Gli umani hanno risposte sessuali al profumo?

0
50

L'ampia distribuzione di prodotti presumibilmente contenenti feromoni è in aumento ultimamente a causa del loro effetto apparentemente magico nell'attrarre l'amore e l'intento sessuale.

Da olii di feromoni, spray e profumi e quant'altro; i feromoni sono le cose più "calde" in questo momento. Alcuni profumi di grandi marche affermano di avere il profumo perfetto che irretisce i sensi e attrae il sesso opposto tutto il giorno.

Questa idea è spesso propagata in spot e pubblicità. Quindi, cosa sono i feromoni e come funzionano? Hanno effetti acclamati sugli esseri umani? Diamo un'occhiata.

Cosa sono i feromoni?

Un feromone è una sostanza chimica rilasciata all'esterno del corpo di un animale che influenza il comportamento o il sistema ormonale di un altro animale della stessa specie.

Il termine stesso è stato coniato dal biochimico tedesco ed entomologo svizzero Peter Karlsson e Martin Luscher nel 1959.  Feromone è un derivato della parola greca che sta per "portatore di eccitazione". I ricercatori hanno scoperto molecole speciali prodotte da alcuni animali e insetti che erano simili agli ormoni ma prodotti al di fuori del corpo per evocare cambiamenti nel comportamento e nella fisiologia di altri animali.

Il primo profumo di feromone femminile è stato anche identificato quello stesso anno nelle falene della seta femminili ed è stato indicato come bombykol. La sostanza chimica è secreta dalle falene femmine per attirare le loro controparti maschili e può coprire lunghe distanze anche in concentrazioni minime.

Tipi di feromoni

I quattro principali tipi di feromoni sono i seguenti:

Rilasci: Attivano una risposta comportamentale specifica e immediata che è spesso associata alla stimolazione sessuale. È usato dagli animali per corteggiare o attirare un compagno. I feromoni prodotti dalla falena femmina ne sono un tipico esempio.

Primer: A differenza dei feromoni di rilascio e primer non innescano una risposta immediata. Causano cambiamenti al sistema ormonale e di sviluppo di un altro organismo. Interferiscono principalmente con le funzioni riproduttive come la gravidanza, il ciclo mestruale e la pubertà.

Possono contribuire al successo o al fallimento di questi processi. Quando un animale femmina rimane incinta di un altro maschio che non è il suo compagno, i feromoni primer possono rilevarlo e causare l'aborto spontaneo del feto.

Segnalatori: Forniscono segnali informativi. Aiutano gli animali a riconoscere la gerarchia a cui appartengono. Indica anche a un animale il tipo di cibo consumato da altri animali che segnalano la vicinanza del cibo disponibile.

Aiutano anche una madre a riconoscere la sua prole dall'odore. I segnalatori forniscono un'impronta genetica dell'odore che è unica come le impronte digitali.

Modulatori: si trovano principalmente nel sudore e possono modificare o regolare le funzioni corporee. Influenzano l'umore e il ciclo mestruale di una donna.

Funzioni dei feromoni negli animali

Le funzioni primarie del feromone negli animali sono:

  • Aiutano nella selezione del compagno
  • Difendi gli animali dai predatori
  • Aiuta gli animali a sconfiggere un ospite attraverso attacchi di massa
  • Fornire segnali di allarme per mettere in guardia contro la minaccia imminente
  • Aiuta gli organismi a marcare il loro territorio per proteggerli dall'invasione
  • Svolge un ruolo di consanguineità.
  • Crea un legame tra una madre e la sua prole

Effetti e funzioni dei feromoni nell'uomo

In molti mammiferi, i feromoni provengono dall'organo vomeronasale (VNO) che si trova nel naso. Il VNO ha recettori per i feromoni che causano cambiamenti ormonali e preparano un animale all'attività sessuale. I feromoni sono generalmente inodori, quindi il VNO non raccoglie odori o profumi.

Gli esseri umani non hanno una struttura VNO, o forse ce l'abbiamo, ma sono considerati dormienti e inefficaci, ed è per questo che gli scienziati hanno postulato che gli umani non rispondono ai feromoni. L'unica prova di feromoni umani sono quelli trovati in un feto in crescita che si atrofizza prima della nascita.

Tuttavia, ipotesi recenti suggeriscono che i feromoni vengono elaborati e rilevati nei bulbi olfattivi presenti nel cervello. Tuttavia, la ricerca sui feromoni umani è stata ampiamente conflittuale.

Un medico tedesco, Gustav Jager fu il primo a portare alla luce la versione umana dei feromoni che chiamò antropine. Secondo Jager, queste antropine sono composti lipofili (si sciolgono in grassi o lipidi) associati ai follicoli della pelle che conferiscono all'uomo un odore distinto.

Dopo le scoperte di Jager, una psicologa di nome Martha McClintock ha affermato che le donne che vivono insieme possono sincronizzare i loro cicli mestruali a causa degli effetti dei feromoni. Martha e un collega nel 1998, hanno condotto uno studio che ha dimostrato che le donne possono avere cambiamenti simili nel loro ciclo mestruale se esposte all'odore corporeo dell'altra.

Lo studio di Martha ha suggerito che gli esseri umani potrebbero avere un altro sistema oltre al senso dell'olfatto che innesca la risposta sessuale. Tuttavia, un paio di studi confutarono questa affermazione e l'attribuirono a un semplice caso.

Dopo l'esperimento di Martha, sono emersi vari altri studi e scienziati con affermazioni sui feromoni esistenti negli esseri umani. I feromoni sono stati collegati alle ghiandole mammarie delle madri che allattano in base al fatto che i bambini possono rilevare il distinto profumo del seno della madre, ma ancora una volta non ci sono prove concrete a sostegno di questa affermazione e alcuni esperti ritengono che i bambini agiscano semplicemente sulla base delle conoscenze precedenti del caratteristico profumo della madre.

Un altro studio ha affermato che le donne possono percepire le intenzioni sessuali di un uomo, lo studio pubblicato nel 2016 ha trovato una sostanza chiamata derivato del progesterone 4,16-androstadien-3-one (AND), che provoca gonfiore nei tessuti erettili del naso femminile .

L'affermazione che AND potrebbe essere un feromone umano è stata confutata da uno studio pubblicato nel marzo 2017 in cui i partecipanti allo studio sono stati esposti alla sostanza chimica e hanno chiesto di valutare l'attrattiva e la percezione di genere in immagini con volti di persone.

I ricercatori hanno trovato poco o nessun effetto dell'AND e hanno concluso che la possibilità che la sostanza fosse un feromone era scarsa.

Gli studi sui feromoni umani si sono anche concentrati sull'androstadienone, una sostanza chimica presente nel sudore degli uomini. Ci sono prove che suggeriscono che questa sostanza chimica aumenta l'attrazione sessuale e influenza l'umore. Si dice anche che svolga un ruolo nella cognizione sociale. Altri studi hanno rivelato che l'androstadienone può aumentare il desiderio sessuale di una donna, specialmente quando è esposta alla sostanza chimica appena prima dell'ovulazione.

Fare hesistono i feromoni umani?

Le prove dell'esistenza di feromoni nell'uomo sono deboli e inconcludenti. Tuttavia, la possibilità di una svolta nella ricerca sui feromoni non dovrebbe essere completamente esclusa poiché i ricercatori sono ancora alla ricerca di molecole che possano funzionare come feromoni negli esseri umani.

Inizialmente pubblicata su Salute in Vitro

Ti è piaciuto questo articolo? Condividere

Copia link