lunedì, Dicembre 6, 2021
HomeAmbienteCatturare il vento: come sfruttare l'aria per la navigazione a basse emissioni...

Catturare il vento: come sfruttare l'aria per la navigazione a basse emissioni di carbonio

Pubblicato originariamente su Climate e Capital Media e ristampato con il permesso.

Fin da piccolo, cresciuto navigando lungo la costa della Bretagna, Guillaume Le Grand è rimasto incantato dalla forza del vento. Ora 39enne, Le Grand ha sfruttato quella potenza in un'emergente compagnia di navigazione transatlantica che utilizza l'energia eolica invece dei combustibili fossili.

Lanciato nel 2009, TransOceanic Wind Transport (TOWT) sta navigando lungo cinque rotte nautiche, compresi i regolari attraversamenti transatlantici, per trasportare merci che vanno dal vino alle fave di cacao.

In qualità di fondatore e presidente, Le Grand ha affermato che le navi eoliche e senza emissioni di carbonio della società si rivolgono a clienti di fascia alta che cercano di essere positivi per il clima. Utilizzando sistemi di tracciamento intelligenti, il TOWT consente ai clienti di tracciare le proprie spedizioni e sapere quante miglia di carbonio stanno risparmiando evitando le tradizionali navi che bruciano combustibili fossili.

"Con la crescente pressione per agire sul cambiamento climatico, credo che la spedizione sia alla vigilia di una rivoluzione", ha detto. "La natura inquinante del trasporto commerciale su larga scala è qualcosa che alla fine non possiamo più fare".

A partire dal 2019, il valore della spedizione globale è stato stimato di 14 trilioni di dollari con oltre 11 miliardi di tonnellate di merci trasportate via nave ogni anno. La stragrande maggioranza di questa spedizione è alimentata da carburante diesel e si stima che l'industria navale contribuisca al 3% delle emissioni globali di gas serra. Storicamente, ha affermato Le Grand, le compagnie marittime si sono concentrate principalmente sul rendere le consegne il più economiche possibile, indipendentemente dal costo per l'ambiente. Senza alcun regolamento che disciplinasse l'inquinamento degli oceani, l'industria ha subito poche conseguenze.

Le compagnie marittime si sono concentrate principalmente sul rendere le consegne il più economiche possibile, indipendentemente dal costo per l'ambiente.

Ma in mezzo a una spinta globale per ridurre le emissioni, l'industria sta cominciando a cambiare.

"Troviamo che i nostri clienti pensano che i loro prodotti valgano la pena di essere trasportati in un modo migliore", ha detto Le Grand.

Sebbene i recenti sforzi delle grandi compagnie di navigazione per fare pressioni per una tassa sul carbonio e l'ascesa di organizzazioni come Clean Cargo Alliance e Green Marine per stabilire migliori pratiche ambientali per la spedizione siano un buon inizio, Le Grand ha affermato che è tutt'altro che sufficiente.

"L'industria navale ha mentito abbastanza", ha detto Le Grand. "Non puoi mettere la vernice verde sulla spedizione su larga scala dato il modo in cui inquina, e non abbiamo altri 10 anni senza fare nulla al riguardo".

Le Grand ha affermato che l'approccio alla navigazione offre un'alternativa rispettosa del clima in questo momento.

"Condividiamo l'idea che ciò che stiamo facendo dovrebbe essere positivo per il pianeta", ha affermato. "La spedizione su una nave a vela è competitiva in termini di costi. Offre anche un ulteriore vantaggio climatico che i nostri clienti apprezzano".

La spedizione su una nave a vela è competitiva in termini di costi. Offre inoltre un ulteriore vantaggio climatico che i nostri clienti apprezzano.

TOWT ha quattro azionisti che lavorano per raccogliere 72 milioni di dollari per acquisire quattro navi attraverso banche finanziarie internazionali e alcuni fondi di investimento dell'economia blu.

"Abbiamo tracciato oltre 18 velieri da quando abbiamo iniziato tra [66 and 148 feet] a lungo con una capacità di carico compresa tra 10 e 100 tonnellate", ha detto Le Grand. "Abbiamo spostato oltre mille tonnellate di merci e risparmiato circa 1500 tonnellate di CO2. Nel corso degli anni, abbiamo definito qual è la dimensione ideale della nave, la dimensione degli equipaggi necessari e le rotte che funzionano in base alle stagioni e alle condizioni meteorologiche e, naturalmente, i vincoli commerciali dei clienti".

TOWT non è l'unico a fornire spedizioni di merci a basse o zero emissioni di carbonio.

"Con la consapevolezza sui cambiamenti climatici e la crescita dell'economia blu, prevediamo che più marchi vorranno opzioni di spedizione a basse emissioni di carbonio", ha affermato Le Grand. "TOWT sta pianificando la crescita."

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI