sabato, Ottobre 1, 2022
HomeAmbienteDentro l'energia pulita: il Texas è il leader nel settore dell'energia pulita,...

Dentro l’energia pulita: il Texas è il leader nel settore dell’energia pulita, quasi suo malgrado

Nella corsa per costruire progetti di energia rinnovabile nel 2021, il Texas ha doppiato la concorrenza.

Lo stato ha avuto 7.352 megawatt di nuovi progetti di energia eolica, solare e di accumulo di energia attivati ​​durante l’anno, secondo un rapporto pubblicato questa settimana dall’American Clean Power Association, un gruppo commerciale.

Il secondo classificato, la California, ha portato online 2.697 megawatt.

Ma ciò che ha attirato la mia attenzione non è stato il predominio del Texas nel 2021. È stato anche il fatto che il Texas è il leader nella classifica degli stati in base alla quantità di energia eolica, solare e di stoccaggio che hanno in costruzione o in fase di sviluppo avanzato; Il Texas ha 19.918 megawatt, seguito in lontananza dalla California, con 13.663 megawatt.

Il Texas può affermare, con ampie prove, di essere la capitale delle energie rinnovabili degli Stati Uniti. Questo nonostante sia anche la capitale dei combustibili fossili degli Stati Uniti e abbia leader politici che fanno di tutto per rimandare al petrolio e al gas.

Joshua Rhodes dell’Università del Texas ad Austin mi ha detto che l’ascesa dello stato come leader nell’energia rinnovabile è notevole perché è avvenuta quasi completamente a causa dei bassi costi delle energie rinnovabili, non a causa delle preoccupazioni per il cambiamento climatico.

“Lo stiamo facendo perché ha un senso finanziario”, ha detto. “Finché continuerà ad avere un senso finanziario, lo faremo”.

Ma c’è un po’ di altruismo. Molti degli acquirenti di energia che contribuiscono al boom dello sviluppo dell’energia eolica e solare in Texas sono grandi società che stanno cercando di raggiungere i propri obiettivi per fare affidamento sull’energia pulita e ridurre le emissioni.

Il Texas ha contribuito a gettare le basi per l’attuale boom con una legislazione negli anni ’90 che ha deregolamentato il mercato elettrico nella maggior parte dello stato, costringendo i proprietari di centrali elettriche a competere in base a chi poteva offrire i prezzi più bassi. Poiché i costi dell’energia eolica e solare sono crollati, quelle fonti hanno guadagnato un vantaggio nel mercato rispetto alle vecchie centrali elettriche a combustibili fossili.

Al contrario, la maggior parte degli altri stati ha sistemi elettrici completamente regolamentati in cui i servizi pubblici hanno monopoli e profitti garantiti e le centrali elettriche possono continuare a funzionare finché le autorità di regolamentazione glielo consentono.

Ma il successo del Texas nello sviluppo dell’energia eolica e solare non riguarda solo la struttura del mercato. I fattori più importanti potrebbero essere che lo stato ha alcuni dei venti più forti e del sole più brillante del paese, risorse che molti altri stati vorrebbero avere in tale abbondanza.

“C’è un po’ di fortuna stupida lì”, ha detto Rhodes. “Non dirò che non c’è. Ma penso che la struttura del mercato aiuti”.

Sebbene le industrie di energia pulita stiano crescendo in Texas, non hanno l’influenza politica radicata dell’industria petrolifera e del gas. Un anno fa, quando una tempesta invernale ha provocato interruzioni di corrente per milioni di texani, i leader politici hanno attribuito gran parte della colpa all’energia eolica e hanno fatto ben poco per riconoscere che gran parte del problema era dovuto ai fallimenti nell’industria del gas naturale.

La reazione dei leader del Texas alla crisi energetica del 2021 ha mostrato che lo stato potrebbe non rendersi conto di ciò che ha nelle industrie eoliche e solari. Semplicemente rimanendo fuori dai propri schemi, il Texas potrebbe consolidare il suo status di leader dell’economia dell’energia pulita degli Stati Uniti.

Il rapporto dell’American Clean Power Association mostra che gli Stati Uniti hanno installato 27.773 megawatt di accumulo di energia eolica, solare e di energia nel 2021, un calo del 3% rispetto al 2020.

Il solare è aumentato del 19 percento e l’accumulo di energia del 196 percento, mentre l’eolico è sceso del 25 percento rispetto all’anno precedente. L’associazione ha affermato che lo sviluppo di tutte le risorse è stato limitato a causa delle sfide con l’ottenimento di parti dalla catena di approvvigionamento globale e dell’incertezza sul fatto che il Congresso approverà le disposizioni sull’energia pulita della proposta Build Back Better.

Mantieni vivo il giornalismo ambientale

L’ICN fornisce gratuitamente una copertura climatica pluripremiata e pubblicità. Facciamo affidamento sulle donazioni di lettori come te per andare avanti.

Donate adesso

L’associazione ha osservato che la capacità cumulativa di accumulo di energia eolica, solare ed energetica ha raggiunto 200.000 megawatt, o 200 gigawatt, nel 2021.

“Il superamento di oltre 200 gigawatt di energia pulita è una pietra miliare significativa per gli Stati Uniti e dimostra che possiamo ottenere ancora di più con un forte sostegno delle politiche pubbliche per il settore”, ha affermato Heather Zichal, CEO di American Clean Power, in una dichiarazione. “Sebbene gli Stati Uniti abbiano raggiunto questo incredibile risultato, è necessario fare di più, a un ritmo più rapido, per raggiungere gli obiettivi climatici e gli obiettivi che il nostro Paese deve raggiungere”.

Il sostegno politico federale per l’energia eolica e solare ha portato enormi vantaggi economici per il Texas, uno stato che non ha requisiti sostanziali di energia pulita.

Una domanda per il futuro è quanto il mercato dell’elettricità del Texas sarà in grado di decarbonizzare senza qualche stimolo da parte dello stato, uno stato i cui attuali leader difficilmente faranno alcuno stimolo.

“Il Texas arriverà da solo all’elettricità a zero emissioni di carbonio? Probabilmente no”, ha detto Rhodes. “Questo probabilmente richiederebbe la politica federale”.

Ma pensa che lo stato possa continuare a fare progressi sostanziali.

“Non lasciamo che il perfetto sia il nemico del buono qui”, ha detto. “Stiamo implementando molte fonti di energia pulita”.

Altre storie sulla transizione energetica da prendere in considerazione questa settimana:

L’amministrazione Biden promette di acquistare materiali industriali “puliti”: I funzionari della Casa Bianca hanno annunciato una nuova Task Force Buy Clean per aiutare le aziende ad acquistare acciaio, cemento, alluminio e altri materiali industriali a basse emissioni per le agenzie federali. Il settore industriale è responsabile di circa un terzo delle emissioni di gas serra negli Stati Uniti, come riporta Lisa Friedman per il New York Times. “Concentrarsi sull’industria è davvero un grosso problema”, ha affermato David M. Hart, professore di politiche pubbliche alla George Mason University. Ha detto che il governo federale per anni ha “trascurato” di affrontare l’inquinamento climatico dal settore industriale.

Gli annunci del Super Bowl mostrano che le case automobilistiche sono serie sulla vendita di veicoli elettrici: Almeno quattro case automobilistiche hanno utilizzato l’alta visibilità del Super Bowl per pubblicizzare veicoli elettrici, che è molto più che mai. Ciò includeva una pubblicità della BMW con Arnold Schwarzenegger nei panni di uno Zeus passato, e Salma Hayek nei panni di Hera, e una pubblicità della General Motors con Mike Myers che riprendeva il ruolo del dottor Evil dai film di Austin Powers. L’importanza dei veicoli elettrici nelle pubblicità del Super Bowl mostra che i produttori stanno cercando di creare l’interesse dei consumatori per abbinare i cospicui investimenti che le aziende stanno facendo per sviluppare dozzine di nuovi modelli elettrici, come riporta Rebecca Leber per Vox. “Siamo nelle prime fasi della più grande transizione nell’industria automobilistica da quando l’auto è stata inventata per la prima volta”, ha affermato Nick Nigro, capo di Atlas Public Policy, una società di ricerca.

Nuovi volti in FERC potrebbero aiutare ad accelerare una transizione verso l’energia pulita: Gli incaricati del presidente Joe Biden presso la Federal Energy Regulatory Commission hanno contribuito a far pendere l’equilibrio del panel a favore dell’incoraggiamento della transizione verso l’energia pulita. La commissione ha poteri di vasta portata per aiutare ad affrontare il cambiamento climatico, come riporta James Bruggers per ICN. Una delle grandi sfide prima di FERC è come sbloccare un processo in cui gli operatori di rete hanno accumulato arretrati di anni nell’elaborazione delle domande di progetti di energia rinnovabile per la connessione alla rete.

Il Dipartimento dell’Energia offrirà 2,8 miliardi di dollari per aumentare la produzione e il riciclaggio delle batterie: La legge federale sulle infrastrutture del 2021 includeva oltre 7 miliardi di dollari per aiutare a costruire una catena di approvvigionamento nazionale per le batterie. Il Dipartimento dell’Energia ha annunciato l’intenzione di spendere 2,8 miliardi di dollari di quei soldi per sostenere gli impianti di produzione di batterie e di lavorazione dei materiali negli Stati Uniti, insieme a progetti relativi al riciclaggio o al riutilizzo delle batterie, come riporta Jason Plautz per Utility Dive.

Inside Clean Energy è il bollettino settimanale di notizie e analisi dell’ICN sulla transizione energetica. Invia suggerimenti e domande sulle notizie a dan.gearino@insideclimatenews.org.

Dan Gearino

Reporter sull’energia pulita, Midwest, National Environment Reporting Network

Dan Gearino copre gli Stati Uniti centro-occidentali, parte del National Environment Reporting Network dell’ICN. La sua copertura si occupa del lato commerciale della transizione verso l’energia pulita e scrive la newsletter Inside Clean Energy di ICN. È arrivato all’ICN nel 2018 dopo un incarico di nove anni presso The Columbus Dispatch, dove si è occupato del business dell’energia. Prima di allora, si è occupato di politica e affari in Iowa e nel New Hampshire. È cresciuto nella contea di Warren, Iowa, appena a sud di Des Moines, e vive a Columbus, Ohio.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments