lunedì, Ottobre 18, 2021
Home Ambiente Domande e risposte: Al Gore descrive un `` playbook ben noto ''...

Domande e risposte: Al Gore descrive un “ playbook ben noto '' che le aziende di combustibili fossili impiegano per ottenere il supporto della comunità

Questo articolo è apparso originariamente su MLK50, una redazione senza scopo di lucro a Memphis incentrata su povertà, potere e politica pubblica.

MLK50: Justice Through Journalism ha avuto un'intervista esclusiva con l'ex vice presidente e ambientalista di lunga data Al Gore domenica dopo il suo discorso a una manifestazione nel sud-ovest di Memphis in opposizione al proposto Byhalia Connection Pipeline.

Gore si dedica alla lotta contro i cambiamenti climatici sin da quando ha lasciato l'incarico nel 2001 ed è il fondatore di The Climate Reality Project, un'organizzazione internazionale dedita allo sviluppo di soluzioni alla crisi. Il suo documentario del 2006 sulla sua campagna contro il riscaldamento globale, "An Inconvenient Truth", ha vinto due Oscar e nel 2007 ha ricevuto un premio Nobel per la pace per il suo lavoro.

Gore è uno dei nomi di più alto profilo a opporsi al controverso oleodotto di petrolio greggio proposto per attraversare prevalentemente i quartieri di Memphis nel sud-ovest nero. Durante le sue osservazioni, ha definito il progetto "spericolato, razzista e una fregatura". È tra molte persone influenti e celebrità al di fuori di Memphis che chiedono alle autorità locali di fermare l'oleodotto.

Byhalia Pipeline – una joint venture di Plains All American Pipeline con sede in Texas e Valero Energy Corporation – ha rivelato i suoi piani per il Byhalia Connection Pipeline nel 2019. La proposta è per un percorso di 49 miglia tra la raffineria Valero Memphis e una struttura Valero a Marshall Contea, Mississippi. Il percorso attraversa diverse comunità di Black Memphis tra cui Westwood, Whitehaven e Boxtown.

Gore ha lavorato su questioni ambientali con un altro influente sostenitore della lotta nel sud-ovest di Memphis, il Rev. Dr. William Barber II, che co-guida la Poor People’s Campaign: A National Call for a Moral Revival.

L'anno scorso, i due e le loro organizzazioni si sono radunati attorno ai residenti di Union Hill, una comunità nera nella contea di Buckingham, in Virginia, che ha combattuto per tenere fuori dalla loro comunità un pezzo dell'ormai cancellato gasdotto della costa atlantica. Un tempo persone ridotte in schiavitù costruirono Union Hill, proprio come Boxtown a Memphis.

Con lunghe radici nel Tennessee, Gore era un senatore democratico degli Stati Uniti e un rappresentante in un seggio una volta detenuto da suo padre. Prima di entrare nell'arena politica, ha lavorato come giornalista investigativo per il Tennessean a Nashville.

MLK50: Justice Through Journalism: su Twitter e nel tuo discorso hai definito "razzisti" progetti come il Byhalia Connection Pipeline. È molto diretto. Dimmi di più sul motivo per cui hai scelto quella formulazione.

Gore: Le comunità nere si trovano spesso in una situazione in cui esiste un'eredità di privazione. Dove il potere politico ed economico di resistere agli impianti inquinanti è minore, semplicemente a causa dell'eredità del razzismo.

(Ad esempio), il divario di ricchezza familiare, il divario di emancipazione politica, comprese le leggi sulla soppressione degli elettori che continuano lo sforzo per ridurre al minimo il potere politico delle comunità nere. Quindi penso che non sia un mistero che una percentuale enorme di strutture inquinanti si trovi nelle comunità nere, marroni e indigene.

Un consulente per gli affari pubblici locali per il progetto è una donna nera che in precedenza era presidente della sezione NAACP di Memphis (Deidre Malone) e un commissario della contea nera (Edmund Ford Jr.) si è espressa a favore del progetto. Alcuni osservatori potrebbero chiedere come il progetto possa essere razzista con la rappresentanza e il sostegno dei neri. Come risponderesti loro?

Gore: Beh, non voglio entrare nel criticare i leader neri che prendono un impiego in aziende che stanno perseguendo progetti. Molti uomini e donne bianchi e leader bianchi fanno la stessa cosa. Ma esiste un noto playbook che viene utilizzato dalle società di combustibili fossili, comprese le società di gasdotti, ed è un modo standard per cercare di ridurre al minimo la resistenza nella comunità. … Nella mia tradizione di fede, mi è stato insegnato a odiare il peccato e ad amare il peccatore. Quindi non ho intenzione di criticare le persone che svolgono il loro ruolo nel playbook.

Byhalia Pipeline ha donato più di un milione di dollari a organizzazioni non profit di zona, molte delle quali stanno facendo un buon lavoro. Ciò include il capitolo NAACP locale, le società di sviluppo della comunità, i banchi alimentari e una statua di una figura storica nera (la giornalista Ida B. Wells), che è stata successivamente restituita. Quando vedi l'azienda che fa donazioni in questo modo, qual è il primo pensiero che ti viene in mente?

Gore: Puoi vedere qualcosa di simile nelle donazioni delle compagnie petrolifere ai programmi ambientali nelle università e in tutti i tipi di attività di pubbliche relazioni per cercare di rendere più verdi le loro attività. È un progetto molto sofisticato per continuare il loro modello di business distruttivo.

Penso che le persone si stiano svegliando. Alcune delle organizzazioni che hanno ricevuto denaro da queste società di gasdotti hanno ora deciso di restituire il denaro. E penso che probabilmente ne vedrai di più.

Queste organizzazioni non ottengono tutti i soldi di cui hanno bisogno. E dovrebbero ricevere più supporto da altre parti della comunità. Quando un inquinatore entra e dice: "Ecco un po 'di soldi, per fare il tuo bene". E ora, "Se riesci a vedere chiaramente la tua strada, non criticare quello che stiamo facendo come società". del playbook. Il risultato complessivo è il razzismo ambientale. Ed è per questo che le persone si stanno svegliando e stanno cercando di trovare modi per cambiarlo.

Hai usato il termine "greenwashing". Potresti dirmi qualcosa di più su cosa intendi esattamente per greenwashing?

Gore: Ebbene, il termine greenwashing, come sono sicuro che lei sappia, si riferisce ad attività progettate per presentare un'apparenza di responsabilità ambientale quando le attività alla base dell'aspetto che stanno creando non sono affatto buone per l'ambiente.

Il sindaco di Memphis Jim Strickland ha parlato pubblicamente per la prima volta la scorsa settimana sul gasdotto. Ha detto che sta esaminando il progetto e che intende "seguire la scienza". Cosa ne pensi di quella risposta e cosa ti dice la scienza?

Gore: Bene, ho rispetto per il sindaco Strickland. Penso che se seguirà la scienza, userà le autorità del sindaco della città per bloccare questo gasdotto. Non mi sorprenderebbe se effettivamente uscirà contro il gasdotto. Spero che lo faccia.

Penso che in generale le persone abbiano iniziato, solo di recente, a rendersi conto della minaccia rappresentata dalla rete idrica di Memphis. Come ho detto nelle mie osservazioni, questo è stato il classico caso di una risorsa preziosa che si trova fuori dalla vista, lontano dalla mente. Abbiamo sempre dato per scontato le acque sotterranee. Ma la falda acquifera di Memphis Sand è straordinariamente preziosa. Ed è estremamente sconsiderato metterlo a rischio. E la scienza ci dice che mettere in piedi un grande oleodotto ad alta pressione – costruito da aziende con un record dimostrato di perdite, violazioni e procedimenti penali – è sconsiderato.

Spero che sia la città che la contea intraprendano le azioni a loro disposizione per fermare questo gasdotto.

Il sindaco Strickland ha detto che si affiderà a esperti di scienze della terra e ingegneria presso l'Università di Memphis. Tuttavia, Byhalia Pipeline ha donato una donazione al Center for Applied Earth Science and Engineering Research dell'università. Questo ti riguarda?

Gore: Prima di tutto, non conosco le persone dell'Università di Memphis a cui verrà chiesto il loro parere scientifico e non so se beneficiano personalmente delle donazioni fatte dalla società del gasdotto. Ma dirò che, in generale, qualsiasi scienziato che riceve denaro da una società e viene poi chiesto di valutare le attività della società che ha donato denaro ha un conflitto di interessi.

Byhalia Pipeline afferma che insieme alle sue donazioni, il progetto avrà un impatto economico di 14 milioni di dollari nel Mid-South e porterà nella contea 500.000 dollari in tasse e posti di lavoro annuali. È probabile che soddisfino questi numeri? Ed è sufficiente per giustificare l'oleodotto in una città con alti tassi di povertà?

Gore: Questa è un'altra parte del loro playbook. Spesso esagerano grossolanamente i benefici che dicono arriveranno a una comunità. Ma come valuteresti la perdita della purezza dell'unica fonte di acqua potabile per una città di un milione di persone? È assurdo.

Questo è un caso in cui a Memphis viene chiesto di accettare un grado di rischio assolutamente intollerabile in cambio di ricompense che non vanno a Memphis. Vanno agli azionisti di queste due grandi società di combustibili fossili, mentre il petrolio va per l'esportazione in altri paesi in altre parti del mondo, dove verrà bruciato per creare ancora più rischio aggiungendosi alle cause della crisi climatica.

Dovrebbe esserci uno sforzo federale per fermare questo gasdotto e altri simili? In tal caso, come dovrebbe essere?

Gore: Dovrebbero revocare il permesso nazionale 12 per tutti i gasdotti che hanno fatto affidamento su di esso per i loro permessi. Questo permesso nazionale 12 era originariamente inteso per cose come le linee telefoniche. L'idea che possa essere utilizzata come approvazione rapida per oleodotti e gasdotti senza considerare il danno ambientale arrecato alle comunità locali è assurda.

Lei o la sua organizzazione è in comunicazione con l'amministrazione Biden in merito a progetti come questo?

Gore: L'ho fatto verbalmente e lo farò anche in altri modi. Penso che la soluzione più immediata per questo sia con la città e la contea. La città ha l'autorità per fermare tutto questo. La contea ha anche l'autorità per fermarlo. E i tribunali hanno l'autorità per fermarlo. Spero che la community prevarrà.

Tu e il reverendo William Barber II avete visitato Union Hill in Virginia, un'altra comunità nera che ha combattuto contro una società di gasdotti nel 2019. Ora, quel progetto è cancellato. Quali somiglianze vedi tra i combattimenti di Union Hill e Memphis e quale pensi che sia stata la chiave della vittoria di Union Hill?

Gore: Union Hill e Boxtown sono in una categoria molto rara di comunità di Freedmen storicamente significative. C'erano molte di queste comunità, la maggior parte di esse si formò immediatamente dopo che gli schiavi furono liberati… così tante di queste comunità che sopravvissero alla schiavitù da allora hanno ceduto alle leggi di Jim Crow e al razzismo sin dalla Guerra Civile.

Ma Boxtown e Union Hill sono due delle comunità di liberti che sono rimaste stabili e resilienti in tutti gli anni dalla fine della guerra civile … (È orribile) per loro subire questa ingiustizia ambientale per mano delle società di gasdotti che le vedono come il percorso di minor resistenza.

(È) una frase che sono sicuro che questa società di gasdotti vorrebbe riprendersi. Ma non può perché ha detto accidentalmente la verità sul motivo per cui ha scelto Boxtown. Spero che Boxtown, Westwood e Southwest Memphis siano vittoriosi nella loro lotta come Union Hill è stata vittoriosa nella sua lotta.

Carrington J. Tatum è un membro del corpo di Report for America, un programma di servizio nazionale che colloca i giornalisti nelle redazioni locali. Scrivilo a carrington.tatum@mlk50.com

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI