giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Ambiente Una pietra miliare per l'energia pulita: le energie rinnovabili anticipano il carbone...

Una pietra miliare per l'energia pulita: le energie rinnovabili anticipano il carbone nel 2020

In un anno di pandemia e politica caotica, c'è stata anche una pietra miliare nella transizione verso l'energia pulita: le fonti energetiche rinnovabili statunitensi per la prima volta hanno generato più elettricità del carbone.

Il continuo aumento dell'energia eolica e solare, combinato con le prestazioni costanti dell'energia idroelettrica, è stato sufficiente perché le fonti di energia rinnovabile superassero il carbone, secondo i dati del 2020 pubblicati questa settimana dall'Energy Information Administration.

"È molto significativo che le energie rinnovabili abbiano superato il carbone", ha affermato Robbie Orvis, direttore della progettazione delle politiche energetiche presso il think tank Energy Innovation. "Non è una sorpresa. Andava di moda in quel modo per anni. Ma è una pietra miliare in termini di monitoraggio dei progressi ".

Eppure le energie rinnovabili restano indietro rispetto al leader di mercato, il gas naturale, che è nuovamente aumentato nel 2020 ed è ora molto più avanti di tutte le altre fonti energetiche.

Il mercato in evoluzione mostra che i produttori di elettricità stanno rispondendo ai bassi costi di gas, eolico e solare e si stanno allontanando dal carbone a causa dei costi elevati e delle preoccupazioni per le emissioni. Ma gli analisti energetici e i sostenitori dell'energia pulita affermano che le forze di mercato avranno bisogno di un'ulteriore spinta dalle politiche federali e statali se il paese vuole ridurre le emissioni abbastanza da evitare gli effetti più dannosi del cambiamento climatico.

"Tutte queste fonti, gas naturale, solare ed eolico, stanno sostituendo il carbone come questione economica oltre alla pressione normativa e alle minacce al carbone", ha affermato Karl Hausker, un senior fellow del programma sul clima presso il World Resources Institute, un ricercatore organizzazione che si concentra sulla sostenibilità.

"L'altro vincitore in questa competizione è stato il gas naturale, che ha emissioni inferiori (del carbone) dal punto di vista climatico, il che è positivo, ma fondamentalmente sta battendo il carbone economicamente", ha detto. "Non possiamo fare affidamento sulla crescita del gas con emissioni continue ancora per molto. Dovremo sostituire il gas naturale o catturare il carbonio emesso dal gas ".

Il carbone è stata la principale fonte di elettricità del paese nel 2015 e da allora è diminuito del 42%, come misurato nella produzione di elettricità. Le compagnie energetiche hanno chiuso centrali a carbone e quelle che sono rimaste hanno funzionato meno spesso di prima.

Mantieni vivo il giornalismo ambientale

ICN fornisce una copertura climatica localizzata e pluripremiata gratuitamente e pubblicità. Contiamo sulle donazioni di lettori come te per andare avanti.

Donate adesso

Verrai reindirizzato al partner per la donazione di ICN.

Le energie rinnovabili stanno guadagnando sul carbone per un po ', al punto che, nell'aprile 2019, le energie rinnovabili erano per la prima volta davanti al carbone in un rapporto mensile EIA. Nel 2020, le energie rinnovabili sono uscite in vantaggio in sette dei 12 mesi, con il carbone ancora in testa nei mesi estivi con la più alta domanda di elettricità ea dicembre.

La pandemia di coronavirus ha contribuito a ridurre il carbone perché il rallentamento dell'economia ha portato a una diminuzione della domanda di elettricità. Poiché molte centrali a carbone hanno costi di esercizio elevati, spesso quelle erano le centrali che le aziende scelsero di non gestire.

Le energie rinnovabili non hanno superato solo il carbone, hanno mostrato i dati dell'EIA. Hanno anche approvato il nucleare, sebbene la produzione delle centrali nucleari sia stata abbastanza stabile negli ultimi anni.

Le ragioni dietro i guadagni delle energie rinnovabili includono bassi costi e politiche da parte di città, stati e aziende per investire nelle energie rinnovabili.

La diminuzione dei costi è stata più sorprendente per il solare. Il costo livellato del solare su scala industriale, che tiene conto dei costi di sviluppo e funzionamento, è passato da 359 dollari per megawattora nel 2009 a 37 dollari per megawattora nel 2020, secondo la banca d'investimenti Lazard.

I cambiamenti nel mercato dell'elettricità stanno contribuendo a ridurre le emissioni, ma il mercato non si sta ancora muovendo abbastanza velocemente, ha detto Orvis. È stato l'autore di un rapporto di Energy Innovation di questa settimana che ha utilizzato un simulatore di politiche statunitensi open source per progettare uno scenario in cui gli Stati Uniti potrebbero ridurre le emissioni abbastanza da essere sulla strada per le emissioni nette zero entro il 2050.

"Ciò di cui stiamo parlando è mettere in atto politiche per rafforzare la tendenza che abbiamo visto e accelerarla", ha detto, riguardo al crescente utilizzo delle energie rinnovabili.

Dan Gearino

Reporter sull'energia pulita, Midwest, National Environment Reporting Network

Dan Gearino copre gli Stati Uniti del Midwest, parte del National Environment Reporting Network di ICN. La sua copertura si occupa del lato commerciale della transizione all'energia pulita e scrive la newsletter Inside Clean Energy di ICN. È arrivato in ICN nel 2018 dopo un mandato di nove anni presso The Columbus Dispatch, dove ha ricoperto il business dell'energia. Prima di allora, ha coperto la politica e gli affari in Iowa e nel New Hampshire. È cresciuto nella contea di Warren, Iowa, appena a sud di Des Moines, e vive a Columbus, nell'Ohio.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI