mercoledì, Ottobre 20, 2021
Home Ambiente Il piano della diga che funziona per tutti

Il piano della diga che funziona per tutti

Come molti che amano i fiumi, diffido delle dighe. Certo, l'energia idroelettrica produce energia pulita, soprattutto negli Stati Uniti occidentali, ma la baldoria dei progetti idrici del XX secolo è stata avventata, spesso non necessaria ed ecologicamente devastante. Le dighe devastano le popolazioni ittiche, spostano le comunità locali e soffocano canyon spettacolari.

Questa settimana, sono stato ispirato a ripensare al potenziale delle dighe e dell'energia idroelettrica, grazie a una conversazione con Dan Reicher, uno studioso senior presso lo Stanford Woods Institute for the Environment, consulente per VERGE Energy e collega river rafter.

In 2,5 anni di colloqui, noti come Uncommon Dialogue, Reicher ha lavorato con le parti interessate per sviluppare un piano per aumentare l'energia pulita generata dalle dighe statunitensi esistenti riducendo al contempo i danni ambientali. La coalizione ha raggiunto un accordo sostenuto da gruppi storicamente in contrasto: l'industria idroelettrica; ambientalisti; e conservazionisti.

La strategia della coalizione ha tre pilastri, noti come le 3R:

  • Riabilitazione per migliorare la sicurezza e aumentare la resilienza delle dighe, riducendo al contempo il loro impatto ambientale
  • Retrofit di dighe alimentate e aggiunta di generazione ad alcune dighe non alimentate per aumentare la produzione di elettricità
  • Rimozione di dighe che non hanno alcun beneficio per la società, influiscono negativamente sugli ecosistemi e presentano problemi di sicurezza

In un mondo di crescente conflitto politico, un accordo che stride con fazioni opposte è un unicorno e merita uno sguardo più attento.

Alimentare le dighe esistenti; rimuovere gli altri

Delle 90.000 dighe negli Stati Uniti, solo 2.500 dispongono di impianti idroelettrici per la generazione di energia. Inoltre, il 30 percento di tutte le dighe sarà oggetto di riautorizzazione nel prossimo decennio. Ciò significa migliaia di opportunità nei prossimi anni per affrontare questo problema della diga.

L'accordo Uncommon Dialogue delinea un processo attraverso il quale le dighe esistenti negli Stati Uniti possono essere potenziate per generare energia o abbattute per supportare meglio le popolazioni ittiche. Ciò crea un chiaro percorso per l'utilizzo o la rimozione delle infrastrutture che i gruppi ambientalisti, tra cui American Rivers, The Nature Conservancy, Union of Concerned Scientists e World Wildlife Fund, potrebbero ottenere dietro. Crea anche un percorso per le aziende idroelettriche per aumentare la capacità senza richiedere la costruzione di nuove dighe.

Se fatto correttamente, il repowering delle dighe utilizzerebbe meglio l'infrastruttura esistente. Uno studio approfondito del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti nel 2016 ha rilevato che, se alimentate, le dighe esistenti potrebbero aumentare la capacità idroelettrica della nazione del 50%.

Delle 90.000 dighe negli Stati Uniti, solo 2.500 dispongono di impianti idroelettrici per la generazione di energia.

Questa strategia è particolarmente importante poiché il riscaldamento globale modifica i sistemi idrici. Con il peggioramento della siccità negli stati occidentali, la capacità idroelettrica della California è diminuita. Finora nel 2021, l'idroelettrico ha generato solo il 7% dell'energia in California, mentre nei cinque anni precedenti la produzione idroelettrica era in media del 16%. Nel frattempo, il cambiamento climatico sta rendendo più umide alcune regioni, come il Midwest.

L'aggiunta di capacità idroelettriche alle dighe qualificate, insieme a una migliore interconnessione tra il sistema elettrico degli Stati Uniti, potrebbe aggiungere la capacità rinnovabile necessaria poiché i modelli meteorologici continuano a cambiare.

Hydro come fonte di energia rinnovabile complementare

L'energia idroelettrica offre caratteristiche interessanti che completano altre fonti di energia rinnovabile.

In primo luogo, è una solida fonte di energia, che può bilanciare l'intermittenza delle risorse solari ed eoliche mentre decarbonizza il settore energetico. Questa caratteristica ha incoraggiato le aziende che si sforzano di raggiungere l'energia pulita tutto il giorno ogni giorno, come Google e IBM, a considerare l'idroelettrico come parte del loro mix di approvvigionamenti rinnovabili.

In secondo luogo, l'idro pompaggio è un approccio promettente allo stoccaggio di energia. L'approccio funziona pompando acqua (usando l'energia eolica o solare quando c'è un surplus di energia) da un serbatoio a un secondo serbatoio più alto. Quando è necessaria l'elettricità, l'acqua può tornare al serbatoio inferiore, generando elettricità lungo il percorso.

Questo approccio potrebbe potenzialmente offrire elettricità per durate più lunghe rispetto ai backup delle batterie agli ioni di litio, che generalmente immagazzinano dalle quattro alle sei ore di elettricità. Gli impianti idroelettrici di pompaggio, tuttavia, richiederebbero la costruzione di nuovi impianti, rendendoli più difficili da autorizzare e costruire rispetto al semplice ripotenziamento.

Rendere le dighe più sicure ha un ampio sostegno

Una conseguenza della baldoria delle dighe della metà del XX secolo: abbiamo migliaia di dighe di oltre 50 anni che necessitano di riparazioni.

Potresti aver visto alcune chiamate ravvicinate nelle notizie. L'anno scorso, una diga nel Michigan è fallita a causa di forti piogge. La diga di Oroville in California si è avvicinata alla catastrofe nel 2017 quando lo sfioratore ha ceduto e ha minacciato le fondamenta. All'inizio di quest'anno, una diga tossica in Florida ha rischiato il collasso. San Diego ha appena lanciato una revisione multimilionaria delle sue dighe, dichiarandone tre in "cattive" condizioni. Queste sono solo alcune delle tante dighe che la sicurezza rischia per le comunità statunitensi e il numero è destinato a crescere con il clima estremo alimentato dal cambiamento climatico.

Il rovescio della medaglia della baldoria del progetto idrico è che le dighe che falliscono colpiscono allo stesso modo gli stati rossi e blu, rendendo una soluzione completa attraente in tutto lo spettro politico.

In una proposta di aprile della collaborazione Uncommon Dialogue, il gruppo ha delineato un piano da 63 miliardi di dollari per affrontare le dighe americane. Include $ 18 miliardi in miglioramenti della sicurezza, $ 15 miliardi per rimuovere 2.000 dighe e $ 24 miliardi per supportare le agenzie federali, incluso un percorso per aggiungere energia idroelettrica, ha riferito Sammy Roth sul Los Angeles Times. Il cartellino del prezzo è enorme, ma potrebbe anche essere tempestivo poiché Washington continua a trovare un terreno comune su un disegno di legge sulle infrastrutture.

Anche se questa strategia non cambia le mie opinioni sulla cattiva gestione dell'acqua da parte del governo in Occidente (se vuoi essere inorridito anche tu, raccomando "Cadillac Desert" di Marc Reisner), offre un percorso promettente per un problema che ha sembrava intrattabile. Se le stelle si allineano, potrebbe portare a una soluzione della diga tanto necessaria.

[ Want more great analysis of the clean energy transition? Sign up for Energy Weekly, our free email newsletter.]

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI