowhill Street. A maggio è iniziata una terza installazione solare sul tetto presso la struttura di manutenzione dei vagoni della metropolitana di Fern Rock.

Nel frattempo, il primo dei due parchi solari che SEPTA ha sviluppato con Lightsource bp nella contea rurale di Franklin, in Pennsylvania, ha iniziato a funzionare a febbraio. Chiamata Elk Hill Solar 2, la fattoria da 17,5 megawatt produrrà 27.000 megawattora di elettricità all’anno, oltre il 7% dell’attuale domanda di elettricità di SEPTA di 380.000 megawatt.

Questi megawattora ridurranno le emissioni di gas serra di 19.360 tonnellate metriche all’anno, l’equivalente di emissioni di 4.180 automobili all’anno, calcola l’agenzia.

Una seconda fattoria solare che sarà sviluppata da Lightsource bp nell’ambito del suo accordo con SEPTA porterà la potenza prodotta a 67.000 megawattora all’anno, sufficienti per alimentare 6.100 case statunitensi all’anno.

Daelin Brown

Reporter, Filadelfia

Daelin Brown è un collega di giustizia ambientale presso Inside Climate News con sede a Filadelfia. Sarà all’ultimo anno della Hampton University studiando giornalismo con enfasi sulla scrittura creativa. Scrive per la sezione Local and World di Hampton Script.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI