sabato, Ottobre 16, 2021
Home Benessere Diete Nutrizione e fitness: realtà contro finzione

Nutrizione e fitness: realtà contro finzione

Sappiamo tutti che mangiare bene va di pari passo con l’esercizio, ma in un mondo pieno di informazioni e disinformazione può essere difficile separare ciò che è vero e ciò che non lo è. Per aiutare a chiarire un po’ di confusione, ecco la verità su tre temi caldi della nutrizione e cosa devi sapere per ottenere il massimo dai tuoi allenamenti.

Realtà o finzione: Seguire una dieta vegetariana o vegana influisce negativamente sulle prestazioni di allenamento.

fantascienza: Sebbene ci siano ricerche limitate sugli effetti di una dieta vegetariana o vegana in relazione alle prestazioni atletiche, l’idea che una dieta priva di carne – e nel caso dei vegani anche di prodotti animali, come uova e latticini – non fornirà atleti con abbastanza proteine ​​per costruire e riparare adeguatamente i muscoli è un’idea sbagliata. Molti credono che, poiché le fonti animali forniscono proteine ​​complete e possono essere utilizzate dall’organismo più facilmente, devono essere superiori alle fonti vegetali. Tuttavia, dietologi e ricercatori registrati saranno i primi a dirti che se stai consumando quantità adeguate di una combinazione di una varietà di fonti proteiche vegetali di qualità, come soia, noci, fagioli, semi, verdure a foglia verde e cereali integrali , come la quinoa, che è una proteina completa: vegetariani e vegani possono assumere tutte le proteine ​​di cui hanno bisogno per prestazioni fisiche ottimali.

Il messaggio da portare a casa: Se hai bisogno di ulteriori prove, dai un’occhiata ai leggendari atleti professionisti e vegetariani: il quarterback dei New York Jets Joe Namath e l’ex tight end degli Atlanta Falcons Tony Gonzalez, che hanno dimostrato che non hai bisogno di carne per eccellere in uno sport fisico come il calcio . Un altro grande esempio è la grande tennista Billie Jean King, che non solo ha dimostrato che le donne possono eccellere nel mondo dello sport, ma che potrebbe anche vincere 39 titoli del Grande Slam come mangiatrice senza carne.

Realtà o finzione: Il latte al cioccolato è un’ottima bevanda per il recupero post-allenamento.

Fatto: Dato che uno degli studi comunemente citati su questo argomento è stato supportato in parte dal Dairy and Nutrition Council, è facile capire perché alcune persone sono scettiche sul fatto che il latte al cioccolato sia davvero all’altezza del clamore. Ma la verità è che diversi studi hanno dimostrato che sia il latte naturale che quello al cioccolato sono altrettanto efficaci, se non più efficaci, di molte bevande sportive quando si tratta di reidratazione post-esercizio. . Oltre a sostituire i liquidi e gli elettroliti persi durante la sessione di sudore, il latte al cioccolato fornisce un rapporto di circa 3:1 tra carboidrati e proteine, che la ricerca nel campo della tempistica dei nutrienti mostra essere più efficace per aumentare la sintesi proteica, per aiutare a riparare i muscoli. e reintegrare le riserve di energia (glicogeno), che forniscono al corpo ciò di cui ha bisogno per il recupero.

Il messaggio da portare a casa: Se i latticini a basso contenuto di grassi o senza grassi fanno parte della tua dieta, prendi in considerazione la possibilità di bere un bicchiere di latte al cioccolato entro 45 minuti a un’ora dopo l’allenamento per rifornire il tuo corpo, mentre ottieni il bonus aggiuntivo di nutrienti chiave come il calcio, potassio e vitamina D. Se scegli di seguire una dieta a base vegetale, non temere: i dietologi registrati condividono che il latte di soia al cioccolato fornisce un rapporto carboidrati/proteine ​​simile, che lo rende benefico quanto il latte di mucca.

Realtà o finzione: La caffeina migliora i tuoi allenamenti e ti aiuta a perdere peso.

Fatto: La ricerca è chiara sul fatto che la caffeina migliora le prestazioni atletiche, tanto che la NCAA ha restrizioni su quanto gli atleti possono avere nei loro sistemi. Tuttavia, prima di andare a prendere quel caffè grande, tieni presente che i rischi di consumare troppa caffeina possono superare i benefici. In particolare, è stato dimostrato che l’uso cronico di caffeina contribuisce all’ipertensione, alla diminuzione della densità minerale ossea nelle donne, ai nervi nervosi e all’insonnia, e ci sono molte ricerche a sostegno del ruolo fondamentale svolto da un sonno adeguato quando si tratta di perdita di peso. L’effetto che la caffeina ha sulla perdita di peso è probabilmente relativamente piccolo e la ricerca suggerisce che i benefici per il miglioramento delle prestazioni sono in genere molto più forti nei non utilizzatori di caffeina rispetto a quelli che consumano regolarmente caffeina.

Il messaggio da portare a casa: Se bevi regolarmente caffè, tè o bevande energetiche, consumare più caffeina nella speranza di migliorare i tuoi allenamenti e gli sforzi per perdere peso probabilmente produrrà pochi cambiamenti desiderabili. Invece, può provocare dipendenza, che potrebbe avere un impatto negativo sulla tua salute a lungo termine.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI