sabato, Ottobre 16, 2021
Home Benessere Diete I 5 più grandi miti sul metabolismo

I 5 più grandi miti sul metabolismo

Foto: Stagno5

Una fonte di confusione per alcuni e un capro espiatorio per il peso extra intorno al tronco per altri, il metabolismo è stato a lungo un argomento di conversazione calda. Senza di essa, ci mancherebbe l’energia per alzarci dal letto la mattina, figuriamoci per bruciare calorie tutto il giorno. Tuttavia, anche con i suoi numerosi benefici, il metabolismo spesso riceve il peso maggiore della colpa con l’aumento di peso. Con tutte le diete alla moda e i trucchi speciali pensati per accelerare il proprio metabolismo (salsa piccante chiunque?), i fatti spesso si confondono con la finzione. Per aiutare a chiarire la confusione, abbiamo scoperto la verità dietro i primi cinque miti del metabolismo.

Mito n. 1: gli individui più magri hanno un metabolismo più elevato.

Alcune persone più magre sembrano mangiare quello che vogliono senza apparentemente alcuna conseguenza. Sicuramente hanno un metabolismo più veloce del Joe medio, giusto? Non così in fretta. Il metabolismo in realtà ha molto a che fare con le dimensioni del corpo, ma non nel modo in cui molti pensano. Secondo il dott. Yoni Freedhoff, assistente professore presso l’Università di Ottawa, “gli individui magri hanno quasi invariabilmente un metabolismo a riposo più lento; ce ne sono letteralmente meno da bruciare a riposo”. Di conseguenza, gli individui più grandi di solito hanno un metabolismo più elevato (cioè bruciano più calorie a riposo) rispetto alle loro controparti più magre.

Ma non rallegrarti ancora. Non è solo un peso in più che aumenta il metabolismo. I muscoli, in particolare, hanno un enorme effetto sulla quantità di calorie complessive che qualcuno brucia durante il giorno. Confrontando due individui di peso simile, la persona con la maggiore quantità di muscoli avrà generalmente il metabolismo più veloce. Questo è solo uno dei motivi per cui è importante abbinare qualsiasi programma di perdita di peso a un piano di allenamento della forza adeguato. La ricerca ha scoperto che il muscolo in più può aiutare ad accelerare la perdita di peso molto più velocemente di un piano di sola dieta.

Verità: Sebbene la dimensione corporea influisca, la composizione corporea ha un effetto molto maggiore sul metabolismo.

Mito n. 2: saltare un pasto rallenta il metabolismo.

Chiunque voglia perdere qualche chilo farebbe meglio a mangiare pasti e spuntini frequenti durante il giorno, giusto? Si scopre che la vecchia idea di mangiare un pasto ogni tre o quattro ore per accelerare il metabolismo non era esattamente un consiglio perfetto. In effetti, la frequenza con cui qualcuno mangia ha poco a che fare con la velocità del loro metabolismo. Il dottor Freedhoff spiega: “Mangiare ogni quattro ore è popolare perché mangiare frequentemente, per molti, li aiuta a tenere a freno sia la fame di stomaco che le voglie”. Ciò, a sua volta, consente un migliore controllo delle porzioni e della scelta, afferma Freedhoff.

Alcuni individui (quelli inclini alle voglie o con esigenze dietetiche speciali) possono trarre beneficio dal consumo di più pasti durante il giorno. Tuttavia, per il resto di noi, i fattori più importanti da considerare sono la quantità e la qualità del cibo che consumiamo. Sia che si mangino 2.000 calorie di riso in una sola volta o lo si distribuisca durante il giorno, ha comunque un effetto simile, afferma Freedhoff. Invece, potrebbe essere meglio concentrarsi sul mangiare cibo di qualità in un lasso di tempo che si adatti al tuo programma individuale.

Verità: La qualità e la quantità degli alimenti influiscono maggiormente sul metabolismo rispetto alla frequenza con cui si mangia.

Mito n. 3: tutto ciò che viene mangiato a tarda notte diventa grasso.

“Evita di mangiare a tarda notte” è uno dei consigli nutrizionali più popolari del pianeta. Anche se può essere facile pensare che il nostro corpo abbia un orologio interno impostato per immagazzinare come grasso qualsiasi cosa mangiata dopo le 20:00, non è così semplice. Molti aspetti, tra cui vari ormoni, qualità del cibo, contenuto di cibo e dispendio energetico, influenzano il modo in cui il nostro corpo immagazzina carburante. Sfortunatamente, il semplice astenersi dal mangiare a tarda notte non è sufficiente per prevenire l’accumulo di grasso.

Invece di concentrarsi sul momento del consumo, bisognerebbe porre maggiore attenzione su cosa e quanto stiamo mangiando. In effetti, consumare un pasto a tarda notte non è peggio che mangiare in qualsiasi altro momento della giornata, a condizione che il pasto sia composto da cibi sani (e non da un secchiello di gelato). Il dottor Freedhoff paragona questo scenario al rifornimento di un’auto. “L’ora del giorno in cui rifornisci la tua auto di benzina non influirà su quanto lontano andrai con quel serbatoio”, dice. A condizione che tu stia mangiando cibo di alta qualità nelle giuste porzioni, la maggior parte delle persone non noterà la differenza tra mangiare di notte e all’inizio della giornata.

Verità: Se stai assumendo i giusti tipi di calorie, mangiare più tardi la sera non dovrebbe far deragliare la tua dieta.

Mito n. 4: Il metabolismo consiste nel bruciare calorie e abbattere le cose.

Molti capiscono il metabolismo come la velocità con cui qualcuno brucia calorie. Ma mentre abbattere le cose è certamente una parte importante del metabolismo, in realtà ci sono due componenti principali. Il catabolismo, o la rottura dei legami chimici per rilasciare energia, è la parte più nota del processo in quanto rilascia energia sotto forma di calorie. Tuttavia, ciò che è altrettanto essenziale è l’anabolismo, l’immagazzinamento di energia sotto forma di legami chimici per un uso successivo, inclusi carboidrati e grassi. Un metabolismo ben funzionante è un delicato equilibrio di entrambe le funzioni.

Verità: Il metabolismo consiste sia nello scomporre le cose che nel costruire le cose; entrambi sono vitali per la nostra salute.

Mito n. 5: non hai alcun controllo sul tuo metabolismo.

Di fronte a un peso indesiderato, è facile dare la colpa al metabolismo. Tuttavia, si scopre che gli individui hanno più controllo sul loro metabolismo di quanto si pensasse in precedenza. Come accennato in precedenza, la composizione corporea ha un enorme effetto sulla velocità con cui il corpo di una persona brucia calorie. Un modo semplice per accelerare il metabolismo è costruire muscoli sollevando pesi. Oltre a modificare la tua routine di allenamento, ci sono molti altri modi per essere sicuro di bruciare calorie a una velocità maggiore:

  • Dormi di più. La quantità di riposo che ottieni ogni notte non influisce solo sul tuo umore e sulla produttività del giorno successivo. I ricercatori hanno scoperto che influisce anche sul metabolismo. Gli individui privati ​​del sonno hanno una ridotta capacità di gestire i livelli di zucchero nel sangue e possono anche ritrovarsi più affamati (in particolare per i cibi ricchi di carboidrati). Quindi, dormi di più per un metabolismo più sano. (Vinci, vinci!)
  • Bevi un po’ d’acqua. Elimina le bibite zuccherate. I ricercatori hanno scoperto che il consumo di acqua può avere un impatto positivo su quante calorie si bruciano durante il giorno. Ciò è dovuto a un processo chiamato termogenesi in cui il corpo deve bruciare calorie per riscaldare l’acqua fino alla temperatura corporea. L’idratazione con l’acqua consente inoltre di risparmiare calorie rispetto alle bevande alternative e svolge un ruolo chiave nell’aiutare a regolare il metabolismo di tutto il corpo (soprattutto durante l’esercizio).
  • assistentenon dimenticare la caffeina. Gli amanti del caffè si rallegrano! Si scopre che una tazza di java potrebbe darti più di una semplice sferzata di energia a mezzogiorno. Quando i ricercatori hanno dato ai soggetti il ​​caffè e poi hanno misurato il loro consumo calorico, hanno scoperto che gli individui con caffeina bruciavano più calorie rispetto alle loro controparti che ordinavano il decaffeinato.
  • Ottieni abbastanza proteine. Le decisioni dietetiche (soprattutto l’assunzione di proteine) hanno un profondo impatto sul metabolismo. I ricercatori che esaminano l’effetto delle composizioni dietetiche sul consumo calorico hanno scoperto che coloro che assumono livelli adeguati di proteine ​​hanno un dispendio energetico più elevato a riposo.

Verità: Semplici modifiche dietetiche e abitudini di esercizio possono fare una grande differenza nella velocità con cui qualcuno brucia calorie a riposo.

Quale dei suddetti miti ti ha ingannato e quale ha perfettamente senso? Raccontaci i tuoi pensieri nei commenti qui sotto.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI