Sempre più fornitori Apple adottano obiettivi di energia pulita al 100%

0
71

Più di 110 dei partner di produzione di Apple in tutto il mondo stanno passando all'elettricità rinnovabile al 100% per i beni che forniscono al gigante della tecnologia, supportati da quasi 8 gigawatt di nuova capacità di energia pulita che dovrebbe essere online, ha annunciato il gigante della tecnologia all'inizio di questo mese.

Si prevede che la mossa eviterà oltre 15 milioni di tonnellate metriche di CO2 equivalente ogni anno, il che equivale all'incirca a togliere dalla strada 3,4 milioni di auto all'anno, ha affermato Apple.

Inoltre, la società ha rivelato che sta investendo direttamente in progetti di energia rinnovabile per coprire una parte delle sue emissioni a monte, nonché in un importante progetto di stoccaggio di energia in California per testare nuove soluzioni per infrastrutture elettriche pulite.

"Siamo fermamente impegnati ad aiutare i nostri fornitori a diventare neutrali in termini di emissioni di carbonio entro il 2030 e siamo entusiasti del fatto che le aziende che si sono unite a noi abbracciano settori e paesi in tutto il mondo, tra cui Germania, Cina, Stati Uniti, India e Francia", ha affermato Lisa Jackson, Apple's vicepresidente per l'ambiente, la politica e le iniziative sociali.

L'annuncio si basa sul piano di Apple, svelato lo scorso anno, di diventare neutrale in termini di emissioni di carbonio in tutta la sua attività, catena di fornitura manifatturiera e ciclo di vita del prodotto entro il 2030. L'azienda afferma di essere già carbon neutral nelle proprie operazioni aziendali, ma che entro il 2030 vuole ogni prodotto che vende ha un impatto climatico nullo.

Nel tentativo di rafforzare le sue ambizioni di energia pulita e clima, la società il mese scorso ha condiviso i dettagli di $ 4,7 miliardi di investimenti consentiti attraverso le sue emissioni di obbligazioni verdi, che mirano a sostenere progetti ambientali in tutto il mondo.

La scorsa settimana ha fornito un aggiornamento sul suo programma per aiutare i fornitori a raggiungere i propri obiettivi di energia rinnovabile. Il programma ha visto aziende come DSM Engineering Materials e STMicroelectronics garantire accordi di acquisto di energia per le loro operazioni rispettivamente nei Paesi Bassi e in Marocco, mentre diverse aziende negli Stati Uniti e 15 fornitori in Cina hanno aderito all'iniziativa.

Nel frattempo, Apple sta anche costruendo quello che sostiene essere uno dei più grandi progetti di batterie negli Stati Uniti al California Flats, che si dice sia stato progettato per immagazzinare fino a 240 megawattora di elettricità, o abbastanza per alimentare oltre 7.000 case per un giorno. Il progetto è stato sviluppato per supportare il vicino parco solare da 130 MW, che fornisce tutto il fabbisogno di elettricità rinnovabile di Apple in California e immagazzinerà l'energia in eccesso generata durante il giorno per utilizzarla nei momenti di maggiore richiesta.

Nel complesso, Apple – una delle più grandi società pubbliche al mondo per capitalizzazione di mercato – ha affermato di aver ridotto costantemente la sua impronta di carbonio aumentando le entrate nette, aiutando a evitare un totale di 15 milioni di tonnellate metriche di CO2 attraverso materiali a basse emissioni di carbonio, efficienza energetica e iniziative per l'energia pulita.

"In un anno come nessun altro, Apple ha continuato a lavorare con una rete globale di colleghi, aziende e sostenitori per contribuire a rendere i nostri sforzi ambientali e tutto ciò che facciamo una forza positiva nella vita delle persone e per lavorare a fianco delle comunità più colpite dal clima cambiamento ", ha aggiunto Jackson.