martedì, Maggio 24, 2022
HomeBenessereDieteCos'è MyPlate? Cos'è MyPyramid?

Cos’è MyPlate? Cos’è MyPyramid?

Con poco clamore o clamore precedente, giovedì scorso il governo federale ha ritirato lo strumento dietetico MyPyramid del 2005 di breve durata a favore di un’icona più semplice: un piatto per la cena. “MyPlate” fornisce agli americani un messaggio relativamente semplice e diretto: riempi il piatto con poco più di ¼ di verdura, poco meno di ¼ di frutta, ¼ di cereali (rendine almeno la metà “interi”) e ¼ di proteine ​​magre. Completa il tutto con un bicchiere di 1% o latte scremato e sei a posto. Infatti, Michelle Obama ha anche detto alla presentazione di MyPlate:

“…Finché sono pieni per metà di frutta e verdura e abbinati a proteine ​​magre, cereali integrali e latticini a basso contenuto di grassi, siamo d’oro. Ecco com’è facile”.

Potrebbe non essere così facile. È improbabile che il rilascio di una nuova icona del governo, che di per sé offre poche informazioni, trasformerà le pessime abitudini alimentari degli americani in un modello di buona alimentazione. Dopotutto, solo un enorme 16% degli americani si è persino avvicinato a seguire le vecchie raccomandazioni della Food Guide Pyramid del 1992. Probabilmente anche meno per MyPyramid, almeno in parte a causa dei suoi messaggi complessi e sfumati. E alcuni cinici potrebbero obiettare che MyPlate lascia molto spazio a una dieta junky pur rispettando le proporzioni: gombo fritto, mele alla cannella, maccheroni e formaggio con pollo fritto e un bicchiere di latte all’1%, chiunque? Tuttavia, la maggior parte degli americani ha l’idea: dovremmo seguire una dieta equilibrata con un’enfasi su frutta e verdura. E tutti concordano sul fatto che il controllo delle porzioni è un elemento essenziale di una campagna di rifilatura della vita. (Sebbene l’icona MyPlate in realtà non indichi una dimensione del piatto, potresti comunque caricare le calorie con i piatti giganti usati nella maggior parte dei ristoranti in questi giorni.)

A differenza di MyPyramid, il nuovo MyPlate è privo di molti “messaggi nascosti”. (Sapevi che la larghezza di banda per ciascun gruppo di alimenti in MyPyramid rappresentava una proporzione mentre il restringimento di ciascun gruppo di alimenti dal basso verso l’alto doveva rappresentare la moderazione?) L’approccio di base a MyPlate rende più probabile che l’americano medio “ottenga” i messaggi principali. E lascia molto spazio agli operatori sanitari per personalizzare e personalizzare i messaggi utilizzando MyPlate come punto di partenza piuttosto che uno strumento educativo in sé e per sé.

Sebbene l’icona stessa non contenga di proposito molti messaggi (MyPlate si basa sulla premessa che i consumatori hanno bisogno di articoli semplici e utilizzabili), il governo vuole che le persone comprendano alcuni punti fondamentali da portare a casa sottolineati nelle Linee guida dietetiche del 2010. Loro sono:

  • Bilancia le calorie. Le persone dovrebbero mangiare solo la quantità di calorie di cui il corpo ha bisogno. L’attività fisica aiuta a bilanciare le calorie (questo è l’unico luogo in cui l’attività fisica è discussa nei nuovi punti di discussione di MyPlate). I consigli sulle calorie individuali sono disponibili su selectmyplate.gov.
  • Goditi il ​​tuo cibo, ma mangia di meno. La chiave qui è rallentare mentre si mangia per godersi veramente il cibo (e inserire i segnali interni del corpo di fame e sazietà) e cercare di ridurre al minimo le distrazioni come la televisione.
  • Evita le porzioni sovradimensionate. Se solo gli americani fossero più bravi nel controllo delle porzioni. MyPlate consiglia piatti più piccoli, porzioni più piccole e un’alimentazione più consapevole.
  • Mangia più verdura, frutta, cereali integrali e latticini senza grassi o con l’1% di latte per un’adeguata quantità di potassio, calcio, vitamina D e fibre.
  • Prepara metà del tuo piatto di frutta e verdura. La maggior parte degli americani ha bisogno di 9 porzioni di frutta e verdura al giorno. Pochi si avvicinano a questo.
  • Passa al latte scremato o magro (1%). I latticini integrali forniscono calorie in eccesso e grassi saturi in cambio di nessun beneficio nutrizionale rispetto alle versioni senza grassi e a basso contenuto di grassi.
  • Fai metà dei tuoi cereali integrali (idealmente anche di più). Ciò contribuirà a garantire un’adeguata assunzione di fibre e ridurre l’assunzione di alimenti altamente trasformati.
  • Mangia meno cibi ricchi di grassi solidi (tipicamente saturi e trans), zuccheri aggiunti e sale.
  • Confronta il sodio negli alimenti e quindi scegli le versioni a basso contenuto di sodio.
  • Bere acqua invece di bevande zuccherate per aiutare a ridurre lo zucchero e le calorie inutili.
  • Questi messaggi verranno sottolineati a loro volta durante una campagna pluriennale di Let’s Move e dell’USDA per promuovere un’alimentazione migliore quando saranno disponibili anche strumenti online e strategie pratiche.

    In definitiva, il lancio di MyPlate è un aspetto dello sforzo di Michelle Obama per eliminare l’obesità infantile entro una generazione e migliorare in generale la salute e lo stile di vita degli americani. Resta sintonizzato per ulteriori messaggi e dettagli su un’alimentazione sana dalla Casa Bianca e dal Dipartimento dell’Agricoltura. Nel frattempo, non dimenticare di colorare almeno metà del tuo piatto con frutta e verdura.

    ARTICOLI CORRELATI

    I PIÙ POPOLARI