Amarti guardando il porno?

0
17

Guardare il porno potrebbe effettivamente migliorare l'immagine di sé e l'accettazione del corpo.

I titoli dei clickbait dei media amano incolpare tutti i tipi di cose selvagge sull'uso della pornografia e il recente aumento dell'accettazione sociale della pornografia. Una moda recente di donne che hanno lo "sbiancamento" dei tessuti intorno al loro ano è comunemente attribuita al porno, così come l'aumento della vaginoplastica, una forma di chirurgia plastica che comporta l'alterazione dell'aspetto dei genitali femminili. Affermazioni simili vengono fatte sui maschi, sostenendo che un aumento degli uomini che cercano un intervento chirurgico al pene è il risultato dell'insicurezza corporea alimentata dal porno. Nel marzo 2019, un miliardario europeo è morto durante un intervento chirurgico per l'ingrandimento del pene, portando molti a speculare sul motivo per cui un uomo incredibilmente ricco non fosse in grado di essere soddisfatto dei suoi genitali. Nel 2017, un uomo molto più giovane, e si presume un uomo meno ricco, di 30 anni è morto anche durante un intervento chirurgico per ingrandire il suo pene, il primo uomo noto per essere morto durante tale procedura.

L'assunto generale è che mentre le persone guardano la pornografia con persone belle, giovani e nude con corpi perfetti e genitali impeccabili, diventano insicure riguardo al proprio corpo. Che poi confrontino i propri corpi, ei propri genitali, con quelli delle saltellanti star nubili sugli schermi dei loro computer. È una teoria intuitiva, che suona vera con le molte persone e organizzazioni che diffidano della pornografia. Sfortunatamente, ci sono pochissime prove che guardare il porno abbia un tale effetto.

Sia nei maschi che nelle femmine, ci sono ricerche incoerenti, che suggeriscono che, ad esempio, nei maschi gay, l'uso del porno può aumentare l'insoddisfazione di un uomo per le dimensioni del loro pene, ma che non sembra aumentare l'insoddisfazione femminile per le dimensioni del loro pene seni. Nelle donne che, secondo quanto riferito, usano la pornografia in modi malsani, il loro uso del porno non ha avuto alcun impatto sull'immagine corporea delle donne. Ma, quando queste donne avevano stati emotivi negativi preesistenti e usavano il porno per cercare di cambiare il modo in cui si sentivano, era più probabile che le donne si sentissero negative nei confronti dei loro corpi.

Un elemento interessante nella ricerca sugli effetti del porno consiste nell'esaminare se gli spettatori vedono le raffigurazioni del sesso nei video per adulti come realistiche o meno. Quando le persone vedono il porno come più realistico, è più probabile che considerino il porno come avente effetti positivi. Negli uomini, questa convinzione negli effetti positivi del porno è correlata a una maggiore autostima sessuale. Nelle donne, livelli più alti di autostima genitale sono correlati a livelli più alti di autostima sessuale e con livelli più alti di soddisfazione sessuale. Le donne che si sentono meglio con i loro genitali amano di più il sesso. Un effetto simile non sembra essere presente negli uomini.

Il porno è realistico? Beh no. Non proprio. Il porno è una fantasia. Descrive il sesso al di fuori delle normali regole sociali e aspettative che lo circondano, nella maggior parte delle culture umane. Ma potrebbero esserci gradazioni di realismo nella pornografia moderna, che non vengono pienamente prese in considerazione nella fretta di incolpare il porno. Considera ad esempio – nei film di supereroi, si potrebbe suggerire che Batman sia in qualche modo più realistico di The Avengers – dopotutto, Batman non ha poteri speciali (a parte un'anima oscura e torturata e molti soldi), mentre Capitan America ha una forza magicamente sovrumana. e resistenza. Confronti simili possono effettivamente essere possibili nel regno del materiale sessualmente esplicito. Oggigiorno, molte persone, soprattutto i giovani spettatori, preferiscono e cercano film erotici più "amatoriali". Può darsi che la fantasia di queste "persone reali come me" aumenti il ​​divertimento dello spettatore. Questi tipi di film possono mostrare rappresentazioni più normali del piacere sessuale umano e includere tipi di corpi che sono più coerenti con lo spettatore medio.

In una ricerca pubblicata di recente, esaminando la relazione tra questa percezione del porno come realistico, è stato effettivamente dimostrato che quando le persone che guardano il porno credono che sia più realistico, il loro uso del porno è effettivamente correlato all'immagine corporea SUPERIORE, sia nei maschi che nelle femmine. In altre parole, questi spettatori porno si sentivano meglio con i loro corpi. Analisi affascinanti hanno dimostrato che questo effetto si è svolto in modo diverso nei maschi e nelle femmine. Per gli spettatori maschi, l'uso del porno era correlato a una maggiore autostima e una maggiore soddisfazione per il proprio corpo. Per gli spettatori di sesso femminile, la visione del porno era correlata a un maggiore comfort nell'essere nudi e una maggiore autostima. (È interessante notare che ricerche passate hanno suggerito che durante il primo rapporto con un nuovo partner, le donne hanno un'ansia tremenda per essere nude per la prima volta con il loro partner. Forse vale la pena ipotizzare che guardare il porno possa diminuire quell'ansia e aumentare un convinzione della donna che il suo corpo sarà accettabile per il suo partner.) Per essere sicuri, questi dati sono correlati, e quindi può essere che si tratti di persone con una maggiore autostima e una maggiore accettazione del proprio corpo, e più a loro agio nell'essere nudi con altri, che stanno guardando più porno.

Ammetto di essere curioso delle persone che guardano il porno, ma non lo considero realistico e non dimostrano queste potenziali correlazioni positive. Ipotizzo che molti di coloro che considerano il porno non realistico possano giudicarlo in base a caratteristiche morali e sociali, legate all'amore, alla relazione, alla monogamia e ai valori sessuali conservatori. Possono vedere il porno come irrealistico perché è contrario alle loro convinzioni su cosa sia il sesso. Altre ricerche hanno suggerito che gli effetti dannosi dell'uso della pornografia sono in gran parte causati dal conflitto con i valori religiosi di uno spettatore.

È interessante notare che il sito porno xHamster (NSFW !!!!) ha dati su questa stessa domanda. Di recente hanno eseguito analisi dei loro utenti e hanno scoperto che gli utenti altamente religiosi tendevano ad essere molto più conflittuali riguardo al loro uso del porno, ma allo stesso tempo credevano che il porno fosse più realistico di quanto lo facessero gli spettatori non religiosi! Affascinante! (Spara la mia teoria ai piedi però!)

Tuttavia, nonostante il design correlazionale di questi vari studi, nessuno dimostra che tra le popolazioni, è, in effetti, guardare il porno a prevedere tassi più elevati di immagine di sé negativa e una maggiore insoddisfazione per il proprio corpo. In effetti, si potrebbe suggerire, sulla base di questi vari studi, che in realtà sono le persone che non guardano il porno che possono essere giudicate a maggior rischio di autostima sessuale negativa e sentimenti malsani nei confronti del proprio corpo. In altre parole, invece di vedere il porno come un fattore di rischio, potrebbe effettivamente essere un fattore di rischio se qualcuno segnala che non sta guardando il porno! Ciò potrebbe rivelare che sono a rischio di avere sentimenti più negativi associati al sesso e al loro sé sessuale, a causa della loro esperienza sessuale limitata, della scarsa educazione sessuale e dei valori sessuali conservatori, che alimentano il loro rifiuto del porno.

Pubblicato originariamente su Psychology Today.

Foto di copertina di Pexels

Ti è piaciuto questo articolo? Condividere

Copia link

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui