lunedì, Novembre 29, 2021
Home Benessere Diete Perché non dovresti mai avere fame durante la dieta

Perché non dovresti mai avere fame durante la dieta

Foto per gentile concessione di Abel James

Questo guest post ti arriva da Abel James, autore del libro The Wild Diet e creatore del podcast Fat-Burning Man.

Se sei come molti di noi, probabilmente a un certo punto hai provato una brutale dieta ipocalorica. Combattendo contro le voglie incessanti con uno scioccante autocontrollo, potresti anche aver perso qualche chilo. Ma non appena hai smesso di privarti, il peso è tornato subito, vero?

Jeb Bush ha recentemente perso circa 30 libbre con una versione rigorosa della dieta paleo. Ma c'è un problema. Ha ammesso al New York Times di essere costantemente affamato. Sono qui per dirti che non deve essere così.

RELAZIONATO: 11 libri da leggere assolutamente per corridori, yogi e amanti del cibo

Cerchiamo di essere chiari: non vuoi perdere peso. Vuoi perdere grasso. Attraverso diete drastiche ipocaloriche, per ogni tre libbre di grasso che perdi, perdi anche un chilo di muscoli. Quindi, se sei costantemente affamato e ti senti come se stessi sprecando, ecco come fare il pieno, evitando i pasti che fanno deragliare i tuoi progressi.

1. Smetti di mangiare cibo che crea dipendenza

Se hai notato che mangiare cibi confezionati o pasti di catene di ristoranti ti fa venire fame, non sei solo. La maggior parte degli alimenti "dietetici" che mangiamo oggi, e certamente i pasti che trovi nei ristoranti fast food, sono progettati per creare dipendenza il più possibile per farti tornare di più. L'aggiunta di dolcificanti economici, sale e grassi agli alimenti trasformati è un trucco che maschera ingredienti di bassa qualità. Mangiare questo cibo distorce l'appetito e ti fa consumare più calorie del necessario. Ancora più devastante, la maggior parte del cibo dai pacchetti e dalle catene di ristoranti è costruita attorno a carboidrati ad alto indice glicemico che producono un rapido aumento dei livelli di zucchero nel sangue. Ciò si traduce in un'ondata di fame ritardata che ti spinge a mangiare più calorie nel tuo prossimo pasto.

RELAZIONATO: Stai superando la tua assunzione giornaliera di zucchero in un solo pasto?

Foto per gentile concessione di Abel James

2. Fai il pieno di proteine, fibre e grassi di alta qualità

C'è un modo migliore per perdere grasso che morire di fame. Solo perché qualcosa è senza glutine, senza zucchero o senza latticini non va bene per te. In effetti, la maggior parte dei prodotti con le affermazioni di marketing che ho appena menzionato sono alimenti trasformati di bassa qualità mascherati da alimenti salutari. Perdere grasso mentre ci si sente sazi ha più a che fare con il fare il pieno di cose giuste, piuttosto che semplicemente evitare le cianfrusaglie.

Hai mai notato quanto sia facile mangiare un intero sacchetto di patatine, una scatola di cracker o anche un'intera pizza in una volta sola? O, sai, quelle graziose confezioni da 100 calorie di cracker, biscotti o patatine? Quando arrivi alla fine della borsa (probabilmente tra circa cinque secondi netti), ne vuoi un'altra, vero? Ma quante volte hai mangiato una mela grande e succosa (di solito circa 100 calorie, tra l'altro) e hai detto: "Golly, voglio davvero un'altra mela in questo momento"? Mai. Il tuo cervello conosce il cibo vero quando lo incontri.

RELAZIONATO: Che aspetto hanno 25 grammi di proteine?

Quando hai fame, il tuo corpo non vuole necessariamente cibo, vuole nutrimento. Se gli dai da mangiare cibi poveri di nutrienti, il tuo cervello e il tuo corpo non si sentiranno mai completamente soddisfatti. La chiave è nutrirti con cibi integrali veri e freschi che sono ricchi di sostanze nutritive e saziano la tua fame.

3. Ricorda le tue radici

Nel corso di centinaia di migliaia di anni, le forze della selezione naturale hanno ottimizzato e perfezionato la tua fisiologia per funzionare in modo ottimale con una dieta composta principalmente da piante e animali selvatici – verdure, carne e occasionalmente frutta, noci e semi – che sono naturalmente ricchi di grassi , proteine ​​e fibre e a basso contenuto di carboidrati. Dall'avvento dell'agricoltura e soprattutto della lavorazione industriale degli alimenti, siamo diventati mangiatori di carboidrati. Ma poiché semplicemente non siamo fatti per gestire l'enorme quantità di carboidrati negli alimenti che mangiamo oggi, il nostro corpo li converte prontamente in zucchero per essere immagazzinato come grasso.

Un piatto di cibo vero, come verdure fresche, frutta, noci e forse un po' di carne allevata al pascolo, contiene le proteine, le fibre, i grassi sani e i micronutrienti di cui il tuo corpo ha bisogno per saziare l'appetito. Quindi la prossima volta che senti i morsi della fame, smetti di privarti e fai il pieno di cibo vero, invece.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI