Cosa servirà per raggiungere i nuovi obiettivi per l'energia eolica offshore di Biden?

0
27

L'industria eolica offshore degli Stati Uniti è minuscola, con solo sette turbine eoliche in funzione al largo del Rhode Island e della Virginia. I pochi tentativi di costruire parchi eolici su larga scala come quello europeo hanno subito lunghi ritardi, ma le cose potrebbero cambiare.

L'amministrazione Biden ha annunciato il 29 marzo che accelererà il processo di revisione federale per i progetti eolici offshore e fornirà maggiori finanziamenti. Ha anche fissato un obiettivo: sviluppare 30.000 megawatt di capacità eolica offshore in questo decennio, sufficienti per alimentare 10 milioni di case con energia pulita. Per metterlo in prospettiva, gli Stati Uniti hanno oggi solo 42 megawatt.

Diversi sviluppatori di parchi eolici detengono già contratti di locazione in località privilegiate al largo della costa orientale, il che suggerisce molto interesse. Quindi, i nuovi obiettivi del governo e la promessa di finanziamenti aggiuntivi saranno sufficienti per lanciare finalmente una fiorente industria eolica offshore?

In qualità di professori di ingegneria che guidano la Energy Transition Initiative e il Wind Energy Center presso l'Università del Massachusetts Amherst, abbiamo seguito da vicino le sfide e i progressi del settore. Il processo potrebbe procedere rapidamente una volta consentito e le approvazioni sono in corso, ma ci sono ancora ostacoli.

Perché i piani eolici offshore si sono bloccati sotto Trump

Vineyard Wind, probabilmente il primo parco eolico offshore su scala commerciale della nazione, aveva programmato di iniziare la costruzione nel 2019 a circa 15 miglia al largo di Martha's Vineyard. Una sentenza del Federal Bureau of Ocean Energy Management sotto l'amministrazione Trump lo ha bloccato e ha anche gettato un'ombra su altri piani di parchi eolici.

L'agenzia ha stabilito che gli sviluppatori dovevano affrontare quelli che vengono chiamati "impatti cumulativi" – come sarà la costa orientale quando non ci saranno uno o due, ma 20 o 40 parchi eolici su larga scala. Quella parte della costa degli Stati Uniti è ideale per l'energia eolica a causa della sua piattaforma ampia e poco profonda e della vicinanza alle città che cercano elettricità rinnovabile per ridurre il loro impatto sul clima.

Gli sviluppatori detengono già contratti di locazione di energia eolica per diverse aree al largo della costa orientale. BOEM

Molti ricercatori che studiano l'eolico offshore, inclusi alcuni nostri colleghi, esortano i pianificatori ad assumere questa prospettiva. Ma pensare attentamente al lontano futuro non giustifica un ritardo nel primo parco eolico su scala industriale.

Quel primo grande parco eolico dovrebbe essere un'opportunità per imparare, anche su come le turbine eoliche interagiranno con gli ecosistemi marini. Al momento, non ci sono quasi dati sugli impatti del vento offshore sulla fauna marina – uccelli, pipistrelli, balene, pesci – specialmente sulla fauna selvatica originaria del New England. La conoscenza acquisita sarà preziosa per andare avanti in modo responsabile.

Sono sufficienti le approvazioni federali rapide?

Accelerare le approvazioni federali per i parchi eolici offshore è un primo passo importante, ma questi non sono gli unici ostacoli per gli sviluppatori di parchi eolici offshore.

Un gran numero di agenzie ambientali e costiere statali deve ancora approvare e anche le comunità in cui i cavi arrivano a terra avranno voce in capitolo. Molti stati del nordest hanno i propri obiettivi per l'energia eolica offshore, quindi è probabile che sostengano i parchi eolici, ma alcune comunità ricche e l'industria della pesca hanno respinto l'energia eolica in passato.

Gli Stati Uniti hanno attualmente 7 turbine eoliche. L'obiettivo di Biden è 30.000 megawatt di capacità eolica offshore.

Anche il processo di approvazione federale, anche se accelerato, richiede molto tempo. Il governo conduce revisioni e richiede piani di valutazione del sito, comprese indagini geologiche, ambientali e di pericolosità. Dalla pianificazione alla costruzione, l'intero processo può richiedere dai cinque ai sei anni o più.

Gli Stati Uniti sono pronti a costruire turbine offshore?

Alcune altre grandi domande ruotano attorno alla costruzione.

In base a una legge del 1920 nota come Jones Act, solo le navi registrate negli Stati Uniti gestite da cittadini statunitensi o residenti permanenti possono spostare merci tra i porti degli Stati Uniti. A dicembre, il Congresso ha chiarito che questa legge si applica anche alla costruzione di turbine eoliche.

Quando oggi le aziende costruiscono turbine eoliche offshore, utilizzano navi speciali per l'installazione dei progetti di turbine offshore più comuni. Gli Stati Uniti non hanno ancora nessuna di queste navi e il Jones Act rende difficile fare affidamento su navi europee per svolgere il lavoro. C'è una promessa, però: la prima versione fabbricata negli Stati Uniti di questa nave è stata costruita in Texas proprio ora. Questo è uno: il paese ne avrà bisogno di diversi per raggiungere il nuovo obiettivo.

Le aree con la velocità media del vento offshore più elevata non sono necessariamente le migliori posizioni dei parchi eolici. Anche la profondità dell'acqua e la vicinanza alle città sono importanti. Banca mondiale / ESMAP, CC BY

Una fiorente industria dell'energia eolica avrà anche bisogno di porti per immagazzinare e distribuire le lunghe pale delle turbine, oltre a una forza lavoro qualificata per la costruzione e la manutenzione delle turbine.

Alcuni stati costieri hanno un vantaggio su questo. Il Massachusetts ha iniziato a gettare le basi in anticipo e ha già un terminal portuale a New Bedford per supportare la costruzione e lo spiegamento di futuri progetti eolici offshore. Il New Jersey ha recentemente annunciato un piano per un nuovo porto eolico offshore che inizierà la costruzione nel 2022.

Gli Stati stanno investendo anche nella formazione. Lo stato di New York ha annunciato a gennaio un istituto di formazione eolica offshore da 20 milioni di dollari con l'obiettivo di formare 2.500 lavoratori per l'industria e la manutenzione. L'amministrazione Biden prevede 44.000 persone impiegate nell'eolico offshore entro il 2030 e molte di più nelle comunità collegate all'attività di energia eolica offshore.

L'eolico offshore ripagherà?

In Europa, dove molti governi hanno ridotto il rischio normativo, il costo dell'energia eolica offshore è sceso rapidamente, molto più velocemente di quanto si aspettassero gli esperti, a circa $ 50 per megawattora. Se il nuovo approccio dell'amministrazione Biden consentirà ai parchi eolici statunitensi di raggiungere costi come questo, l'eolico offshore, con la sua vicinanza ai grandi centri urbani sulla costa orientale, sarà competitivo.

È anche importante riconoscere altri vantaggi. Ogni anno di ritardo per un parco eolico su larga scala costa agli Stati Uniti centinaia di milioni di dollari in benefici per il clima. L'amministrazione Biden calcola che il suo nuovo obiettivo per l'energia eolica eviterebbe 78 milioni di tonnellate di anidride carbonica, equivalenti a circa 17 milioni di auto fuori strada per un anno.

Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con una licenza Creative Commons.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui