giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Ambiente Gli investitori stanno deludendo gli imprenditori africani: è tempo di cambiare

Gli investitori stanno deludendo gli imprenditori africani: è tempo di cambiare

Nonostante il rallentamento economico globale causato da COVID-19, le ragioni per investire in Africa sono più forti che mai. L'Africa rimarrà una destinazione di investimento competitiva per i decenni a venire a causa del miglioramento dei suoi profili di rischio relativo, dell'integrazione regionale e dei solidi fondamentali economici.

Tuttavia, rimangono molte sfide per i fondatori locali nonostante l'anno di raccolta fondi record delle startup africane nel 2019. Questo è particolarmente vero quando si tratta di aziende guidate da donne.

Il settore energetico sarà fondamentale per la ripresa economica post-COVID dell'Africa e sarà uno dei settori di investimento più attraenti nel 2021. Le parti interessate che vanno dalla Banca africana di sviluppo ai fondi privati ​​su larga scala riconoscono la necessità anche di un accesso efficiente all'energia industriale come elettricità domestica universale. Per espandere l'impatto dei loro investimenti nel settore energetico, le istituzioni finanziarie per lo sviluppo (DFI) e gli investitori privati ​​dovrebbero prestare maggiore attenzione all'empowerment delle aziende energetiche guidate dall'Africa adeguando le loro analisi di rischio e colmando le lacune per il finanziamento di progetti solari off-grid.

La rappresentanza dei fondatori africani locali e delle fondatrici rimane una sfida nello spazio di finanziamento delle startup africane. Sebbene sia un segnale positivo che le società africane stiano attirando l'attenzione degli investitori internazionali, solo il 20% degli investimenti privati ​​in startup e società africane proveniva da investitori con sede in Africa negli ultimi cinque anni. Inoltre, otto delle prime 10 startup africane che hanno attratto più capitali nel 2019 erano guidate da stranieri.

Queste cifre diventano più preoccupanti se si considera il numero di startup guidate da donne o co-fondate in Africa. Sebbene il 25% di tutte le donne dell'Africa subsahariana siano impegnate in attività imprenditoriali in fase iniziale, le startup guidate da donne ricevono una frazione degli investimenti rispetto alle loro controparti guidate da uomini. Il previsto calo dei finanziamenti per le startup africane di quest'anno è un'opportunità perfetta per la comunità degli investitori per riflettere su queste tendenze e apportare modifiche per l'imminente aumento dei finanziamenti necessari per la ripresa post-COVID.

La ripresa economica delle economie africane è in corso e gli investitori possono trarre vantaggio dalle forti tendenze economiche positive che esistevano prima di COVID per investire in settori strategici come l'energia. Investire nei mercati africani è sempre stato associato al rischio, ma ora la pandemia COVID-19 ha reso rischiosi i mercati sicuri e i mercati tradizionalmente rischiosi sembrano attraenti.

I progetti solari off-grid in Africa hanno costantemente superato i loro concorrenti in altri paesi, rendendo l'Africa la principale destinazione globale per gli investimenti solari off-grid.

Dalla Cina agli Stati Uniti, le crisi geopolitiche stavano già stressando le principali economie e COVID ha accelerato questa tendenza. Ora gli investitori cercano sempre più altrove rendimenti stabili e riesaminano i loro profili di rischio.

Rispetto ai mercati tradizionali, l'Africa è giovane, connessa, imprenditoriale e pronta per un'immensa crescita attraverso l'integrazione regionale tramite l'African Continental Free Trade Agreement (AfCFTA), che creerà la più grande area di libero scambio del mondo. L'energia rinnovabile è un settore prioritario per la ripresa post-COVID dell'Africa perché le piccole e medie imprese hanno bisogno di energia affidabile e pulita per tornare al business e continuare a crescere.

Lo scorso anno oltre $ 200 milioni di finanziamenti sono andati alle startup del settore energetico. I progetti solari off-grid in Africa hanno costantemente superato i loro concorrenti in altri paesi, rendendo l'Africa la principale destinazione globale per gli investimenti solari off-grid. L'importanza dei progetti off-grid e mini-grid crescerà solo in quanto sono il modo più conveniente per portare centinaia di milioni di africani senza elettricità online e rafforzare le forniture di energia per le imprese.

Le DFI e gli investitori dovrebbero dare la priorità al sostegno delle società di energia rinnovabile guidate dall'Africa per ottenere rendimenti stabili, colmare il divario di accesso all'energia ed elevare i fondatori africani. Nonostante i programmi in espansione per il finanziamento dell'energia solare, analisi dei rischi obsolete tengono i finanziamenti fondamentali fuori dalle mani degli imprenditori africani. Alcune delle più grandi società solari off-grid in Africa sono co-fondate e sostenute da amministratori delegati e investitori occidentali. Pensare che le aziende africane locali con esperienza di mercato non possano fornire gli stessi rendimenti con gli stessi, se non migliori, profili di rischio sono obsoleti. Anche le economie più sviluppate non hanno il monopolio del talento. Il talento africano, combinato con il talento internazionale reclutato, può portare a team di livello mondiale per guidare le aziende che traggono vantaggio dall'opportunità solare africana.

Il settore solare off-grid africano rappresenta un'opportunità annuale di 24 miliardi di dollari e il continente deve affrontare un significativo divario energetico. I DFI possono fungere da ponte tra il settore privato e i governi espandendo i servizi di miglioramento del credito per proteggersi dal rischio di progetto. Queste istituzioni hanno già diversi strumenti a loro disposizione per aiutare gli investitori a proteggersi dal rischio, comprese garanzie di credito e rischi politici, e fungono da prestatori di primati per il finanziamento di progetti per garantire prestiti favorevoli utilizzando il loro status di credito preferito. La promozione del trasferimento tecnologico e dei contenuti locali è una priorità dichiarata dei DFI. Il modo migliore per raggiungere questi obiettivi è sostenere le aziende africane nel garantire gli investimenti.

L'età d'oro degli investimenti africani è appena iniziata. Tuttavia, un reale impatto sullo sviluppo in settori critici come l'energia solare non può verificarsi senza l'empowerment locale e le aziende africane che assumono un ruolo guida. Gli investitori stanno esaurendo le scuse: le società africane possono essere competitive, redditizie e di prim'ordine quando ricevono il supporto che meritano dai mercati dei capitali e dagli DFI.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI