Nutrire il corpo e lo spirito

0
18

Tempo di lettura: 3 minuti

Da quando ricordo ho una passione intensa per il buon cibo. Ovviamente la mia idea di "buono" è cambiata molto nel corso degli anni rispetto alla mia consapevolezza, ma una cosa che è rimasta la stessa è l'apprezzamento di cibi semplici preparati con intenzioni pure.

Da bambino avevo una predilezione per i panini al miele che mangiavo spesso in giardino nei pomeriggi freschi e soleggiati, in solitudine, con solo le coccinelle e le altre creature del giardino per compagnia. Ricordo l'intensa dolcezza del miele combinata con la consistenza morbida e ricca del burro tra le fette di pane granuloso gommoso.

Tuttavia, c'era qualcosa di così speciale in quei panini che andava oltre il mio apprezzamento per l'armoniosa combinazione dei loro componenti. Era un momento di rifornimento e di quiete; di connettersi e comunicare con il mondo intorno a me. Nutrivo il mio corpo, ma venivo nutrito anche ad altri livelli più sottili.

Durante la mia adolescenza, ho iniziato a usare il cibo come sostituto del nutrimento in altre aree della mia vita. Non sapevo come affrontare le nuove vulnerabilità emotive e insicurezze e il cibo era un modo con cui cercavo di fornire a me stesso il nutrimento che mi mancava a livelli diversi dal corpo fisico e che non ero in grado di chiedere. Questo è continuato durante i miei vent'anni come un modo per affrontare lo stress e le esigenze dell'età adulta e le sfide che ho dovuto affrontare nel corso della mia vita.

Durante questo periodo ho sviluppato un forte interesse per il potenziale uso del cibo e della dieta come mezzo per curare le malattie e prevenirne lo sviluppo. Guardando indietro, posso vedere che molto di questo era correlato al mio bisogno di essere libero dalla presa di dipendenza che il cibo aveva acquisito nella mia vita. Ho percepito a un certo livello che un approccio dietetico salutare era la chiave per la libertà dai pesanti vincoli che avevano limitato il mio sviluppo emotivo e spirituale per molti anni.

Ho assorbito tutte le informazioni che ho potuto trovare su cibi sani e diversi approcci dietetici, tuttavia, ero particolarmente attratto dall'idea di terapie di disintossicazione e purificazione. Ho sperimentato una varietà di approcci e ho trovato una certa chiarezza a breve termine e un maggiore benessere, ma invariabilmente il pendolo tornava indietro e sono tornato alle routine con cui ero fin troppo familiare.

Ci sono voluti molti anni e molti tentativi falliti prima che fossi in grado di conciliare i miei bisogni emotivi e spirituali con le esigenze di un metabolismo squilibrato da molti anni di dieta inappropriata.

Ora sono arrivato a un punto della mia vita in cui l'equilibrio è l'obiettivo principale. Anche se uso ancora occasionalmente diete di digiuno e disintossicazione, ora è un modo per sostenere la salute, aumentare la consapevolezza e come espressione della mia disciplina e della mia forza interiore. Non cerco più metodi estremi come contrappeso a uno stato emotivo perturbato. Apprezzo il cibo sano non solo perché fa bene al mio corpo, ma anche perché mi nutre anche ad altri livelli.

Il cibo nutre il nostro corpo e lo spirito. I cibi puri preparati con intenzioni pure si traducono in un accresciuto senso di spiritualità; una connessione più profonda con il nostro ambiente; uno stato emotivo calmo che ci aiuta a vedere le cose più chiaramente.

Credo che un aspetto importante della salute e del nutrimento sia il godimento del cibo e non c'è bisogno di negare a noi stessi uno dei piaceri più semplici della vita. Al contrario, per ottenere una prospettiva veramente sana ed equilibrata, dobbiamo abbracciare l'intima connessione con il nostro cibo che colma il divario tra gli aspetti fisici e spirituali del nostro essere.

.tcb-flex-col> .tcb-col {min-height: 1px; }[data-css=”tve-u-0601c3d8da3431″] {immagine di sfondo: nessuna! importante; padding: 0px! important; margin-bottom: 0px! important; margin-top: 0px! important; background-color: rgb (255, 255, 255)! important; }[data-css=”tve-u-1601c3d8da3433″] {bordo: 2 px rgb solido (224, 224, 224); padding: 0px! important; }[data-css=”tve-u-2601c3d8da3434″] {immagine di sfondo: nessuna! importante; }[data-css=”tve-u-12601c3d8da343e”] {line-height: 27px! important; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-12601c3d8da343e”] {font-family: inherit! important; font-weight: var (- g-regular-weight, normal)! important; dimensione del carattere: 18px! important; colore: rgb (81, 81, 81)! importante; –tcb-applicato-colore: rgb (81, 81, 81)! important; }[data-css=”tve-u-10601c3d8da343c”] {line-height: 63px! important; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-10601c3d8da343c”] {–g-regular-weight: 400; -g-grassetto-peso: 500; famiglia di caratteri: "Playfair Display"! important; font-weight: var (- g-regular-weight, normal)! important; colore: rgb (81, 81, 81)! importante; dimensione carattere: 34px! important; –tcb-applicato-colore: rgb (81, 81, 81)! important; }[data-css=”tve-u-14601c3d8da3440″] {padding-top: 15px! important; }[data-css=”tve-u-4601c3d8da3436″] {border: 0px solid rgb (224, 224, 224)! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; }[data-css=”tve-u-13601c3d8da343f”] {larghezza massima: 25,4%; }[data-css=”tve-u-8601c3d8da343a”] {padding-left: 0px! important; padding-right: 0px! important; padding-top: 0px! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-24601c3d8da344a”]: input al passaggio del mouse {border: 2px solid rgb (194, 200, 202); box-shadow: rgb (220, 224, 225) 0px 2px 2px 0px inserto; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-21601c3d8da3447″]: input al passaggio del mouse {border: 2px solid rgb (194, 200, 202); box-shadow: rgb (220, 224, 225) 0px 2px 2px 0px inserto; }[data-css=”tve-u-17601c3d8da3443″] {padding: 0px 0px 30px! important; margin-top: 30px! important; margin-bottom: 0px! important; }[data-css=”tve-u-5601c3d8da3437″] {bordo: 0 px rgb solido (224, 224, 224); margin-bottom: 0px! important; margin-top: 0px! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; }[data-css=”tve-u-3601c3d8da3435″] {padding: 0px! important; margin-bottom: 0px! important; margin-top: 0px! important; }[data-css=”tve-u-18601c3d8da3444″] {background-color: rgb (255, 255, 255)! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; larghezza del bordo: 0px 0px 2px! important; stile bordo: solido! importante; colore del bordo: rgb (224, 224, 224)! important; border-image: iniziale! important; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-22601c3d8da3448″] >: primo figlio {color: rgba (177, 177, 177, 0); }[data-css=”tve-u-9601c3d8da343b”] {padding: 0px! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; }[data-css=”tve-u-19601c3d8da3445″] {border-radius: 0px; overflow: nascosto; bordo: 0 px rgb solido (51, 51, 51); margin-bottom: 0px! important; margin-top: 0px! important; padding: 0px 20px! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-24601c3d8da344a”] input {font-size: 18px; bordo: 2px rgb solido (220, 224, 225); border-radius: 0px; overflow: nascosto; famiglia di caratteri: Roboto; spessore del carattere: 300; box-shadow: rgb (220, 224, 225) 0px 2px 2px 0px inserto; line-height: 28px; colore: rgb (131, 142, 143); imbottitura: 12px 20px! important; margin-bottom: 0px! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; margin-top: 0px! important; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-26601c3d8da344c”]: pulsante hover {box-shadow: rgba (0, 0, 0, 0.2) 0px 0px 0px inserto; colore di sfondo: rgb (51, 91, 87)! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; –background-color: rgb (51, 91, 87)! important; –tve-apply-background-color: rgb (51, 91, 87)! important; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-26601c3d8da344c”] pulsante {colore: rgb (255, 255, 255); dimensione del carattere: 20px; line-height: 30px; font-family: var (- tve-font-family, "Playfair Display"); border-radius: 0px; overflow: nascosto; spessore del carattere: grassetto; bordo: 1px rgb solido (81, 144, 136); – bordo applicato-tve: 1px rgb solido (81, 144, 136); colore di sfondo: rgb (98, 165, 161)! important; padding-top: 13px! important; padding-bottom: 13px! important; margin-bottom: 0px! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; margin-top: 0px! important; }[data-css=”tve-u-7601c3d8da3439″] {larghezza massima: 74,6%; }[data-css=”tve-u-6601c3d8da3438″] {margin-left: -12px; min-height: inherit; padding: 40px 20px 0px! important; }[data-css=”tve-u-6601c3d8da3438″] > .tcb-flex-col {padding-left: 12px; }[data-css=”tve-u-15601c3d8da3441″] {larghezza: 165 px; galleggiante: nessuno; margine: 0px auto! important; padding-right: 0px! important; padding-top: 0px! important; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-21601c3d8da3447″] input {font-size: 18px; bordo: 2px rgb solido (220, 224, 225); border-radius: 0px; overflow: nascosto; famiglia di caratteri: Roboto; spessore del carattere: 300; box-shadow: rgb (220, 224, 225) 0px 2px 2px 0px inserto; line-height: 28px; colore: rgb (131, 142, 143); imbottitura: 12px 20px! important; margin-bottom: 0px! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; margin-top: 0px! important; }[data-css=”tve-u-26601c3d8da344c”] {–tve-font-weight: var (- g-bold-weight, bold); –tve-font-family: "Playfair Display"; –g-regular-weight: 400; –g-grassetto-peso: 500; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-10601c3d8da343c”] forte {font-weight: 500! important; }} @ media (larghezza massima: 1023 px) {[data-css=”tve-u-4601c3d8da3436″] {immagine di sfondo: nessuna! importante; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-26601c3d8da344c”] pulsante {margin-top: 15px! important; }} @ media (larghezza massima: 767 px) {[data-css=”tve-u-18601c3d8da3444″] {immagine di sfondo: nessuna! importante; border: 0px solid rgb (224, 224, 224)! important; }[data-css=”tve-u-2601c3d8da3434″] {immagine di sfondo: nessuna! importante; }[data-css=”tve-u-6601c3d8da3438″] {padding-top: 20px! important; }[data-css=”tve-u-4601c3d8da3436″] {immagine di sfondo: nessuna! importante; }[data-css=”tve-u-5601c3d8da3437″] {immagine di sfondo: nessuna! importante; }[data-css=”tve-u-8601c3d8da343a”] {immagine di sfondo: nessuna! importante; }[data-css=”tve-u-10601c3d8da343c”] {line-height: 44px! important; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-10601c3d8da343c”] {font-size: 34px! important; }[data-css=”tve-u-14601c3d8da3440″] {immagine di sfondo: nessuna! importante; padding-top: 0px! important; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-21601c3d8da3447″] input {margin-bottom: 0px! important; margin-top: 0px! important; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-24601c3d8da344a”] input {margin-top: 10px! important; }[data-css=”tve-u-17601c3d8da3443″] {padding-top: 0px! important; padding-bottom: 0px! important; margin-bottom: 30px! important; }[data-css=”tve-u-9601c3d8da343b”] {padding: 0px! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; }[data-css=”tve-u-11601c3d8da343d”] {padding: 0px! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; }: non (#tve) [data-css=”tve-u-26601c3d8da344c”] pulsante {font-weight: grassetto; font-family: var (- tve-font-family, "Playfair Display"); margin-top: 10px! important; colore di sfondo: rgb (81, 144, 136)! important; –background-color: rgb (81, 144, 136)! important; –tve-applicato-background-color: rgb (81, 144, 136)! important; }[data-css=”tve-u-19601c3d8da3445″] {border: 0px solid rgb (51, 51, 51); margin-top: 0px! important; padding-top: 0px! important; immagine di sfondo: nessuna! importante; }[data-css=”tve-u-15601c3d8da3441″] {margin-left: auto! important; margin-right: auto! important; }[data-css=”tve-u-26601c3d8da344c”] {–tve-font-weight: var (- g-bold-weight, bold); –tve-font-family: "Playfair Display"; –g-grassetto-peso: 500; }}]]>

Scarica il nostro programma alimentare gratuito di 7 giorni a base vegetale

Scopri cibi e ricette deliziosi che nutrono il tuo corpo e ti aiutano a sperimentare i benefici di una dieta curativa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui