Cosa hanno da dire le principali religioni del mondo sul sesso?

0
58

Le interpretazioni e le reinterpretazioni di testi religiosi hanno portato alla ristrutturazione di molte nozioni e credenze. Esistono numerose religioni e le più famose sono il buddismo, il cristianesimo, l'Islam e l'induismo. Ogni religione ha le sue prospettive sull'amore, il sesso, il matrimonio e le relazioni. Qui approfondiremo ciò che le principali religioni del mondo hanno da dire sul sesso.

Fonte: Pexels

Buddismo sul sesso

Il buddismo è una religione che evidenzia l'Ahimsa e il concetto di Moksha. Secondo gli insegnamenti buddisti, ci sono cinque principi morali che ogni persona deve adottare.

Dobbiamo dare la priorità a queste percezioni quando esaminiamo la sessualità e il sesso. Il buddismo celebra il sesso come una parte essenziale di una relazione e ritiene importante godersi il sesso in modo responsabile.

Tuttavia, il buddismo è contro la promiscuità, l'adulterio e altre cattive condotte sessuali. Il buddismo non considera il matrimonio come un prerequisito per impegnarsi in una relazione sessuale.

Cristianesimo sul sesso

Secondo la Genesi, gli esseri umani possono raggiungere il completamento solo con l'unione di uomo e donna. Qui possiamo avere rapporti sessuali solo dopo il matrimonio. Sebbene la maggior parte delle persone non lo pratichi oggigiorno, la convinzione prevale ancora. Lo stesso vale anche per l'induismo e l'Islam.

Anche il cristianesimo è fortemente in disaccordo con l'impegno dell'adulterio. Puoi trovarlo come parte dei Dieci Comandamenti dell'Esodo. "Non commettere adulterio", è il comandamento, incentrato sull'adulterio.

Quando esaminiamo la Bibbia, non riusciamo a trovare molti riferimenti relativi al sesso e alla sessualità. Tuttavia, vari profeti e sette del cristianesimo hanno parlato e scritto di sesso e intimità sessuali. Secondo la credenza cattolica romana, il sesso è l'espressione dell'unione totale.

Considerano il sesso all'interno del matrimonio come la cosa giusta. Tuttavia, nei tempi antichi, gli occidentali consideravano il matrimonio solo come un'attività economica. Tuttavia, fu solo nel XIII secolo che il matrimonio divenne parte della chiesa. Diversi insegnamenti cristiani iniziarono a rappresentare la sessualità e il sesso come una questione di fedeltà.

Sant'Agostino, uno dei profeti del cristianesimo, fu influenzato da Platone. Ha cercato di presentare le sue opinioni sul sesso basate sulle idee di Platone. Diamo un'occhiata ad alcune delle sue opinioni:

  • Considerava il desiderio sessuale selvaggio come una ribellione contro Dio.
  • Ha anche presentato il sesso come un atto di procreazione.
  • Era contrario al fare sesso tra due coppie come attività piacevole. Ha detto che era un peccato.
  • Queste sono alcune delle cose e dei concetti riguardanti il ​​sesso nel cristianesimo.

    Induismo sul sesso

    L'induismo considera il Kama o piacere sessuale come uno dei quattro obiettivi della nostra vita. Nell'induismo, ci sono quattro Ashram di vita o fasi della vita. Qui, il sesso è un fattore essenziale nel secondo Ashrama, capofamiglia. È un modo per costruire amore e tenerezza in una relazione.

    Analogamente ad altre grandi religioni, anche l'induismo evidenzia il sesso dopo il matrimonio. Tuttavia, ci sono diverse leggende nell'induismo che divergono dalla stessa nozione. Kama Sutra è un testo molto celebrato sul sesso con varie opinioni sul sesso e sulle intimità sessuali. Sebbene non sia un testo religioso, ha influenzato diverse persone in India sin dai tempi antichi.

    Nell'induismo, possiamo trovare innumerevoli riferimenti simbolici al sesso e alla sessualità. Molti templi indù come il Tempio di Khajuraho ritraggono esplicitamente atti sessuali attraverso dipinti e sculture. Gli indù rappresentano il Signore Shiva e la dea Parvathi attraverso l'immagine di Lingam e Yoni. Entrambi rappresentano i genitali maschili e femminili. A parte questo, l'induismo ha Manmadha come il Dio del sesso. Molte pratiche tantriche si concentrano sul sesso, la sessualità nell'induismo.

    Islam sul sesso

    Le credenze islamiche presentano il sesso come un dono di Allah. Ci sono diversi riferimenti al sesso nel Corano. Possiamo scoprire che l'Islam tiene in grande considerazione la soddisfazione della donna negli atti sessuali. C'è anche un focus sui bisogni delle donne. L'Islam afferma che Allah ha creato uomini e donne da un'unica anima. L'Islam sottolinea l'uguaglianza e l'equità nei rapporti sessuali tra i partner. Garantire la soddisfazione sessuale delle donne è essenziale per gli uomini musulmani, secondo le credenze islamiche. C'è un'altra credenza nell'Islam che vede il sesso come un ente di beneficenza.

    Il Sacro Corano consiglia ai credenti di fare sesso solo dopo il matrimonio. L'Islam è anche contro l'adulterio e si concentra sul rimanere casti. Quando si tratta di matrimonio, l'Islam dà la priorità ai matrimoni combinati rispetto ai matrimoni d'amore.

    L'Islam proibisce certe cose in una relazione sessuale. Non si può indulgere nel sesso nei luoghi pubblici e quando i propri figli sono presenti. L'Islam proibisce di fare sesso quando la donna ha il ciclo.

    Quando una coppia desidera impegnarsi in un incontro sessuale due volte, è consigliabile eseguire Wudu. Wudu è un processo di pulizia del proprio corpo. Aiuta a rivitalizzare le loro energie sessuali.

    Oltre a queste visioni religiose sul sesso, ci sono anche una miriade di altre prospettive sul sesso. Qui, abbiamo esaminato ciò che il buddismo, il cristianesimo, l'induismo e l'Islam, le principali religioni del mondo, hanno da dire sul sesso.

    Foto di copertina di freepik

    Ti è piaciuto questo articolo? Condividere

    Copia link