domenica, Novembre 28, 2021
Home Benessere Diete C'è psicologia dietro un'alimentazione sana?

C’è psicologia dietro un’alimentazione sana?

Il cibo ha finito per avere un significato, e forse è questo il problema. Il cibo non è solo carburante per un corpo sano? Quand’è che il cibo è diventato più di un semplice nutrimento? Mangiare sano non significa mangiare i gruppi di alimenti necessari in modo piacevole per mantenere un peso normale e stabile?

Le persone con abitudini alimentari psicologicamente sane usano il cibo come energia e carburante, un veicolo per la connettività sociale e talvolta anche come fonte di piacere. Possono essere motivati ​​dalla salute e dalla bellezza, o dal loro desiderio di perdere peso o mantenersi, e vivere una vita che emula il consiglio di Ippocrate “Fa che il cibo sia la tua medicina, e la medicina sarà il tuo cibo”.

Non è solo cibo?

Mangiare psicologicamente sano significa “mangiare senza significato”.” È importante ricordare che ciò che mangiamo influenza come ci sentiamo, e come ci sentiamo e pensiamo influenza come e cosa mangiamo. Purtroppo nel mondo di oggi, cosa e come mangiamo è influenzato da una serie di fattori, come quelli culturali norme, messaggi ambientali, pressioni sociali e problemi familiari. Questo ci fa vedere irrazionalmente il cibo come un meccanismo di coping, mentre la verità è che usare il cibo per affrontare lo stress, la noia, la rabbia, la depressione o l’ansia ci farà solo sentire peggio a lungo termine.

Abbiamo perso la testa quando si tratta di nutrizione e nel frattempo siamo ingrassati. Grandi pacchi, piatti, bicchieri e “pasti supersize” sono ovunque guardiamo, facendoci credere che più grande sia meglio, e non solo migliore, ma normale. Pensi di poter resistere all’offerta “Compra due, ricevi un terzo gratis”? Non puoi, e in effetti, probabilmente comprerai più di quanto compreresti normalmente grazie a supermercati psicologicamente organizzati progettati per tenere la tua mente confusa e completamente fuori dal processo di acquisto del cibo. L'”aura salutare” di etichette psicologicamente sofisticate e ristoranti e menu organizzati psicologicamente ti intorpidisce la mente e ti fa solo pensare che stai mangiando bene. Per chi è psicologicamente malsano, mangiare è uno sport da spettatori o un’attività secondaria da fare mentre si fa qualcos’altro, ma in realtà è un grande incubo psicologico.

Il come e il perché dietro il nostro mangiare

C’è uno studio ben noto che dimostra come un’alimentazione psicologicamente sana sia superata dall’irrazionale “mente nello stomaco”. Nello studio, i partecipanti sono stati indotti a mangiare da una ciotola di zuppa senza fondo che è stata alimentata a pressione attraverso il fondo del tavolo mentre mangiavano. Convinti che la ciotola fosse normale, si sono razionalizzati dicendo a se stessi che stavano solo mangiando lentamente e assaporando i deliziosi sapori, il che a sua volta li ha portati a ingoiare senza pensare il 73 percento in più di zuppa rispetto a quelli che mangiavano dalle normali ciotole da 22 once. Anche se i nostri occhi possono essere più grandi del nostro stomaco, le nostre menti giocheranno volentieri per convincerci che stiamo solo “mangiando lentamente” invece di ingurgitare da un infinito trogolo di zuppa. Uno scenario simile si è verificato durante il test delle forme dei bicchieri. Coloro che bevevano da bicchieri corti e larghi consumavano in media il 27% in più rispetto a coloro che bevevano da bicchieri alti e snelli, grazie all’ingannevole illusione orizzontale-verticale.

I mangiatori psicologicamente sani sono liberi da pensieri errati e disfunzionali che portano a scelte alimentari e stili alimentari non salutari, come i seguenti:

  • “Ho avuto una brutta giornata, merito di sentirmi meglio.” o “Un piccolo assaggio non è poi così male”. (giustificazione)
  • “Ho zero forza di volontà!” (pensiero esagerato)
  • “Ho mangiato quel biscotto, tanto vale godermi il resto di oggi e ricominciare domani.” (pensiero “tutto o niente”)
  • “Non sprecare mai il cibo”. o “I cibi buoni hanno meno calorie”. (regole inutili che portano a mangiare molte più calorie di quanto pensi)

I mangiatori psicologicamente sani sono consapevoli del singolare scopo del mangiare: la salute. Riconoscono facilmente i fattori scatenanti emotivi, sanno come smettere di mangiare quando si sentono sazi e, nel complesso, sono più guidati dall’interno che dall’esterno. Sono molto consapevoli del gusto, della consistenza, della sensazione e della temperatura del cibo, nonché dell’importanza di una corretta masticazione. I mangiatori psicologicamente sani non mangiano per soddisfare un bisogno emotivo o per sfuggire a sensazioni, pensieri o situazioni spiacevoli, seguendo il consiglio di Ben Franklin: “Bisogna mangiare per vivere, non vivere per mangiare”.

Suggerimenti per diventare un mangiatore psicologicamente sano

Se sei pronto a combattere contro un’alimentazione psicologicamente malsana e riprendere il controllo, inizia stabilendo un’alimentazione consapevole e creando un ambiente a prova di errore con queste semplici strategie:

  • Decidi quanto mangerai prima di mangiare
  • Quando mangi un pasto più grande, usa un piatto più piccolo
  • Sposta il cibo sano all’altezza degli occhi nella tua dispensa
  • Mangia sempre in cucina o in sala da pranzo
  • Sii l’ultima persona che inizia a mangiare ai pasti di gruppo
  • Mangia lentamente e metti giù gli utensili tra un boccone e l’altro
  • Fare spuntini e mangiare secondi un grosso inconveniente
  • Mai mangiare cibi “pericolosi” a casa
  • Scegli sempre la qualità rispetto alla quantità.

Quando pratichi questi passaggi, tieni presente l’importanza dell’equilibrio. Oggi, essere eccessivamente preoccupati per un’alimentazione sana può essere diagnosticato come “ortoressia nervosa”. In latino significa “nervoso per la corretta alimentazione” ed è un’altra forma di alimentazione malsana.

Ti interessano altre idee su come rendere un’alimentazione sana una parte regolare della tua giornata? Dai un’occhiata a queste ricette facili da seguire per idee pasti deliziose e nutrienti!

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI