mercoledì, Ottobre 20, 2021
Home Benessere Diete 7 modi per riordinare la tua cucina, secondo Marie Kondo

7 modi per riordinare la tua cucina, secondo Marie Kondo

Foto: Stagno5

L'organizzatrice professionista Marie Kondo ha apparentemente conquistato il mondo – o almeno l'armadio di qualcuno che conosci – nell'ultimo anno. Il suo libro bestseller The Life-Changing Magic of Tidying Up è composto da 213 pagine avvincenti sull'arte di riordinare.

Nell'ultimo libro di Kondo, Spark Joy, scompone il suo processo di eliminazione degli elementi che non (hai indovinato di nuovo) suscitano gioia e organizza e conserva abilmente quelli che lo fanno. Se la magia del riordino che cambia la vita era "Riordino 101", Spark Joy è la master class definitiva su come eseguire una revisione sistematica stanza per stanza. Ma per timore che tu pensi di non aver bisogno di una guida per pulire la tua casa, il metodo KonMari di Kondo potrebbe convincerti del contrario, soprattutto perché seguire i suoi consigli organizzativi può potenzialmente aiutarti a rimanere magro. Tutto inizia con una cucina ordinata.

RELAZIONATO: 12 progetti di cucina fai-da-te per ripulire le tue abitudini alimentari

La scienza dice: cucina pulita, mangia pulita

Perché dare il via al tuo maniaco dell'ordine in cucina? Quando si tratta di abitudini sane, anche la scienza è dalla parte di Kondo. Un recente studio pubblicato sull'Environment & Behavior Journal ha suggerito che più i nostri ambienti sono disordinati, più è probabile che mangiamo troppo. Con una cucina organizzata, potresti avere meno probabilità di andare su una piegatrice da 20 biscotti quando stai scroccando per uno spuntino notturno. "Avere una cucina o una casa pulita ti fa sentire più in controllo e ti spinge a mantenere il controllo", afferma il dott. Brian Wansink, direttore del Cornell Food and Brand Lab e coautore dello studio. "È più facile semplicemente pulire la tua cucina che combatterla cercando di parlare con te stesso di decisioni malsane."

Lauren Slayton, MS, RD, fondatrice di Foodtrainers a New York, è d'accordo. "Avere una cucina in ordine riduce lo stress e avere livelli più bassi di ormoni dello stress si traduce direttamente in una maggiore perdita di peso e meno stress nel mangiare", afferma. "Inoltre, chi vuole cucinare in una cucina in disordine?" L'obiettivo di Kondo: aiutarti a creare una cucina che renda divertente cucinare. Abbiamo arruolato Slayton per spiegare come sette dei semplici principi di Kondo possono aiutarti a trovare la felicità in cucina e meno chili sulla bilancia.

RELAZIONATO: 7 oggetti di scena fai-da-te economici per abbellire la tua palestra di casa

7 modi approvati dagli esperti per riordinare la tua cucina

1. Concentrati sulla facilità di pulizia, non sulla facilità d'uso.
Dopo aver osservato la cucina di un ristorante, Kondo ha realizzato che la cucina era stata progettata in modo che gli chef potessero pulire facilmente mentre cucinavano, invece di creare un enorme ammasso di piatti e banconi sporchi. Non c'era nessuna pulizia che richiedeva tempo alla fine del loro turno: dovevano solo fare un'ultima pulizia dei contatori. "Se vuoi una cucina in cui divertirti a cucinare, cercane una che sia facile da pulire", scrive.

Slayton sottolinea che è più probabile che vorremmo essere in uno spazio quando è ordinato. "Pile e disordine ci inviano il messaggio che non stiamo facendo ciò che dovremmo e, francamente, lasciamo meno spazio fisico per lavorare, cucinare e qualsiasi altra cosa tu voglia fare", dice. “Ma la pulizia e l'ordine sono esempi di cura di sé. Non si tratta solo di ripulire, si tratta delle ripercussioni positive che ne derivano". Pensa a organizzare la tua cucina come l'equivalente di un massaggio. È più probabile che ti senta coccolato e, di conseguenza, che tratti meglio il tuo corpo facendo il pieno di cibi salutari.

2. Mantieni i tuoi contatori il più puliti e chiari possibile.
"Non mettere nulla sui ripiani o intorno al lavello e al piano cottura", scrive Kondo. "Sarai stupito di quanto sia facile da usare la tua cucina se progetti il ​​tuo spazio di archiviazione con questo obiettivo in mente." Se sei in una cucina minuscola dove il tuo spazio sul bancone è un bene prezioso, va bene tenere alcune cose sul bancone purché siano lontane dalle zone di spruzzi d'olio o d'acqua.

Hai mai sentito il vecchio adagio "fuori dalla vista, fuori di testa?" Si applica qui. Se riesci a vedere il cibo, è più probabile che lo mangi. "Se vuoi mangiare meno pane tostato, non tenere il tostapane fuori dove puoi vederlo", dice Slayton. "D'altro canto, se sei motivato a fare frullati, tieni il [blender] pronto e visibile sul bancone.” Tiene una ciotola di frutta sul bancone perché è colorata e invitante e la fa sorridere, quindi è più probabile che prenda un frutto facile da raggiungere piuttosto che un brownie nascosto in un armadio. Sii intelligente anche con lo spazio di archiviazione. "Adoro il mio spremiagrumi, ma non lo uso molto in inverno, quindi lo tengo in lavanderia", afferma Slayton. "Gli spazi per adolescenti forzano un po' di più la tua mano, ma va bene: usala o perdila."

RELAZIONATO: Come iniziare a mangiare sano in 7 semplici passaggi

3. Riduci le scorte di piatti.
Tutti quei piatti fantasiosi che stai risparmiando per usare "per gli ospiti", ma in realtà non hai tirato fuori da anni? Potrebbe essere il momento di separarsi da loro. "Dai un'occhiata fresca a ogni piatto che possiedi e vedi se suscita gioia", scrive Kondo. “Fai dei piatti che ami quelli che usi ogni giorno.”

Gli studi hanno dimostrato che mangiamo meno da piatti più piccoli e beviamo di più da bicchieri più grandi. Quindi tienilo a mente quando pulisci l'armadio. Divertirsi con il cibo dandogli un aspetto gradevole creerà anche pasti più piacevoli. "Incoraggio i clienti a preparare il cibo nel modo in cui lo vorrebbero presentato in un ristorante", afferma Slayton. "Le scatole di bento possono rendere il tuo pranzo più attraente e, anche se può essere l'effetto Instagram, i barattoli di vetro e le cannucce di vetro sono ottimi per i frullati". Più bello è il nostro cibo, più è probabile che vorremmo assaporare ogni boccone o sorso.

4. Lancia tutto ciò che è passato al suo apice.
Kondo dice di scartare il cibo che ha superato la data di scadenza o semplicemente di eliminare tutto ciò che non vorresti effettivamente consumare. (Suggerimento: potrebbe essere il momento di gettare quella salsa piccante speciale in agguato nel retro del frigorifero.)

La creazione di un sistema per lanciare gli oggetti scaduti può aiutare in questo. "Per ingredienti come spezie e prodotti da forno, datali con un pennarello e scartali entro il loro primo anniversario", afferma Slayton. “E cerca di usare gli ingredienti. Se una sera prepari hamburger di tacchino al pesto, mangia la pasta al pesto la sera successiva. Mi fa impazzire usare un cucchiaio di qualcosa e poi farlo riposare. Lo spreco accende in me l'opposto della gioia”.

RELAZIONATO: Potresti risparmiare $ 43 al mese tagliando gli sprechi alimentari

5. Mantieni il tuo frigorifero vuoto al 30 percento.
Questa strategia non solo ti aiuterà a vedere meglio il contenuto effettivo del tuo frigorifero, ma consentirà anche spazio extra per conservare avanzi o regali inaspettati.

Tieni quello che vuoi mangiare all'altezza degli occhi in frigo, dice Slayton. Consiglia di lavorare per categoria e di tenere a portata di mano solo due o tre articoli per categoria, come salse piccanti, marmellate o aceti. "E mantieni le cose ben presentate all'interno del frigorifero, come un vassoio per le uova o una bottiglia di vetro per mantenere l'acqua fredda", dice.

6. Va bene avere un sacco di cose da cucina.
La chiave è assicurarsi di appendere gli oggetti che effettivamente usi e ami. Se sei un abituale spiralizzatore, frullatore o mago della lavorazione degli alimenti, aggrappati a quegli elettrodomestici ingombranti anche se occupano spazio sugli scaffali. "Ciò che conta è la capacità di vedere dove è memorizzato tutto", scrive Kondo. Non sottovalutare mai il potere di un'etichettatrice, di contenitori trasparenti o di scaffali della dispensa organizzati in modo categorico.

Suggerimento per professionisti: sii intelligente riguardo a ciò che scegli di tenere in giro. "Cucino e mi piace che la mia cucina rifletta questo", dice Slayton. "Ma se ti sei registrato per una padella per paella quando ti sei sposato ma non hai fatto la paella entro il tuo quinto anniversario di matrimonio, probabilmente puoi liberarti della padella". Indipendentemente dall'estetica, devi essere in grado di trovare il cumino o afferrare una ciotola senza grandi sforzi.

7. Rendi il tuo spazio per mangiare un luogo felice.
Sì, sembra un grande sforzo stendere una tovaglietta e tirare fuori i portatovaglioli, ma se li hai, usali per arricchire il tuo pasto, dice Kondo. La tua sala da pranzo dovrebbe essere libera da distrazioni (scusa, pericolo) e piena delle tue cose preferite.

"Accendo la musica e accendo la mia candela preferita ogni volta che entro in cucina", dice Slayton. Crea l'atmosfera per pasti più piacevoli. “Rimuovi le brutture e gli ostacoli e includi i profumi, i suoni e gli ingredienti che ti rendono felice. Se in piedi al bancone, mangiare fuori dal pacchetto è a un'estremità dello spettro – e questo non è il lato positivo – sedersi al tavolo, usare utensili e una tovaglietta è diverso. Prevedrei che pochissimi episodi di abbuffata si verificano in situazioni di tovaglietta.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI