lunedì, Ottobre 18, 2021
Home Benessere Diete 9 semplici trucchi per mangiare in modo più consapevole — A partire...

9 semplici trucchi per mangiare in modo più consapevole — A partire da ora

Abbiamo il grande segreto per perdere peso. Che ci crediate o no, non è una dieta alla moda, è perfettamente sicura ed è consigliata dal medico. Ed è tutto nella tua testa.

La mindfulness è “la pratica di essere nel momento e di notare deliberatamente ogni esperienza sensoriale, separando anche l’esperienza diretta, i pensieri e i sentimenti dai giudizi su di essi”, afferma Melanie Greenberg, PhD, psicologa clinica a Mill Valley, in California, specializzata in mindfulness. e disturbi alimentari.

Può sembrare un po’ bohémien per alcuni, ma è una pratica psicologica seria con una comprovata esperienza di ricerca. La consapevolezza può aiutare a “ricollegare il cervello”, afferma Greenberg, ottenendo un migliore controllo della paura e una maggiore attività nella parte del cervello che colpisce l’empatia. Migliora la memoria e riduce lo stress, la depressione e la pressione sanguigna.

Quando si tratta di mangiare, spiega Greenberg, la consapevolezza aiuta a ripristinare la propria saggezza intuitiva riguardo al mangiare (sai, quell’istinto che hanno i bambini che gli dice quando hanno fame). Meglio ancora, ti aiuta a goderti la sensazione del tuo cibo. Ecco nove suggerimenti semplici ma efficaci per utilizzare la consapevolezza per aiutare a perdere i chili di troppo.

1. Chiediti “perché?”

Considerare il motivo per cui mangi è il primo passo per mangiare in modo più consapevole, secondo Michelle May, MD, in Eat What You Love, Love What You Eat. Se ti poni questa domanda prima di iniziare uno spuntino di metà giornata, potresti realizzare che stai mangiando per un motivo diverso dalla vera fame, come la noia o lo stress.

2. Crea uno spazio nutriente.

Il tuo ambiente può avere un enorme impatto su quanto mangi, quindi è importante creare un ambiente rilassante. Greenberg consiglia di apparecchiare la tavola con i fiori, ad esempio, per preparare il terreno per un pasto calmo e positivo. Evita i suoni o le immagini che ti distraggono, così come tutto ciò che ti mette fisicamente a disagio, così puoi concentrarti sul cibo.

3. Spegnere.

Mangiare davanti alla TV può farti mangiare il 10% in più di calorie durante i pasti e un enorme 25% in più di calorie nel corso della giornata, secondo uno studio. E il problema non è solo il cavo premium. La ricerca suggerisce che abbandonare laptop e smartphone a favore di un pasto più mirato può aiutarti a diventare più consapevole di quanto stai mangiando e a goderne di più.

4. Calma.

Mangiare in silenzio può rendere molto più facile concentrarsi sulle sensazioni fisiche del cibo, afferma Greenberg. Se mangiare da soli o in totale silenzio non è un’opzione possibile, considera di riservare un certo periodo di tempo per mangiare tranquillamente con la tua famiglia. È anche possibile essere consapevoli mentre si chatta, afferma Greenberg. Fallo solo deliberatamente. Non lasciarti distrarre dal cibo dalla conversazione o viceversa; prenditi il ​​​​tuo tempo e goditi entrambi.

Foto: Stagno5

5. Nota tutto.

Prima di approfondire, guarda il cibo come se lo vedessi per la prima volta. Questa è una pratica comune negli studi di consapevolezza, in cui i partecipanti sono sfidati a mangiare un’uva passa come se fosse la prima volta che ne vedono uno. Osserva i profondi colori viola-marrone e le rughe e le pieghe dell’uvetta. Annusalo. Toccalo. Mentre prendi un boccone, “rallenta e assaggialo davvero”, dice Greenberg. Prova a fare lo stesso con i tuoi pasti, anche se è la stessa colazione che mangi ogni giorno.

6. Metti giù la forchetta.

Questa potrebbe essere la parte più difficile del mangiare consapevole. Piuttosto che arare un intero piatto di cibo, prendi un boccone, assaggia il cibo e ingoia, il tutto prima di prendere la forchetta per un altro boccone. Costringerti a mangiare lentamente può aiutarti a ridurre le calorie, dal momento che ti accorgi di essere pieno prima, hanno scoperto i ricercatori.

7. Rendi il mangiare più difficile.

Non sei ancora sicuro di poter pompare i freni? La Harvard Health Letter offre alcuni trucchi per costringerti a mangiare più lentamente. Taglia il cibo in bocconcini molto più piccoli. Mangia con la mano non dominante o mangia con le bacchette se non lo fai di solito. Bonus: allenerai le tue capacità motorie fini nel processo!

8. Sii grato.

“Quando mangi, assapora [your food]. Pensa a come è arrivato lì: la tua parte in un insieme più ampio”, dice Greenberg. Pensa alla fattoria o all’animale da cui proviene e alle molte persone, veicoli o macchine che potrebbero essere state coinvolte in esso che arrivano nel tuo piatto. È difficile non provare un senso di timore reverenziale o gratitudine per tutte quelle parti in movimento. Questa gratitudine può aiutarti a eliminare qualsiasi giudizio negativo sul cibo che stai mangiando, il senso di colpa silenzioso e aiutarti a sentirti più soddisfatto.

9. Accetta ciò che provi.

Per molti, mangiare può essere una lotta straordinariamente emotiva. Se ti senti in colpa, stress o tristezza mentre mangi, accetta quei sentimenti. La consapevolezza non consiste nel nascondersi da come ci si sente, dice Greenberg. Ciò che conta è notare e accettare quelle emozioni. Permettendo loro di venire su di te senza combatterli, potresti renderti conto che alla fine passano da soli e che le tue emozioni non devono dominarti.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI