mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home Benessere Diete Come eliminare l'amido dalla tua dieta

Come eliminare l'amido dalla tua dieta

Ci sono molte diverse sostanze nocive e inutili che il corpo cerca di eliminare in modo naturale. A volte questo non è facile, soprattutto se queste sostanze sono molto appiccicose o molto dure. Gli amidi sono appiccicosi e viscidi e di solito si trovano nei carboidrati come cereali, pane e pasta, così come nel latte e nei latticini o nei lipidi mal lavorati (grassi per frittura). Normalmente questi amidi vengono eliminati attraverso il fegato, l'intestino o le ghiandole sebacee della pelle.

Tuttavia, quando ci sono troppi amidi, gli organi escretori sono sovraccaricati e si troveranno altri modi per eliminarli. Ad esempio, le vie respiratorie o il rivestimento del muco dell'utero sono adatti a tali eliminazioni e gli amidi lasceranno quindi l'organismo sotto forma di muco o come scarico bianco. Quando l'organismo è saturo di troppi amidi, potresti avere naso che cola, raffreddore e mal di gola. Possono svilupparsi malattie come l'asma, la bronchite, l'eczema umido, l'acne, l'infiammazione dell'utero (endometriosi) e gli organi digestivi. In questo caso, il muco è per lo più denso e viscoso.

Può sempre essere raccomandato un cambio di dieta o anche il digiuno, o una cosiddetta "dieta secca". Spesso viene commesso l'errore di consigliare a tali pazienti di "bere quanto più possibile". Tuttavia, questo tipo di consiglio è completamente sbagliato, poiché molto liquido è necessario solo in caso di malattie febbrili; i liquidi fluidificano il sangue e la febbre scende. Ma in caso di problemi di salute o malattie, l'accumulo di muco è il problema maggiore e gli amidi non sono solubili in acqua.

Tutte le malattie in cui gli amidi e il muco giocano un ruolo importante indicano una debolezza del sistema linfatico e i nodi linfatici possono infiammarsi. Se ci sono troppi amidi nel cibo, le forze difensive difficilmente riescono a far fronte a tutto il lavoro. Per prevenire o curare una tale malattia, è molto importante smettere di mangiare amidi e porre fine all'accumulo dei prodotti di scarto che producono muco.

La quantità di sangue dovrebbe essere sempre più o meno la stessa. Quando un paziente soffre di malattie, sarebbe saggio ridurre al minimo l'assunzione di liquidi. Quindi l'organismo compenserà questa carenza utilizzando il liquido contenuto nei noduli linfatici. Per ottenere ciò, i noduli linfatici verranno spremuti e svuotati e dopo breve tempo, il liquido in questi noduli sarà sostituito da fluidi linfatici di nuova produzione. Questo tipo di terapia si traduce in una vera e propria pulizia della casa, in quanto in questo modo si elimina il muco superfluo, si puliscono i linfonodi e si cura la malattia. Questa è una "dieta secca", ovvero una dieta in base alla quale per alcuni giorni il paziente assume solo un minimo di liquidi. Tale trattamento di solito ha abbastanza successo.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI