giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Ambiente Cosa c'è nella lista delle cose da fare di Interior? Un piatto...

Cosa c'è nella lista delle cose da fare di Interior? Un piatto completo di questioni relative ai terreni pubblici e ai ritiri di Trump per Deb Haaland

I terreni pubblici sono destinati a svolgere un ruolo centrale nell'ambiziosa agenda sui cambiamenti climatici dell'amministrazione Biden. I parchi nazionali, i rifugi per la fauna selvatica e le aree ricreative nazionali sotto la supervisione del Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti sono stati poco apprezzati come soluzioni climatiche, anche se sono serbatoi cruciali per le emissioni di gas serra. Ma anche le terre interne fanno parte del problema climatico della nazione, poiché contengono vaste riserve di combustibili fossili che, una volta estratti e bruciati, generano inquinamento climatico.

Il presidente Joe Biden ha iniziato a smantellare alcune politiche a favore della perforazione entro poche ore dal giuramento, ma applicare una mentalità di azione per il clima alle decisioni quotidiane, non solo all'interno ma in tutto il governo federale, richiederà molto più tempo e potrebbe dimostrare molto Più forte. Con i terreni pubblici che rappresentano quasi un quarto dell'inquinamento climatico della nazione, il successo della nuova amministrazione – e la durata della sua agenda – dipendono in parte dall'eliminazione degli ostacoli dell'era Trump.

"La mia speranza è che possano camminare e masticare gomme allo stesso tempo", ha detto Jesse Prentice-Dunn, direttore delle politiche presso il Center for Western Priorities con sede in Colorado, commentando la sfida a breve termine di annullare l'agenda a favore dello sviluppo di Trump e la sfida a lungo termine di portare avanti l'agenda pro-clima della nuova amministrazione.

Una pausa di 60 giorni sulle principali azioni del Dipartimento dell'Interno rimane in vigore per un altro mese, a seguito di una serie di ordini esecutivi sui cambiamenti climatici e le terre pubbliche che Biden ha firmato nella sua prima settimana in carica. Durante quel periodo, i funzionari mediteranno su una lista di cose da fare per gli interni che probabilmente assomiglia a questo:

Conferma del rappresentante degli Stati Uniti Deb Haaland alla guida del dipartimento

Biden ha nominato Haaland, una deputata democratica del New Mexico, per diventare il primo segretario di gabinetto della nazione con radici indigene, una mossa storica che riflette il mandato di Biden di correggere i reati ambientali e razziali del passato. Ma combattere la tentacolare agenzia con 70.000 dipendenti non sarà facile. Con la supervisione di 413 milioni di acri di terra federale e 700 milioni di acri di diritti minerari sotterranei, Interior ha ruoli diversi e spesso contraddittori.

Cittadina tribale di Laguna Pueblo e neo-messicano di 35a generazione, Haaland affronta il Comitato per l'energia e le risorse naturali del Senato durante l'udienza di conferma martedì. Se i senatori la confermano, affronta immediatamente sfide scoraggianti, come gestire la crescente siccità occidentale e affrontare un arretrato di manutenzione differito di 20 miliardi di dollari su terreni pubblici, comprese 423 unità gestite dal National Park Service.

Gli indigeni hanno fatto pressioni su Biden per nominare Haaland, e sono entusiasti della prospettiva di migliorare le relazioni federali con le 574 tribù riconosciute a livello federale della nazione. Un tempo il dipartimento, che include il Bureau of Indian Affairs tra le sue 11 agenzie, ha cercato di "civilizzare o sterminare" gli indigeni. Haaland, che ha protestato contro Dakota Access Pipeline prima di diventare una delle prime due donne native americane a servire al Congresso, ha riconosciuto la sfida che attendeva nel suo discorso di accettazione della nomina: "Sarò feroce per tutti noi, per il nostro pianeta e per tutti la nostra terra protetta. "

Il rappresentante Don Young, un repubblicano dell'Alaska che ha lavorato con Haaland nel Comitato per le risorse naturali della Camera e la definisce un "costruttore di consenso", la presenterà alla commissione del Senato, insieme al suo collega democratico del New Mexico, il senatore Martin Heinrich. Ma la sua conferma sembra essere politicamente accusata. Il senatore Steve Daines (R-Mont.) Ha minacciato di bloccare la conferma di Haaland sulle sue "opinioni radicali", come opporsi all'oleodotto Keystone XL, sostenere il Green New Deal e sostenere la moratoria temporanea del petrolio e del gas dell'amministrazione Biden sui terreni pubblici. Così come il principale repubblicano del Comitato per l'energia e le risorse naturali, John Barrasso del Wyoming e altri senatori del GOP, che la descrivono come un nemico della produzione di energia nelle terre e nei posti di lavoro federali. Nel frattempo, Haaland ha dichiarato giovedì all'HuffPost che è tempo che il mondo ascolti le popolazioni indigene quando si tratta di cambiamento climatico e ambiente. “Chi diventa segretario ha l'opportunità di combattere il cambiamento climatico, per prendere questo 25 per cento [of the nation’s] carbonio che le nostre terre pubbliche stanno emettendo in questo momento ed eliminarlo ". Biden ha bisogno di 51 voti al Senato per confermare Haaland, quindi finché i Democratici tengono insieme, dovrebbe superare l'opposizione del GOP.

Aggiunta di considerazioni sul clima a un programma di locazione di terreni pubblici precedentemente basato sulla "Dominanza energetica"'

Nella sua prima settimana da presidente, Biden ha annunciato una pausa nel nuovo leasing di petrolio e gas su terre federali e in acque offshore in attesa di una revisione completa del programma e dei suoi impatti climatici. Ciò dopo che l'amministrazione Trump ha utilizzato le sue ultime settimane per accelerare l'affitto di 552.000 acri dell'Arctic National Wildlife Refuge per lo sviluppo energetico e per consentire l'estrazione mineraria su 9,7 milioni di acri nell'Alaska occidentale, compresa un'area tra la National Petroleum Reserve e l'Oceano Artico. Entrambe le mosse potrebbero rivelarsi difficili da invertire in tribunale, al Congresso o amministrativamente. E il giorno prima dell'insurrezione del Campidoglio degli Stati Uniti, il Bureau of Land Management del Dipartimento degli Interni ha approvato un controverso progetto che consente la perforazione di 1,5 milioni di acri nel Powder River Basin nel Wyoming e nel Montana.

Il Dipartimento dell'Interno di Biden dovrà decidere come annullare una misura che ha ridotto un aumento dell'era Obama delle royalties che le compagnie petrolifere, del gas e del carbone pagano al governo federale. Alcune contromosse sono state più semplici, come l'annullamento del permesso per il gasdotto Keystone XL di 1.700 miglia su ordine esecutivo entro poche ore dall'insediamento. Ma Jeremy Nichols, direttore del clima e dell'energia per WildEarth Guardians, ha detto che cambiare la rotta generale sarà come cercare di ribaltare un mercantile in fuga. "Quello che ci vorrà è più che emanare editti, ordini e direttive", ha detto. "Ci vorrà la leadership del Dipartimento dell'Interno, interagendo effettivamente con le persone dell'intero dipartimento che implementano la politica e costruendo un nuovo livello di fiducia e consenso su questo cambiamento culturale".

Restauro delle orecchie degli orsi e dei monumenti nazionali della grande scalinata-Escalante

Per proclamazione presidenziale, Trump ha ritagliato un'area più grande dello stato del Delaware dai due monumenti nazionali nello Utah meridionale. Una battaglia legale per fermare tali riduzioni è iniziata il giorno in cui sono state annunciate nel 2017, ma il BLM ha accelerato i nuovi piani di gestione generale prima che Biden si insediasse. La nuova leadership politica nella regione ha portato nuovo sostegno non solo per il ripristino dei vecchi confini, ma per la loro espansione anche oltre la proposta originale delle cinque tribù dietro Bears Ears. Sarà fondamentale ripristinare il ruolo di cogestione per gli indigeni che Obama ha incluso nella proclamazione di creazione del monumento ma che Trump aveva demolito. "Sosteniamo Bears Ears, e meritiamo anche una voce", ha detto un recente editoriale del Salt Lake Tribune di Kenneth Maryboy e Willie Grayeyes, commissari della contea di San Juan, Utah, entrambi membri della Navajo Nation, che hanno vinto seggi nel governo locale consiglio che ha combattuto energicamente la creazione del monumento originale.

Sarah Bauman, direttore esecutivo del Grand Staircase Escalante Partners, un'organizzazione di difesa della conservazione dedicata al monumento "scientifico" di 25 anni a ovest di Bears Ears, ha sottolineato che il ripristino dei confini della Grand Staircase coincide con l'azione del Congresso passata a salvaguardia del carbone -area ricca di estrazione mineraria, e si allinea con i piani di conservazione dell'amministrazione Biden. Biden ha ordinato una revisione delle riduzioni dei monumenti il ​​giorno dell'inaugurazione e le cause legali che contestano la legalità delle riduzioni dei confini di Trump sono congelate per almeno altre due settimane. Bauman rimane ottimista, osservando che i funzionari dell'amministrazione Biden "riconoscono il ruolo che le terre pubbliche giocano nella mitigazione e nell'adattamento ai cambiamenti climatici".

Ripulire dopo William Perry Pendley presso il Bureau of Land Management

I tribunali stanno ancora esaminando casi che coinvolgono la leadership di questo avvocato di destra, che ha trascorso gran parte della sua carriera ad attaccare l'agenzia che avrebbe guidato per Trump per più di un anno come direttore "ad interim". I casi sono significativi al di là degli interni perché mettono in discussione l'ampio uso da parte della precedente amministrazione di incaricati temporanei in tutto il governo federale. Pendley è accusato di guidare le decisioni chiave nei piani generali sull'uso del suolo che determinano dove la superficie sarà dedicata alla perforazione, alla ricreazione o alla protezione dell'habitat per decenni, molti dei quali hanno aperto la strada all'estrazione di petrolio e gas a scapito della conservazione. I suoi critici hanno sfidato le azioni di Pendley su più di 50 questioni, dallo sviluppo energetico ai cavalli selvaggi. In cima a quella lista di azioni controverse c'è l'affitto di milioni di acri di terreni pubblici per la perforazione, comprese le aree dell'Arctic National Wildlife Refuge e della National Petroleum Reserve che le comunità indigene e gli ambientalisti avevano combattuto a lungo per proteggere da tali attività. Ciò che l'amministrazione Biden intende fare riguardo alle dozzine di decisioni di Pendley che i gruppi ambientalisti sostengono essere "illegali" rimane sconosciuto.

Una delle iniziative più grandi e controverse di Pendley al BLM è stata il trasferimento della sede dell'agenzia da Washington a Grand Junction, in Colorado, una mossa che ha portato l'87% del personale interessato a lasciare l'agenzia, portando con sé centinaia di anni di esperienza. L'ufficio comunicazioni della BLM ha affermato che l'agenzia sta pianificando un "processo deliberativo e ponderato" per riesaminare il trasferimento della sede con il contributo del personale in carriera, delle tribù e dei membri del Congresso.

“Quelli [BLM leaders] dovrebbe essere al tavolo di Washington, dove si prendono le decisioni e si approva il bilancio ", ha detto Prentice-Dunn del Center for Western Priorities. "Se non sei al tavolo, sei nel menu e quelle persone in questo momento sono nel menu."

Ripristino della legge sulle specie minacciate di estinzione e della protezione degli habitat

L'amministrazione Trump ha compiuto diverse mosse generali per rielaborare le leggi fondamentali sulla protezione delle specie della nazione. Svolgerli dovrebbe essere difficile per l'amministrazione Biden, ma va di pari passo con la conservazione di paesaggi sani che mitigano i gas serra. L'amministrazione Trump ha richiesto che le considerazioni finanziarie fossero prese in considerazione nelle decisioni riguardanti le specie in pericolo, ha ristretto la definizione di "habitat critico" per la protezione delle specie e ha ridefinito quando le specie possono essere aggiunte o rimosse dall'elenco delle specie in via di estinzione – tutti i rollback che hanno danneggiato le specie sensibili a vantaggio degli sviluppatori e l'industria energetica.

La mossa più radicale ha facilitato le protezioni per galli cedroni di oltre 10 milioni di acri in tutto l'Occidente per facilitare lo sviluppo di petrolio e gas, e le popolazioni di uccelli hanno continuato a diminuire fino a quando un tribunale non ha annullato i rollback all'inizio di questo mese. L'amministrazione Biden ha frenato il ridimensionamento delle protezioni di Trump per gli uccelli migratori, il gufo maculato settentrionale, il lupo grigio, le tartarughe del deserto, i ghiottoni, le farfalle monarca e altre specie. E mentre l'elenco delle persone minacciate o in via di estinzione è stato ampliato di 25 durante l'amministrazione Trump, secondo il Center for Biological Diversity il servizio statunitense per la pesca e la fauna selvatica ha ora un arretrato di oltre 500 richieste per decidere sulla protezione delle specie.

"Non è che stiano partendo da zero", ha detto Noah Greenwald, direttore del centro per le specie minacciate di estinzione. "È che le agenzie che implementano quelle leggi vengono abbattute … scoraggiate dall'attuarle e farle rispettare [and] sottofinanziato. Mettere in atto politiche che implementino davvero quelle leggi in modo efficace, è qualcosa che richiederà un paio d'anni ".

Ripristinare una cultura che valorizza le decisioni basate sulla scienza

Sotto Biden, i leader dell'U.S. Geological Survey hanno già revocato una direttiva emessa negli ultimi giorni dell'amministrazione Trump che richiedeva l'inclusione di scenari di impatto meno preoccupanti nelle proiezioni climatiche dell'agenzia. I leader delle agenzie sembravano voler sottolineare che il nuovo USGS ha priorità radicalmente diverse. In un'e-mail a Inside Climate News, l'agenzia ha descritto una routine in cui "esaminiamo regolarmente lo stato delle conoscenze della scienza del clima e sviluppiamo e manteniamo le migliori pratiche per l'utilizzo di modelli climatici globali. Forniamo anche interpretazioni dei potenziali impatti che possono essere utilizzate per scopi pratici di pianificazione e definizione delle politiche ". Quell'etica è alla base dell'ordine esecutivo 30 per 30 che Biden ha firmato il suo primo giorno in carica, che si basa sull'idea di proteggere il 30% della terra e delle acque della nazione entro il 2030 per combattere il cambiamento climatico e la perdita di biodiversità. Joro Walker, un avvocato con Western Resource Advocates, riconosce che sarà dura, dal momento che USGS stima che solo il 12% delle terre degli Stati Uniti e il 23% degli oceani statunitensi sono fortemente protetti ora. "Chiaramente c'è molto da fare", ha detto Walker. "Quando pensi di affrontare il cambiamento climatico e gli esiti catastrofici che si verificheranno se non lo facciamo, allora devi pensare con coraggio".

Nichols of WildEarth Guardians ha detto che gli interni hanno un disperato bisogno di cambiamenti, e questo inizia con la leadership impegnata a eliminare il vecchio pensiero sui combustibili fossili. "Deb Haaland renderà assolutamente chiaro che le risorse e le terre che il Dipartimento dell'Interno gestisce da qui in avanti, saranno impiegate per il clima e per la giustizia". Una volta confermato, ha predetto, Haaland si metterà subito al lavoro su quelle priorità.

Judy Fahys

Reporter, Mountain West, National Environmental Reporting Network

Judy Fahys ha riferito sull'Ovest per decenni da Washington, DC e Salt Lake City. Dopo aver coperto l'ambiente, la politica e gli affari al Salt Lake Tribune, si è innamorata della narrazione audio come giornalista dell'ambiente e delle terre pubbliche per NPR Utah / KUER. In precedenza, ha trascorso un anno accademico come membro del Knight Science Journalism presso il Massachusetts Institute of Technology. Il suo lavoro è apparso sul New York Times, il Washington Post, High Country News e Outside magazine ed è andato in onda su NPR. Fa parte del consiglio della Society of Environmental Journalists.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI