lunedì, Novembre 29, 2021
Home Ambiente La proposta della California abbraccia edifici completamente elettrici ma si ferma prima...

La proposta della California abbraccia edifici completamente elettrici ma si ferma prima del divieto di gas

I funzionari della California hanno deciso di non proporre il divieto del gas naturale nelle nuove costruzioni, deludendo i sostenitori dell'ambiente che speravano in una mossa molto più decisiva contro i combustibili fossili.

La California Energy Commission ha rilasciato una bozza del prossimo aggiornamento al codice edilizio statale, un documento che favorisce l'uso del calore elettrico affermando che le pompe di calore sarebbero la tecnologia di base per le nuove costruzioni. I costruttori potrebbero ancora installare apparecchi a gas, ma il codice e i programmi di incentivazione mirerebbero a rendere le pompe di calore l'opzione preferita.

La proposta, che potrebbe ancora cambiare prima dell'adozione definitiva ad agosto, aumenta anche i requisiti per lo sfiato sui fornelli a gas, tra le altre disposizioni.

I sostenitori dell'ambiente avevano sperato che la California sarebbe diventata il primo stato a richiedere alloggi completamente elettrici nelle nuove costruzioni. Invece, hanno fatto un passo avanti verso l'uso del calore elettrico.

Jonny Kocher, un associato del programma Carbon-Free Buildings di RMI, si è detto "decisamente deluso", ma considera anche la bozza di codice come "un grande passo nella giusta direzione".

La commissione sta sottovalutando l'idea di un divieto di gas mentre promuove i modi in cui il progetto di codice aiuta ad allontanare l'industria edile dal gas.

"Stiamo incoraggiando le tecnologie del futuro, le tecnologie di decarbonizzazione del futuro e stiamo davvero cercando di renderle scalabili", ha affermato Andrew McAllister, uno dei cinque membri della commissione, in una teleconferenza con i giornalisti.

Ha detto che un divieto di gas è probabilmente al di fuori di ciò che la commissione può fare con un aggiornamento del codice. Questa è una visione più ristretta del potere della commissione rispetto a quanto sostenuto dai sostenitori dell'ambiente.

"In realtà non abbiamo la capacità di dire semplicemente 'No gas'", ha detto McAllister, aggiungendo in seguito che il codice "non intende essere un piano di transizione al gas naturale".

Secondo la commissione, le pompe di calore ora hanno meno del 10 percento del mercato delle nuove abitazioni in California.

Mentre i costruttori possono ancora installare apparecchi a gas, il codice proposto contiene disposizioni che lo scoraggiano. I nuovi alloggi con apparecchi a gas dovrebbero apportare modifiche ad altre parti della struttura per migliorare l'efficienza energetica abbastanza da annullare le emissioni di gas.

Inoltre, le nuove case con il gas dovrebbero disporre di attrezzature che le rendano "pronte per l'elettricità", il che consentirebbe al proprietario di passare facilmente all'elettricità in futuro.

La spinta per un mandato completamente elettrico in California fa parte di un movimento più ampio per ridurre o fermare la combustione di combustibili fossili negli edifici e utilizzare l'elettricità per riscaldarsi e cucinare. Decine di città in California hanno approvato divieti o severe limitazioni sul gas, a partire da Berkeley nel 2019.

Allo stesso tempo, l'industria del gas e i suoi alleati stanno lavorando per ottenere che le legislazioni statali approvino leggi che vietano ai governi locali di emanare divieti sul gas. Almeno una dozzina di stati, la maggior parte controllati dai repubblicani – Arizona, Arkansas, Iowa, Kansas, Kentucky, Louisiana, Mississippi, Oklahoma, Tennessee, Utah, West Virginia e Wyoming – hanno approvato tali misure.

I sostenitori degli edifici completamente elettrici sperano di mostrare slancio convincendo uno stato ad adottare un requisito completamente elettrico, ma finora non ci sono riusciti. I legislatori di Washington hanno pensato di farlo quest'anno, ma hanno finito per abbandonare tale disposizione. E ora, la commissione della California si è fermata prima di un divieto di gas.

Mantieni vivo il giornalismo ambientale

L'ICN fornisce una copertura climatica localizzata e pluripremiata gratuitamente e senza pubblicità. Contiamo sulle donazioni di lettori come te per andare avanti.

Donate adesso

Verrai reindirizzato al partner di donazione di ICN.

La commissione della California potrebbe cambiare rotta prima di finalizzare il codice in una riunione prevista per l'11 agosto, ma la versione finale avrà probabilmente poche modifiche rispetto alla bozza, in base ai cicli di codice precedenti. L'aggiornamento del codice entrerà in vigore nel 2023, parte della pratica californiana di aggiornare le regole ogni tre anni.

Il precedente aggiornamento del codice, entrato in vigore nel 2020, si distingueva per il requisito che la maggior parte delle nuove abitazioni disponesse di pannelli solari sul tetto.

Una coalizione di gruppi del settore edile ha esortato la commissione a evitare un mandato completamente elettrico. Chris Ochoa, un consulente senior per la California Building Industry Association, ha dichiarato in una e-mail che la sua organizzazione vuole vedere il passaggio all'edilizia abitativa completamente elettrica realizzato in "modo pianificato e strategico". Ha detto che il mandato solare sul tetto è stato un esempio di questo fatto bene, con i costruttori che sapevano da quasi un decennio che la commissione si stava muovendo verso il mandato.

"C'è sempre la necessità di aumentare la penetrazione del mercato dei prodotti (e) istruire costruttori e installatori", ha affermato Ochoa.

Ha detto che al suo gruppo piacciono gli aspetti della bozza del piano, ma teme anche che il piano nel suo insieme aumenterebbe i costi degli alloggi in uno stato in cui l'accesso all'alloggio è una delle principali preoccupazioni.

La politica della California è diventata più complicata da quando è iniziato il processo di aggiornamento del codice. Il governatore Gavin Newsom sta affrontando un voto di richiamo che probabilmente avverrà questo autunno. Il codice potrebbe diventare un argomento di campagna se la Commissione per l'energia, i cui membri sono nominati dal governatore, intraprendesse un'azione di alto profilo che sconvolgerebbe segmenti della comunità imprenditoriale, come approvare un divieto di gas.

Kocher di RMI, un'organizzazione senza scopo di lucro che lavora per accelerare la transizione verso l'energia pulita, ha affermato che "molte politiche saranno probabilmente influenzate dalle elezioni di revoca". Ma ha detto di non aver visto alcuna prova che l'elezione avesse qualcosa a che fare con le decisioni della commissione sul codice.

Dan Gearino

Reporter sull'energia pulita, Midwest, National Environment Reporting Network

Dan Gearino copre gli Stati Uniti del Midwest, parte del National Environment Reporting Network di ICN. La sua copertura si occupa del lato commerciale della transizione verso l'energia pulita e scrive la newsletter Inside Clean Energy di ICN. È arrivato in ICN nel 2018 dopo un incarico di nove anni presso The Columbus Dispatch, dove si è occupato del business dell'energia. Prima di allora, si è occupato di politica e affari in Iowa e nel New Hampshire. È cresciuto nella contea di Warren, Iowa, appena a sud di Des Moines, e vive a Columbus, Ohio.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI