martedì, Maggio 24, 2022
HomeAmbienteL'Illinois ora vanta la legge sul clima "più equa" in America. ...

L’Illinois ora vanta la legge sul clima “più equa” in America. Quindi cosa significherà?

Questo articolo è il risultato di una partnership tra Inside Climate News e il Chicago Sun-Times.

L’Illinois è ora il primo stato del Midwest a fissare obiettivi di lotta al clima per l’eliminazione graduale del carbone e del gas naturale a favore di fonti di energia più pulite come l’energia eolica e solare.

Il disegno di legge che il governatore JB Pritzker ha firmato mercoledì fissa l’obiettivo per l’Illinois di passare al 100% di energia pulita entro il 2050.

La nuova legge promette migliaia di nuovi posti di lavoro nell’energia pulita, con un’enfasi sull’assunzione di persone di colore. Stabilisce le priorità per la chiusura delle fonti di inquinamento nelle cosiddette comunità di giustizia ambientale. E dà quasi 700 milioni di dollari in cinque anni per sovvenzionare tre centrali nucleari dell’Illinois settentrionale di proprietà di Exelon.

La legge è stata approvata da una coalizione di attivisti ambientali, comunitari e religiosi che ha tenuto più di 100 incontri comunitari negli ultimi tre anni con migliaia di persone in tutto lo stato. Questo processo era in netto contrasto con ciò che accadde cinque anni fa, quando le società di servizi pubblici dominarono la stesura dell’ultima grande legge statale sull’energia.

Il risultato è quello che i sostenitori chiamano il disegno di legge sul clima “più equo” approvato fino ad oggi negli Stati Uniti.

Mentre il disegno di legge fissa un anno obiettivo del 2050 per raggiungere l’obiettivo generale di energia pulita, la maggior parte delle sue principali disposizioni energetiche hanno date obiettivo del 2045.

La firma del disegno di legge segue lunghi ritardi e difficili trattative in cui il disegno di legge quasi non è passato. I ritardi hanno significato che gli installatori solari sui tetti hanno attraversato la maggior parte dell’anno senza finanziamenti per il principale programma di incentivi statali per il loro settore, portando a un calo dei progetti e alla necessità di licenziare i lavoratori. Il finanziamento di quel programma è ora ripristinato e ampliato.

Uno dei principali punti critici per i legislatori è stato il modo in cui la legge tratterebbe due centrali elettriche a carbone di proprietà di gruppi di governi cittadini, tra cui il Prairie State Energy Campus nel sud dell’Illinois. La legge afferma che gli impianti devono essere privi di emissioni di carbonio al 100% entro il 2045, una linea temporale che è di 10 anni successiva rispetto a quella che Pritzker aveva inizialmente cercato.

Ma la frustrazione e la tensione dei negoziati sono state ampiamente sostituite dalla celebrazione.

Anche alcune delle persone chiave dietro le parti della legislazione sulla giustizia ambientale, che includono preferenze per le attività e assunzioni delle minoranze, opportunità di formazione per lavori nell’energia pulita e sovvenzioni per programmi comunitari, sono sembrate scioccate da quanto avevano ottenuto.

“Nessuno credeva che nell’Illinois avremmo effettivamente approvato una legislazione che può impedire agli impianti di petrolio e gas di funzionare per sempre”, ha affermato Juliana Pino, direttrice politica della Little Village Environmental Justice Organization di Chicago.

Naturalmente, l’Illinois è già stato qui, nel 2016, quando è stata approvata una legge sull’energia che mirava ad affrontare alcune delle stesse preoccupazioni. È stato accompagnato da discorsi altrettanto alti, ma ha finito per non essere all’altezza di molti dei suoi obiettivi.

“Sto ascoltando storie salvavita”

Tuttavia, a seguito della nuova legge, Christopher Williams, proprietario di Millennium Solar a Calumet City, un sobborgo di Chicago, ha affermato di sperare di accelerare notevolmente il ritmo delle installazioni e della formazione. Negli ultimi anni, grazie ai finanziamenti forniti da una precedente legge statale sull’energia, Williams ha affermato di essere stato in grado di formare circa 300 studenti, insegnando loro il business dell’energia solare. Spera di aumentare quel numero a 1.000 all’anno.

Christopher Williams, proprietario di Millennium Solar a Chicago, offre formazione a persone che vogliono lavorare nel settore solare. L’approvazione della nuova legge statale sull’energia aumenta i finanziamenti per i progetti solari e la domanda per i lavoratori che forma. Credito: Anthony Vazquez/Sun-Times

Elettricista di terza generazione entrato nel settore dell’energia solare nel 2010, Williams è tra i tanti proprietari di comunità e aziende che hanno avuto voce in capitolo nella stesura della nuova legge.

Ha detto che la sua attività ha aiutato le persone a trovare una carriera nel settore, tra cui alcuni ex detenuti e residenti di centri di accoglienza.

“Sto ascoltando le storie che salvano la vita”, ha detto Williams di coloro che hanno trovato lavoro.

In deroga alla precedente legislazione sull’energia, Exelon e la sua sussidiaria ComEd non hanno guidato i colloqui per la nuova legge sul clima.

Naomi Davis, che gestisce l’organizzazione comunitaria di Chicago Blacks In Green e ha contribuito a guidare gli sforzi che hanno portato alla nuova legge, ha affermato che la spinta all’equità che lei e altri hanno sostenuto è stata necessaria per rendere la legge più inclusiva.

Lei e altri affermano che continueranno a fare pressioni sui funzionari pubblici per assicurarsi che le promesse della nuova legge vengano mantenute.

Naomi Davis, che gestisce l’organizzazione della comunità di South Side Chicago Blacks In Green e ha contribuito a guidare gli sforzi che hanno portato alla nuova legge dell’Illinois, afferma che la spinta all’equità che lei e altri hanno sostenuto era necessaria per rendere la legge più inclusiva. Credito: Anthony Vazquez/Sun-Times

Oltre alla creazione di posti di lavoro, la nuova legge affronta anche le difficoltà incontrate da molte persone a basso reddito che lottano per pagare le bollette elettriche, ha affermato.

I progetti solari comunitari, in cui gli abbonati possono iscriversi per ottenere parte della loro elettricità dal solare, riceveranno finanziamenti ai sensi della legge.

Questo è incoraggiante per il reverendo Tony Pierce, un pastore di Peoria e sviluppatore di energia solare. Era deluso dal fatto che i finanziamenti per il solare comunitario ai sensi della precedente legge sull’energia si esaurissero rapidamente a causa dell’elevata domanda che esauriva rapidamente il bilancio dello stato. Anche un programma correlato nella legge del 2016 non ha finito per finanziare tanti progetti nelle comunità di colore come si aspettavano i sostenitori.

“Questo ci ha insegnato molto”, ha detto Pierce. “Abbiamo fatto cose molto più robuste per renderlo più forte.”

Il primo nel Midwest

L’Illinois si è ora unito a stati tra cui California, Hawaii, Massachusetts, New Mexico, New York, Oregon, Rhode Island, Virginia e Washington nell’approvazione di leggi che stabiliscono le tempistiche per ottenere il 100% di elettricità senza emissioni di carbonio o rinnovabile.

“Questo è un enorme passo avanti in una marcia verso l’azione per il clima che vediamo da alcuni anni”, ha affermato Sean Garren, direttore del programma nazionale per il gruppo di advocacy Vote Solar. “Stiamo vedendo che ogni nuovo disegno di legge sul clima è più completo ed equo e più incentrato sulle comunità di giustizia ambientale rispetto a quelle precedenti”.

Garren ha affermato che la legge dell’Illinois è la più efficace nell’affrontare i bisogni delle comunità che soffrono maggiormente di trovarsi vicino a centrali elettriche a combustibili fossili.

La legge è importante anche perché l’Illinois è ora il primo stato del Midwest a impegnarsi a tal punto nell’energia pulita.

“L’Illinois ha una rete elettrica più sporca e alimentata da combustibili fossili rispetto a molti altri stati che si sono impegnati per il 100% di energia pulita”, ha affermato Garren. “Approvando un disegno di legge come questo, stiamo preparando il terreno per dimostrare che un futuro pulito al 100% è possibile in ogni stato”.

Daniel Bloom, preside di Advanced Energy Economy, un gruppo commerciale per le società di energia pulita, ha affermato che la legge potrebbe rivelarsi una parte importante per dimostrare ad altri stati i vantaggi sociali ed economici dell’adozione dell’energia pulita.

Bloom ha detto che pensa che l’Illinois ora abbia un vantaggio nell’attrarre le aziende di energia pulita per aprire negozi e investire.

“Quello che fa questa legislazione è posizionare l’Illinois proprio nel livello più alto con stati come Washington, California e New York”, ha detto.

La nuova legge sull’energia aumenta lo slancio degli stati che agiscono sui cambiamenti climatici e sull’energia pulita, creando di conseguenza qualcosa di simile a una politica nazionale, ha affermato Wei Peng, professore di ingegneria della Penn State University che studia gli effetti delle politiche energetiche.

“Quello che abbiamo visto è che gli stati sono più affidabili attuatori della politica climatica” rispetto al governo federale, ha affermato.

La legge dell’Illinois e altre aiutano a espandere il mercato delle nuove fonti di energia e ciò porta a economie di scala che dovrebbero ridurre i costi energetici per tutti, ha affermato Peng.

“Sarebbe stato inimmaginabile”

La nuova legge prevede anche incentivi per l’elettrificazione dei trasporti, incluso uno sconto di $ 4.000 per l’acquisto di veicoli elettrici nuovi o usati.

È un inizio per affrontare un altro problema climatico urgente. I trasporti negli ultimi anni hanno superato l’energia come la più grande fonte di gas serra in Illinois.

Pritzker ha detto che intende che gli sconti siano disponibili in tutto lo stato, ma potrebbe aver bisogno di una legislazione di follow-up per chiarire una disposizione nella legge che limiterebbe l’ammissibilità agli sconti solo alle contee nell’area di Chicago.

Mantieni vivo il giornalismo ambientale

L’ICN fornisce gratuitamente una copertura climatica pluripremiata e pubblicità. Facciamo affidamento sulle donazioni di lettori come te per andare avanti.

Donate adesso

Verrai reindirizzato al partner per le donazioni di ICN.

“È un ottimo inizio”, ha affermato Brian Urbaszewski, direttore dei programmi di salute ambientale per la Respiratory Health Association di Chicago e sostenitore di lunga data di un sistema di trasporto più ecologico in Illinois, riguardo alle disposizioni sui trasporti puliti.

Ma ha detto che pensa che sia necessario fare di più per costruire le stazioni di ricarica necessarie per consentire la circolazione di più auto elettriche e camion.

“Siamo ai primi passi di un viaggio più ampio”, ha detto.

Facendo eco a ciò, JC Kibbey, sostenitore dell’energia pulita dell’Illinois per l’ufficio del Consiglio per la difesa delle risorse naturali a Chicago, ha affermato che è necessario fare e sarà fatto di più per affrontare il cambiamento climatico.

Tuttavia, Kibbey ha affermato: “Sarebbe stato inimmaginabile anche cinque anni fa che ci saremmo completamente allontanati dai combustibili fossili nel settore energetico. In uno stato come questo, che ce l’abbiamo fatta, è una testimonianza di come sia cambiata la politica e di quanto velocemente sia cambiata l’economia del carbone”.

Brett Chase

Collaboratore/partner della rete del Midwest

Brett Chase è un giornalista del Chicago Sun-Times.

Dan Gearino

Reporter sull’energia pulita, Midwest, National Environment Reporting Network

Dan Gearino copre gli Stati Uniti centro-occidentali, parte del National Environment Reporting Network dell’ICN. La sua copertura si occupa del lato commerciale della transizione verso l’energia pulita e scrive la newsletter Inside Clean Energy di ICN. È arrivato all’ICN nel 2018 dopo un incarico di nove anni presso The Columbus Dispatch, dove si è occupato del business dell’energia. Prima di allora, si è occupato di politica e affari in Iowa e nel New Hampshire. È cresciuto nella contea di Warren, Iowa, appena a sud di Des Moines, e vive a Columbus, Ohio.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI