lunedì, Ottobre 18, 2021
Home Amore e Passione La sicurezza prima di tutto: niente preservativo, niente ingresso

La sicurezza prima di tutto: niente preservativo, niente ingresso

Dopo il mio fine settimana alla festa e lo sgranocchiare la corda, passarono altre quindici notte prima che potessi grattare il prurito che bramavo dalla mia fuga di metà semestre. Questo mi ha dato abbastanza tempo per rifornire i miei negozi di preservativi. Il mio desiderio di essere veramente fottuto non si è placato durante le quattro settimane. Forse era dovuto al tempismo. Avevo finito di ritirarmi da un set di antidepressivi e mi sono ritrovato in un limbo mentre aspettavo che i nuovi raggiungessero un livello terapeutico. O quello o la mia libido era appena stata svegliata nel club con il mio amico.

Nessun problema, il fine settimana del mio compleanno ha offerto del tempo libero dai bambini. E scambisti favolosi hanno fornito il cazzo.

Beh, non c'è mai carenza di uomini che vogliono ottenere la loro fine lì, ma stavo cercando qualcosa di specifico. Questo era qualcuno che volevo incontrare per una serata di passione, dovevano avere l'attrezzatura necessaria. Ci è voluto un po' per parlare con chi pensavo fosse la persona giusta. Era più giovane di quanto mi piacerebbe di solito, ma era di bell'aspetto, sapeva formulare frasi ed era molto ben dotato. Abbiamo chiacchierato e quando mi ha chiesto cosa avevo in mente gli ho detto esattamente cosa volevo. E che non si sarebbe avvicinato alla mia fica fino a quando non avessi raggiunto la cresta tre volte.

Arrivò la sera e mi scrisse chiedendomi di andarlo a prendere alla stazione dei treni. Sono andato al mio locale e ho chiesto dove fosse. Stava andando al suo locale. Nella prossima città. 9 miglia di distanza. A questo punto, ero già fuori casa e arrapato da morire. L'ho percorso a passo spedito lungo la strada e ho aspettato nel parcheggio della stazione. Quando è salito accanto a me era esattamente come lo immaginavo. Era di bell'aspetto, solo guardarlo mi eccitava. Ed era una buona compagnia, abbiamo fatto una chiacchierata decente durante il viaggio di ritorno. Ho preparato i caffè prima di guidarlo di sopra. Eravamo entrambi ansiosi di iniziare gli orgasmi serali.

Ci siamo divertiti molto, e io l'ho fatto. Ogni orgasmo era potente e delizioso. Penso che sarebbe d'accordo anche con quest'ultimo. Ma quando è arrivato il momento per lui di fornire il cazzo richiesto, dopo quei tre orgasmi, abbiamo incontrato un ostacolo.

All'improvviso non voleva indossare il preservativo.

Non immagino che questo sia uno scenario sconosciuto per molti di noi, ma erano passati molti anni da quando avevo incontrato qualcuno che si era rifiutato a bruciapelo.

L'attesa di 4,5 settimane per una scopata di qualità era sembrata lunga, e se non avesse torchiato il collo non avrei ottenuto quello che volevo. Ho espresso le mie aspettative. "Puoi metterti un preservativo e seppellirti dentro di me, oppure puoi sederti in un angolo laggiù (indicando un angolo lontano della stanza) e aspettare che mi faccia venire altre tre volte." Immaginavo che avrebbe cambiato idea e si sarebbe rinchiuso mentre io mi prendevo cura dei miei bisogni.

Oh, come mi sbagliavo!

  • Primo, voleva che lo succhiassi mentre giocavo con me stesso. – No. Puoi sederti lì o metterti un preservativo.
  • Poi voleva svapare. – No. Questa è la mia camera da letto, se vuoi fumare puoi uscire nel giardino sul retro.
  • Poi voleva mettersi comodo sul mio letto. – Indossi un preservativo? No! Angolo è.

Una volta che ho raggiunto i miei successivi 3 orgasmi, si rifiutava ancora fermamente di coprirsi e così mi sono preparato una tazza di tè e gli ho offerto una tazza di caffè. Ero arrabbiato, avendo aspettato così a lungo per questo ed essere stato deluso da questo ragazzo sciocco e dal suo desiderio di bareback.

Quando ebbi finito di bere, si vestì e chiese un passaggio per tornare alla stazione dei treni. Gli ho dato le indicazioni per tornare alla stazione in città e l'ho salutato, suggerendo che poteva fumare durante la passeggiata lì. La frustrazione era così incrociata!

E quella, pensavo, era la fine.

Ripeto, mi sbagliavo!

Il giorno dopo è arrivata una richiesta di verifica sul sito. Non glielo darei perché non ha soddisfatto le mie aspettative. C'erano opzioni per lasciare un feedback negativo, segnalarlo o ignorare la sua richiesta. Ho scelto l'ultima opzione. Poi, circa una settimana dopo, chiama poco prima dell'ora di andare a letto dei miei figli. "Non posso parlare a lungo, cosa vuoi?"

È balzato in un racconto di tristezza e disperazione. Il suo ultimo incontro prima di me era stato con un suo amico. Una ragazza ha qualche anno meno di lui. Aveva appena mandato un messaggio per dirgli che era incinta. Non aveva preso la pillola come pensava. Si sentiva come se lei lo avesse intrappolato! Penso che si aspettasse compassione o qualche sciocchezza del genere. Invece, ha ricevuto questa domanda da me:

“Cosa ti ha insegnato questo?

Non poteva rispondere alla domanda. Non aveva modo di avvolgere la testa intorno alla risposta che era così ovvia per me.

"Forse dovresti considerare di indossare un preservativo in futuro?"

A questo punto dovevo andare. Avevo dei bambini da mettere a letto e non avevo voglia di ascoltare le sue lamentele per un problema che si era fatto da sé. Dopo alcuni altri messaggi di testo è finito per essere bloccato su qualsiasi piattaforma possibile che potesse raggiungermi. Non gli ha impedito di eliminare il suo account e crearne di nuovi, ma non sarebbe andato da nessuna parte con me. Aveva avuto la sua occasione e l'aveva sprecata.

Postato originariamente su Un atto di fede.

Foto di copertina di Dainis Graveris di Pexels

Ti è piaciuto questo articolo? Condividere

Copia link

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI