Onorare tutte le parti di noi stessi

0
44

Molti di noi sono toccati solo "laggiù" quando siamo coinvolti in un incontro intimo. Copriamo i nostri genitali il più rapidamente possibile mentre ci cambiamo o ci facciamo la doccia e portiamo fuori quella parte del nostro corpo per giocare solo quando facciamo sesso. Ma è davvero questo l'unico motivo per toccare quest'area?

Il massaggio delle nostre parti intime può essere terapeutico?

Questa è una domanda che mi viene in mente poiché spesso ho clienti con dolore, tensione, problemi di drenaggio linfatico intorno al bacino, o anche disfunzioni alla schiena o all'anca quando mi chiedo se massaggiare l'intera area pelvica aumenterebbe l'effetto terapeutico di un sessione di carrozzeria. Non fraintendetemi, ci sono molti modi per lavorare sull'area pelvica senza lavorare direttamente sui genitali, ma ho scoperto che a volte la chiave per la guarigione è lavorare sull'intera area. Voglio dire, fa tutto parte del nostro corpo, giusto?

Ho lavorato con questo concetto nel mio trattamento del tessuto cicatriziale addominale e pelvico che ha avuto vari effetti per il cliente come aiutare con l'incontinenza, dolore con l'erezione, forti crampi mestruali e sesso doloroso. Spesso, se la persona è disposta a consentire l'inclusione della propria area genitale nel lavoro, ne aumenta drasticamente i benefici.

Il tessuto fasciale del bacino e del tronco, così come le gambe, si collega allo scroto, al pene, alle labbra e, naturalmente, ai muscoli del pavimento pelvico. Queste sono tutte aree su cui si può lavorare terapeuticamente con grandi benefici. I clienti hanno trovato profondamente rilassante, persino confortante, sentirsi connessi a queste parti del proprio corpo in un modo intenzionale che non includeva necessariamente l'eccitazione in senso erotico.

Molte persone sentono il sollievo di avere quella parte del loro corpo toccata e nutrita senza lo stress di averla portata da qualche parte o di dover essere di umore sexy. C'è qualcosa di incredibilmente curativo nel solo ricevere un contatto in queste aree tabù. Inoltre, molti di noi non si rendono nemmeno conto di quanto profondi potrebbero essere gli effetti di ricevere una terapia pratica per queste parti del corpo spesso trascurate.

Manteniamo tensioni, traumi e schemi disfunzionali nei nostri genitali molto più di quanto abbiamo apertamente riconosciuto come società. È giunto il momento di reintegrare questa parte del nostro corpo nel nostro paradigma di bodywork terapeutico.

Ci sono alcuni modi per perseguire questo tipo di lavoro.

  • Fisioterapia del pavimento pelvico
  • Specialista genito-urinario o MD (se prima è necessaria più assistenza medica)
  • Professionista di bodywork sessuologico o educazione sessuale somatica
  • Praticante Karsai Nei Tsangang
  • Alcuni praticanti di MTC
  • Alcuni praticanti di tantra
  • Alcune ostetriche

Creare un rituale con un praticante di fiducia, dove puoi andare lentamente e con consapevolezza e sentire davvero queste aree dimenticate (o eccessivamente stimolate) del tuo corpo in un modo nuovo, è la chiave per trovare la guarigione.

Controlla se ti senti a tuo agio e se puoi parlare con questa persona. Discuti con loro della tua esperienza nel tuo corpo e di come vorresti essere toccato o magari massaggiato in quest'area.

Passa un po' di tempo a sentire i tuoi confini intorno al tuo corpo e intorno a ciò che esattamente sei d'accordo a ricevere da un praticante. Questo può essere diverso per le diverse modalità e potresti essere più a tuo agio con alcune persone e non con altre.

Prenditi il ​​​​tempo per controllare te stesso e non dare per scontato che da quando hai avuto un bambino, ad esempio, ti va bene essere gestito laggiù da un terapista.

Integrare tutte le parti di noi stessi richiede tempo e cura. Questo è il tipo di lavoro che posso aiutarti a fare in una serie di sessioni con me.

Curiosi di fare due chiacchiere? Prenota un consulto gratuito con me e discutiamo dei tuoi desideri, bisogni e desideri e di come Somatic Sex Education potrebbe aiutarti.

www.pleasureforhealth.com

Con amore,

Ailsa

Inizialmente pubblicata su Piacere per la salute

Ti è piaciuto questo articolo? Condividere

Copia link