venerdì, Ottobre 15, 2021
Home Benessere Diete Il tuo succo detergente fa più male che bene?

Il tuo succo detergente fa più male che bene?

Foto: Stagno5

A seconda di chi chiedi, alcuni dicono che i succhi depurativi ti faranno sentire più sano e lucido, mentre altri sostengono che ti faranno solo sentire affamato e irritabile. Quindi stiamo sborsando per bontà appena spremuto o una moda pericolosa e senza polpa?

La tendenza è così popolare che la rivista Beverage Industry prevede che le vendite di succhi di frutta e bevande allo yogurt cresceranno del 4% all’anno fino al 2015, raggiungendo un fatturato annuo di 1,1 miliardi di dollari. “Le disintossicazioni e le pulizie sono diventate così comuni, molti dei miei clienti si sentono come se stessero facendo qualcosa di sbagliato se non ne hanno provato almeno uno”, afferma Cynthia Sass, RD, autrice di SASS! te stesso magro e consulente per la nutrizione sportiva dei New York Rangers e dei Tampa Bay Rays.

Nonostante questa popolarità, ci sono pochissime ricerche per supportare (o condannare) le affermazioni sulla salute fatte dalle aziende di purificazione dei succhi. Un piccolo studio tedesco ha riscontrato una diminuzione dell’otto percento del colesterolo in cinque uomini dopo un digiuno di otto giorni. Ma i risultati sono stati di breve durata: i loro livelli di colesterolo sono tornati alla normalità una settimana dopo.

Quindi i succhi purificanti sono all’altezza del clamore? E sono al sicuro?

il magro

I succhi che stanno ricevendo più clamore sono quelli spremuti a freddo, un processo che prevede la polverizzazione di frutta e verdura e poi la loro spremitura con forza sufficiente per rimuovere tutti i nutrienti e il succo, lasciando una polpa, spiega Kelly Boyer, fondatore ed executive chef di PALETA, un’azienda che offre la consegna di pasti a km zero e succhi spremuti a freddo. È diverso dai succhi crudi, in cui frullatori e spremiagrumi creano forza centrifuga, che potrebbe aumentare leggermente il calore dei prodotti e potenzialmente causare l’esaurimento dei nutrienti, afferma.

Il processo rimuove completamente la fibra sana dal prodotto, di proposito. “La fibra è ottima per noi, ma la ragione di questi disintossicanti spremuti a freddo è rimuovere la fibra in modo che il tuo corpo possa riposare”, afferma Boyer. “L’ottanta per cento della nostra energia viene spesa per la digestione, ma togliendola si consente a quei nutrienti vitali contenuti nelle bevande di essere iperassorbiti nel corpo”.

La ricerca mostra che i frutti interi sono più utili dei succhi per prevenire il diabete, aiutandoti a sentirti pieno e soddisfacendo il fabbisogno giornaliero di fibre, e anche i sostenitori della pulizia non consiglierebbero mai di sostituire in modo permanente frutta e verdura intere con succhi.

A favore del succo di frutta

Senza tanta fibra, il tuo corpo può ottenere una rapida esplosione di sostanze nutritive, mentre dà al sistema digestivo la possibilità di rilassarsi, afferma Boyer. “[A cleanse] è un ottimo ripristino del metabolismo. L’unico modo in cui incasina il tuo metabolismo è se lo fai per un lungo periodo di tempo.

Le disintossicazioni di Boyer sono posizionate come tre giorni, ma lei dice che anche una pulizia di un giorno è un buon modo per premiare il corpo e ripristinare il metabolismo. Boyer sottolinea anche che è importante seguire le linee guida e consumare correttamente il tempo, altrimenti il ​​tuo metabolismo rimbalzerà dappertutto.

Le pulizie possono anche servire come un nuovo inizio e una transizione verso un modo di mangiare sano a lungo termine, afferma Sass.

“Le disintossicazioni e le pulizie ti impediscono di essere in grado di agire sui tuoi soliti fattori scatenanti emotivi, sociali, ambientali e alimentari abituali, che possono essere il primo passo per rompere schemi malsani”, dice.

Il rovescio della medaglia dei succhi

Sebbene possano essere un buon modo per premere il “pulsante di riavvio”, non è scientificamente provato che il tuo corpo abbia effettivamente bisogno di essere purificato. “Il tuo corpo è piuttosto high tech e, se ci pensi, si pulisce abbastanza frequentemente”, afferma Leslie Schilling, RD, consulente nutrizionale con sede a Memphis.

Un giorno o due è probabilmente sicuro, dice, ma se stai facendo una pulizia per un lungo periodo di tempo, potresti finire per ipocalorico e il tuo corpo inizierà a attingere alle riserve di grasso, costringendo il fegato a rilasciare glucosio e infine abbattere il tessuto muscolare.

“Dipende davvero dalla persona e da quanto spazio di archiviazione aggiuntivo ha in giro”, afferma Schilling. “Ma entro tre o quattro giorni vedrai qualcuno potenzialmente attingere ad altri negozi una volta che il suo corpo si renderà conto che non sta ricevendo l’energia di cui ha bisogno da fonti come grassi e proteine.”

Quindi, sebbene una pulizia possa provocare la combustione di alcuni grassi, è una cattiva idea provare una pulizia con l’intenzione di perdere peso, afferma Boyer, poiché qualsiasi perdita di peso va a scapito della perdita muscolare.

Allenamenti succosi

Se opti per una pulizia, è importante prendere alcune precauzioni. Ad esempio, con poche calorie e una sensazione di stomaco vuoto, allenarsi con una pulizia sarà diverso da quando sei completamente alimentato, per non dire altro. Oltre alle calorie limitate, senza la polpa, i succhi non forniscono le materie prime necessarie per la guarigione e il recupero, afferma Sass.

“Di conseguenza, fare sia esercizio che una pulizia può farti sentire stanco, vertigini e nausea”, dice. “Può anche portare alla rottura della massa muscolare, che può aumentare il rischio di lesioni e abbassare il tasso metabolico, l’esatto risultato opposto a quello a cui stai mirando”.

Se hai intenzione di allenarti, gli allenamenti devono essere meno intensi e adeguatamente cronometrati, afferma Boyer. Invece di correre le tue 10 miglia normali, corri cinque durante i giorni di pulizia o prova qualcosa di un po’ meno intenso, come una lezione di yoga o pilates, consiglia. E se senti davvero il bisogno di fare qualcosa di più intenso, l’allenamento dovrebbe essere cronometrato in modo che si avvicini al tuo ultimo succo e dovresti fare rifornimento con un altro subito dopo.

Quando stare lontano?

I succhi prodotti da aziende rispettabili sono crudi, non pastorizzati e biologici, il che crea un leggero rischio di trasportare batteri, afferma Boyer. Ciò significa che le donne incinte o che allattano e chiunque abbia una malattia autoimmune dovrebbero probabilmente evitare queste pulizie. Le persone che stanno assumendo farmaci che devono essere assunte con un pasto dovrebbero anche consultare il proprio medico prima di provare una pulizia con succo.

Naturalmente, condizioni di salute o meno, le pulizie non sono per tutti.

“Mentre alcune persone sono entusiaste di quanto si sentono fisicamente ed emotivamente incredibili durante una pulizia, ho visto altri lottare con malumore, irritabilità, depressione, affaticamento, costipazione, pensieri costanti sul cibo e abbuffate di rimbalzo”, afferma Sass. “Ascolta il tuo corpo e la tua mente. Se uno o entrambi non reagiscono bene alla limitazione della dieta, non metterti alla prova”.

I regimi super rigorosi di spremitura a freddo possono essere incredibilmente popolari, ma Sass dice che la maggior parte dei suoi clienti si sente più energica e sazi – e ottiene risultati migliori a lungo termine – quando includono proteine ​​magre, grassi sani e verdure crude e frutta che possono masticare, piuttosto che succhi che sono andati in pochi sorsi.

La stretta finale

Dal momento che non esiste una definizione standard di una pulizia, non c’è un corpo di ricerca che sostiene o attacca le pulizie del succo. Finché il tuo obiettivo non è la perdita di peso, alcuni esperti suggeriscono che una pulizia da uno a tre giorni può essere un modo sicuro ed efficace per far riposare il tuo sistema digestivo. Ma non pensare di dover saltare sul carro del succo per essere in salute: anche una dieta ben bilanciata andrà bene.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI