lunedì, Novembre 29, 2021
Home Benessere Diete Come essere più consapevoli quando si mangia

Come essere più consapevoli quando si mangia

Ogni giorno usiamo il nostro cervello per pensare ai vari compiti e responsabilità che devono essere svolti. Pensiamo a cosa faremo, cosa indosseremo e, naturalmente, cosa vogliamo mangiare. A volte pensiamo troppo e pensiamo alla velocità della luce. Questo porta a quella che chiamo "malattia della velocità".

Non solo i nostri pensieri corrono veloci, ma questo contribuisce anche all'idea di volere che tutto si acceleri in modo da poter completare rapidamente i nostri compiti. Desideriamo cose "veloci" nella nostra vita, da Internet alla perdita di peso al fast food. Se i nostri obiettivi non vengono raggiunti rapidamente, questo porta alla frustrazione e forse al fallimento. La verità inevitabile è che molte persone hanno bisogno di rallentare i propri pensieri e le proprie abitudini per raggiungere i propri obiettivi di salute e benessere.

Problemi di pensiero e alimentazione

In termini di alimentazione per perdere peso, ciò che mangi e come mangi sono due metà dell'equazione metabolica. Nell'America moderna, è comune considerare il mangiare come un lavoro di routine da completare rapidamente piuttosto che una parte piacevole della giornata. Il lavoro, le riunioni, la guida, gli spettacoli televisivi e le commissioni hanno la precedenza sull'esperienza un tempo consapevole di mangiare con la famiglia e gli amici e in ambienti piacevoli.

Ambienti come l'auto, la scrivania e lo schermo del computer preparano il terreno per un'alimentazione veloce, che interrompe la digestione. Tuttavia, i nostri pensieri sono anche fondamentali in termini di alimentazione, digestione sana e perdita di peso. Mangiare di corsa per la città o per casa porta a un consumo insensato mentre la mente si stressa o si preoccupa delle scadenze, delle relazioni o di dove hai lasciato le chiavi.

Tuttavia, il potere del pensiero influenza notevolmente il processo alimentare, anche se il corpo si trova in un ambiente esteticamente gradevole. Ad esempio, se qualcuno si siede da solo nel parco e mangia mentre piange per una recente rottura, questo attiverà la risposta di lotta o fuga, che interrompe la digestione. Pertanto, integrare emozioni e pensieri negativi mentre si mangia non favorisce la risposta di rilassamento, ideale per la digestione, l'assimilazione e la perdita di peso.

Il cervello miracoloso

I ricercatori studiano continuamente il cervello e l'anatomia umana. Mentre c'è ancora molto da imparare, i ricercatori hanno scoperto che il cervello non può distinguere tra stress reale e falso. Gli studi hanno dimostrato che il cervello innesca una risposta allo stress anche quando il corpo fisico non è attualmente in una situazione pericolosa. Quando il corpo innesca una risposta allo stress, è un processo biologico che reagisce automaticamente quando sono presenti minacce. Pertanto, con un certo grado di gravità, il corpo programma una risposta allo stress simile sia che tu stia correndo a una riunione, scappando da un incidente d'auto o preoccupandoti di essere a corto di mutuo di questo mese.

Un altro fenomeno che la scienza ha dimostrato essere vero è l'"effetto placebo". Questo esperimento è stato utilizzato in vari studi in cui un gruppo riceve un placebo e un altro gruppo riceve il farmaco o il trattamento effettivo. Vari studi di ricerca hanno utilizzato scansioni cerebrali per rivelare che il trattamento indotto dal farmaco e il trattamento con placebo illuminano le stesse aree del cervello.

Il corpo straordinario

Come accennato, mangiare velocemente, mangiare in movimento e pensieri negativi stressano il corpo. Quando è stressato, il corpo risponde con pressione sanguigna, respirazione e frequenza cardiaca elevate. Inoltre, il corpo rilascia ormoni (adrenalina, cortisolo e noradrenalina) per l'uso immediato di energia e il sangue scorre dalla parte centrale verso la testa e i muscoli che lavorano per "combattere o fuggire". In sostanza, questo interrompe la digestione e riduce gli enzimi salivari e influisce sulla scomposizione di grassi, carboidrati e proteine.

La parte di rilassamento del sistema nervoso centrale, il parasimpatico, ha bisogno di essere stimolata mentre si mangia. Il sistema nervoso parasimpatico (SNP) viene attivato prima di iniziare a mangiare attraverso un termine noto come fase cefalica (cefalica significa "della testa"). Questa fase si verifica a causa della vista, dell'olfatto, del pensiero o del gusto del cibo e il cervello stimola la secrezione gastrica e il sistema nervoso parasimpatico per attivare la digestione. Questa fase è critica poiché fino al 20 percento o più della digestione e del potere di bruciare calorie proviene dalla fase "testa". Pertanto, il modo in cui mangiamo e ciò che pensiamo migliora o influenza il processo alimentare.

Sapere è potere

Questa conoscenza è potente in quanto ci aiuta a comprendere il processo biologico e conferma l'idea che "la percezione è la realtà". Questo è molto importante per le persone con grandi obiettivi di perdita di peso che tendono a concentrarsi sul negativo, a fissarsi su ogni caloria consumata e si sentono frustrati dall'essere "grassi". La preoccupazione e i pensieri negativi causano stress, che a sua volta porta a uno stress cronico di basso livello che causa un aumento dell'insulina e del cortisolo (gli ormoni che aumentano il peso).

Pensa prima di mangiare

Fortunatamente, cambiare il modo in cui mangiamo e pensiamo è più facile di quanto si possa pensare. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti nel tuo percorso per pensare alla tua strada verso la perdita di peso.

Respiro profondo: L'abitudine più semplice che si possa stabilire è quella di utilizzare il potere dell'ossigeno. Se affrettato, fai da tre a cinque respiri profondi prima di consumare un pasto per stimolare la risposta di rilassamento e aiutare la digestione. I villi intestinali sono piccole proiezioni simili a dita che assorbono i nutrienti. Il loro ruolo è fortemente influenzato dai livelli di ossigeno, aumentando così il potere di digestione.

Essere presenti: Molte tecniche di alimentazione consapevole raccomandano fortemente di mangiare come un'esperienza piacevole. Perché mangiare diventi piacevole, è necessario trovare un ambiente rilassante e/o mantenere i pensieri collegati all'esperienza. Essere nel momento ti aiuta a concentrarti sull'esperienza e disconnette lo stress e le abitudini alimentari emotive. All'inizio è difficile disconnettersi da e-mail e tecnologia. Se trovi difficile disconnetterti, scrivi tutto ciò che ti dà fastidio o un elenco delle attività che devi completare prima di mangiare.

-Da Slow Food a Fast Food: Se devi mangiare fuori mentre sei al lavoro, o scegli di mangiare fuori, seleziona un bar o un ristorante in cui l'ambiente non è favorevole al "fast". Molti caffè hanno panini e insalate già pronti; quindi, il cibo è servito "velocemente", ma offre un'atmosfera invitante.

Sii positivo: Quando mangi fuori con gli amici o la famiglia, mantieni le conversazioni positive e stimolanti. Tieni i problemi personali e le conversazioni oltraggiose del mondo per il dopo cena.

-Sentirsi magri e non grassi: Questo aspetto è molto impegnativo per molte persone, ma è importante ricordare che la perdita di peso richiede tempo, pazienza e una prospettiva positiva. È qui che l'effetto placebo è davvero vantaggioso per la perdita di peso.

La maggior parte delle persone che hanno peso da perdere a volte si guardano allo specchio e sono deluse da ciò che vedono. Durante i miei anni di esperienza come allenatore, ho sentito ogni commento negativo, comprese le persone che si odiano a causa del loro peso. Questi commenti negativi non servono allo scopo generale di un viaggio dimagrante.

Trova il tuo placebo: Ci sono molti modi per sentirsi magri, sani, integri e completi. Una citazione popolare del Buddha afferma: “La mente è tutto. Cosa pensi di diventare." Questo potente messaggio è, infatti, un effetto placebo nel far credere al cervello di certi aspetti e tratti. Gli individui in sovrappeso e obesi possono parlare o scrivere affermazioni positive sul sentirsi bene, magri e amati. Senza che la mente sia a bordo, il corpo ha difficoltà a cercare di seguire le abitudini di vita che facilitano la perdita di peso.

Inoltre, mantieni i tuoi pensieri positivi e loda le scelte che hai fatto. Anche leggere questo articolo per educare ulteriormente te stesso è un passo nella giusta direzione verso il raggiungimento del tuo obiettivo generale.

Respira e medita: La meditazione è un ottimo modo per infondere rilassamento, aumentare il flusso di ossigeno e per entrare in contatto con la propria fisiologia. La combinazione di rilassamento e flusso di ossigeno stimola il corpo e produce effetti complessivamente positivi su corpo, mente e ormoni. La meditazione è un momento ideale per pensieri potenti e per riflettere sui sentimenti di essere magri, sani e felici.

Se hai domande su come pensare la tua strada verso la perdita di peso, non esitare a contattarmi a: erkovar@yahoo.com

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI