Biden e il futuro della politica energetica pulita

0
83

Hai sentito parlare del triangolo Reicher?

Prende il nome da Dan Reicher, ricercatore di Stanford ed ex assistente segretario all'energia degli Stati Uniti, la teoria sostiene che per distribuire rapidamente energia pulita, sono necessari tre elementi: tecnologia; politica; e finanza. Quando questi componenti sono integrati, siamo in grado di accelerare ponderatamente la velocità e la scala delle tecnologie pulite. La tecnologia c'è e sta migliorando. La finanza sta seguendo mentre gli investitori vedono che ci sono soldi da fare. L'unico tassello mancante, prima di questa settimana, è stata la politica.

L'inaugurazione di Joe Biden come presidente è l'alba di una nuova era politica; per la prima volta, le stelle si stanno allineando affinché il settore dell'energia pulita possa liberare tutto il suo potenziale.

La posizione di Biden sull'energia pulita è diametralmente opposta al suo predecessore come questo analista può capire. Nel suo primo giorno, il nuovo presidente ha firmato ordini esecutivi che uccidono il controverso gasdotto Keystone XL e rinviano gli Stati Uniti all'accordo sul clima di Parigi. Come candidato, Biden ha chiesto il 100% di energia pulita negli Stati Uniti entro il 2035. Sta integrando esperti di clima in tutti i dipartimenti "nel più grande team mai riunito all'interno della Casa Bianca per affrontare il riscaldamento globale".

Il cambiamento epocale politico è più grande dei capricci di un singolo politico. È un riflesso della forza crescente e influente dello stesso settore dell'energia pulita che sarà difficile per i politici seri ignorare per sempre.

In che modo i professionisti dell'energia pulita hanno aiutato POTUS ad ottenere il suo nuovo lavoro

Biden non ha sempre fatto dell'energia pulita il suo problema. Ha risposto alle crescenti preoccupazioni del pubblico sul cambiamento climatico e ha ascoltato gli esperti sul suo immenso potenziale economico.

Non è successo per caso. Il settore dell'energia pulita è cresciuto e maturato per anni e in questo ciclo elettorale ha aiutato Biden a trovare il lavoro dei suoi sogni grazie in parte all'organizzazione di volontari Clean Energy for Biden (CE4B).

"Non sono solo fiducioso, sono abbastanza convinto [clean energy professionals were politically influential]"Mi ha detto in una conversazione telefonica Reicher (famoso per il Triangolo Reicher)." Si sono dimostrati molto capaci nella vittoria del presidente Biden e hanno fatto davvero la differenza ".

CE4B ha riunito più di 13.000 individui in tutti i 50 stati, inclusi 40 gruppi di affinità regionali in località chiave in tutta la contea. Ha raccolto 3,2 milioni di dollari attraverso più di 100 raccolte fondi e ha tenuto centinaia di banche telefoniche per ottenere il voto. Lo sforzo ha riunito professionisti impressionanti, diversi e appassionati entusiasti di leader che capiscono l'energia pulita. (Divulgazione completa: sono un volontario per CE4B.)

Il successo degli sforzi di organizzazione e campagna di CE4B ha ispirato gli organizzatori a creare un'organizzazione no profit di nuova costituzione, Clean Energy for America, che sosterrà i candidati e le politiche che accelereranno la transizione verso l'energia pulita a livello statale e nazionale.

"Clean Energy for America è un riconoscimento del fatto che la trasformazione di cui abbiamo bisogno per affrontare le nostre sfide e opportunità di energia pulita deve avvenire su e giù per le votazioni", ha detto Reicher, che è un co-presidente di CE4B. "Non è sufficiente lavorare su una campagna presidenziale e poi chiudere i negozi. Dobbiamo continuare su una serie di gare a livello nazionale, ma dobbiamo concentrarci anche sulle gare statali e locali".

È anche un riconoscimento che i professionisti dell'energia pulita stanno realizzando il loro potere e sono qui per restare. Poiché l'energia pulita continua a interrompere gli operatori storici dell'energia sporca, il settore crescerà in numero e potenza. Significa anche che chi è al potere oggi deciderà le leve politiche che plasmano il nostro futuro energetico; chi ne trae vantaggio e in che modo.

Clean Energy for America continua con i principi chiave di CE4B, organizzandosi attorno ai principi di giustizia, equità, diversità e inclusione per garantire che la transizione verso l'energia pulita sia una transizione giusta per tutti.

La lunga strada verso un'energia pulita per l'America

Prima di Clean Energy per Biden, c'era CleanTech per Hillary. Prima di allora, c'era CleanTech per Obama.

L'evoluzione del nome – da cleantech a clean energy – è un riflesso dell'industria stessa.

"L'abbiamo trattato come un gioco tecnologico, non pronto per la prima serata", ha detto Reicher, coinvolto in ciascuna organizzazione. "Ora la chiamiamo energia pulita. Avevamo deciso che eravamo diventati mainstream; non eravamo più un grande settore tecnologico sostenuto da comunità di capitali di rischio. È un grande settore energetico tradizionale sostenuto da grandi società di investimento negli Stati Uniti e nel mondo".

Oggi milioni di persone lavorano nell'energia pulita (circa 3,4 milioni prima dell'inizio della pandemia) e quei numeri si sono tradotti in una rete più ampia.

"Ancora oggi ci meravigliamo di quanto velocemente [CE4B] crebbe fino a 13.000 persone ", ha detto Reicher." Non abbiamo mai visto quel livello di crescita nelle altre organizzazioni ".

Con la nascita di Clean Energy for America, il gruppo è pronto a continuare a mobilitarsi rapidamente nelle gare. Questo, combinato con il circolo virtuoso che promette che milioni di americani in più saranno impiegati dall'energia pulita nei prossimi decenni, pianta una bandiera dell'energia pulita sulla sabbia.