martedì, Maggio 24, 2022
HomeBenessereDieteIl miglior cibo per escursioni | Blog ACE

Il miglior cibo per escursioni | Blog ACE

I giorni del caldo torrido estivo sono trascorsi da tempo mentre il freddo pungente dell’inverno deve ancora arrivare. Questo rende il periodo dell’anno perfetto per rompere gli zaini, le tende e le mappe dei sentieri e dirigersi verso le montagne, i canyon e le foreste sparse negli Stati Uniti Che tu sia un campeggiatore ricreativo che preferisce allestire il tuo campo all’inizio del sentiero e avventurarti casualmente lungo i sentieri più frequentati e ben battuti o un serio atleta all’aperto che mira a spingere i tuoi limiti fisici, pensare un po’ a come alimenterai il tuo corpo per la tua avventura escursionistica pianificata farà molto per ottimizzare la tua esperienza di campeggio .

Per l’equipaggio del campeggio familiare

Se stai portando la famiglia fuori per un’avventura in campeggio, è probabile che rimarrai abbastanza vicino al sentiero e quindi a molte comodità moderne mentre ti godi la natura, alcune escursioni e l’esperienza di un’opportunità di legame familiare all’aperto. Con ciò, hai un po ‘più di flessibilità nei cibi che scegli di portare durante il tuo viaggio, creando comunque la sensazione di “bruciarlo”. Questo, ovviamente, non significa che una buona alimentazione e scelte alimentari sane debbano essere gettate nel dimenticatoio. In realtà, è tutto il contrario. Migliora le tue conoscenze con ACE leggendo la nostra dieta e educazione alimentare per chi ne ha bisogno.

Ecco alcuni suggerimenti di cibi sani e facili da trasportare che potresti voler portare con te:

– Mix di frittelle integrali / pastella per waffle

– Farina d’avena istantanea

– Frutta secca

– Barrette di muesli/muesli

– Latte in polvere

– Barrette nutrizionali

– Confusione di tracce

– A scatti

– Tonno (nella confezione morbida al gusto fresco, senza scolo)

– Carotine

– Schiaccia i piselli

– Pasta

– Pomodori a dadini

Questi sono solo alcuni esempi di idee per farti pensare. In definitiva, vuoi provare a portare una proteina, carboidrati integrali, frutta e verdura per ogni pasto e alcuni spuntini di mezzogiorno sani contenenti carboidrati per aiutare ad alimentare le escursioni diurne.

Per l’Atleta Ricreativo

Le raccomandazioni per l’atleta ricreativo si basano sullo stereotipato atleta di tipo guerriero del fine settimana che è più probabile che faccia una faticosa escursione di un giorno o pernotta nella natura selvaggia per una o due notti. La chiave qui è fare le valigie leggere poiché il viaggio è abbastanza breve e lo zaino già abbastanza pesante, ma anche garantire cibo ed energia sufficienti per alimentare un viaggio rigoroso. Gli escursionisti in backcountry possono bruciare qualche migliaio di calorie al giorno. Tenendo questo a mente, l’escursionista di un giorno deve garantire calorie adeguate per alimentare il viaggio. Il modo più semplice per gestirlo è portare con sé diverse barrette e gel energetici, un po’ di frutta secca e mix di tracce e un paio di pacchetti di pasti liofilizzati. Questi possono essere pesanti per il sodio aggiunto, quindi è importante leggere le etichette prima dell’acquisto. Ad esempio, gli spaghetti di Mountain House con ragù di carne e le lasagne con ragù di carne suonano come se avessero probabilmente un sapore abbastanza simile, ma gli spaghetti contengono ben 1100 mg di sodio per porzione mentre le lasagne contengono solo 610 mg. Gli alimenti freschi resilienti dureranno circa un giorno nella confezione e potrebbero essere un accompagnamento piacevole e salutare per gli altri snack per le gite di un giorno. Potresti anche prendere in considerazione alcune polveri monodose Gatorade o altre bevande sportive per aggiungere l’acqua per una sferzata di energia.

Per il viaggio faticoso

Gli atleti di backcountry seri che si stanno preparando per un soggiorno prolungato nella natura selvaggia devono essere più attenti alle loro esigenze nutrizionali per il viaggio, nonché al peso aggiunto che cibo e bevande contribuiscono al branco. In questi casi, è essenziale portare con sé forniture di base per cucinare, così come pianificare in anticipo e prevedere il dispendio calorico e il fabbisogno energetico per il viaggio. Partendo dal presupposto che ogni giorno sarà un allenamento intenso e prolungato, gli escursionisti dovrebbero applicare i principi di nutrizione sportiva per prestazioni e alimentazione ottimali. Cioè, in generale, gli escursionisti dovrebbero mangiare un paio d’ore prima di iniziare la faticosa escursione.

La colazione dovrebbe includere una piccola quantità di carboidrati rapidamente digeribili come una barretta energetica e una porzione di frutta secca con una piccola quantità di bevanda energetica. Durante l’escursione, è probabilmente più facile ed efficace “pascolare” piuttosto che allestire un campo per un pranzo elaborato. Trail mix, frutta secca, barrette energetiche e bevande contenenti carboidrati possono fare il trucco. Gli escursionisti dovrebbero mirare a consumare circa 0,7 grammi di carboidrati per chilogrammo di peso corporeo (peso in libbre diviso per 2,2) per ora di esercizio continuo (si tratta di circa 30-60 grammi di carboidrati). (Puoi trovare il contenuto di carboidrati di ogni dato alimento sull’etichetta nutrizionale.) L’idratazione è, ovviamente, essenziale e gli escursionisti dovrebbero lasciare che la sete sia la loro guida mentre attraversano i sentieri e i sentieri della natura. Alla fine di una lunga giornata di escursioni, è importante che gli escursionisti mangino carboidrati per sostituire l’energia immagazzinata (glicogeno) che è stata consumata durante l’allenamento. Per ottenere i migliori risultati, l’American Dietetic Association raccomanda di mangiare circa 1,5 g di carboidrati per chilogrammo di peso corporeo entro 30 minuti dalla fine dell’allenamento e poi ogni due ore per quattro o sei ore. Un po’ di proteine ​​aiuterà anche a riparare i muscoli. Il pasto serale più semplice potrebbe essere un pasto preconfezionato scelto per il suo elevato apporto di carboidrati e valore nutritivo seguito da un paio di spuntini serali che aiuteranno a facilitare il rifornimento di glicogeno muscolare; tuttavia, anche uno qualsiasi degli alimenti sopra menzionati per il camper in famiglia e l’esercizio ricreativo può essere una buona scelta.

Essenziali per tutti

Per prima cosa: l’idratazione è la tua priorità numero uno. Trovarsi in cima a un lungo sentiero impoverito d’acqua senza punti di ristoro nelle vicinanze o fontane d’acqua in loco è una brutta situazione, soprattutto se finisce per essere una giornata inaspettatamente calda o umida. Fatti un favore e porta con te liquidi extra da ciò che prevedi di aver bisogno. È vero, ti appesantirà un po’, ma il carico extra batte l’alternativa di una grave disidratazione nella natura selvaggia. Un’altra opzione è quella di portare con sé un filtro per l’acqua di alta qualità se il tuo percorso ti porterà lungo insenature e fiumi, come fanno molti sentieri.

Quando decidi quali tipi di cibo portare, considera le tue risorse e i tuoi piani di viaggio. Ti sarà permesso accendere un falò? Quanto sarai lontano dalla civiltà? È una gita di un giorno o un viaggio di più giorni? Chi deve portare questa roba e fino a che punto? Le risposte a queste domande ti aiuteranno a determinare se dovresti portare il fornello da campeggio, pancetta, uova e mix di pancake e tutte le tue scorte di s’mores, o attenerti alle basi mentre cerchi allo stesso tempo di ottimizzare il valore nutrizionale e prestazionale degli alimenti Tu scegli.

Indipendentemente dai tuoi piani per il campeggio e/o le escursioni, prima di fare le valigie valuta i tuoi obiettivi e pianifica in anticipo. Metti insieme una lista di controllo con tutte le forniture e gli alimenti di cui avrai bisogno per rendere il tuo viaggio un successo. La sezione dei consigli degli esperti del sito web REI e dell’American Hiking Society offrono diversi articoli e liste di controllo per aiutarti a uscire e goderti i grandi spazi aperti. Inoltre, dai un’occhiata a questo video ACE che discute la prevenzione degli infortuni per gli escursionisti attraverso lo yoga.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI