domenica, Novembre 28, 2021
Home Benessere Diete Quali sono alcune buone opzioni di rifornimento estivo per i bambini attivi?

Quali sono alcune buone opzioni di rifornimento estivo per i bambini attivi?

Un numero crescente di bambini pratica sport estivi e attività fisiche e le esigenze nutrizionali di questi atleti variano a seconda dell’intensità della loro attività e dell’ambiente in cui giocano. Ad esempio, un giocatore di calcio impegnato in un torneo del fine settimana con tempo caldo che giocherà più partite nel corso di diversi giorni ha esigenze diverse rispetto a un giocatore di baseball che gioca una sola partita in una fresca sera d’estate.

I genitori possono valutare le esigenze di rifornimento di un bambino rispondendo a due domande:

Il bambino ha sudato?

I bambini che giocano abbastanza a lungo, abbastanza duramente o con tempo abbastanza caldo da sudare devono assicurarsi di consumare liquidi sufficienti durante e dopo l’esercizio fisico per compensare i liquidi persi. Per essere scientifici, questo significa pesare un bambino prima e dopo l’esercizio e recuperare il peso perso (ci sono 16 once in una libbra, quindi se un bambino ha perso 0,5 libbre, avrebbe bisogno di 8 once di liquidi). Per essere meno scientifici, questo serve a ricordare a un bambino di bere dei liquidi dopo l’esercizio. Se l’esercizio è durato più di 1 ora o è stato particolarmente intenso, anche una bevanda sportiva (in particolare quella relativamente ricca di sodio) può aiutare a sostituire gli elettroliti persi.

Il bambino si impegnerà di nuovo in attività vigorose entro le prossime 24 ore?

Se la risposta a questa domanda è “no”, il bambino dovrebbe seguire una dieta normale dopo l’esercizio (idealmente ricca di cereali integrali sani, frutta, verdura e proteine ​​magre). Se la risposta è “sì”, allora un piano di rifornimento post-allenamento più strategico serve ad accelerare il recupero e ottimizzare le prestazioni atletiche.

Per un recupero ottimale, si consiglia agli adulti di consumare un alimento ricco di carboidrati entro 30 minuti dalla fine dell’esercizio e quindi di aumentare complessivamente l’assunzione di carboidrati e proteine ​​ogni 2 ore per le successive 4-6 ore per aiutare a ricostituire le riserve di glicogeno e ricostruire i muscoli. Sono state fatte troppe poche ricerche sui bambini per stabilire raccomandazioni nutrizionali post-esercizio. In generale, si applicano gli stessi principi: lo spuntino post allenamento dovrebbe essere ricco di carboidrati e contenere alcune proteine.

Ad esempio, il tuo bambino atleta può fare bene con un bicchiere di latte al cioccolato a basso contenuto di grassi o una barretta di muesli con un’arancia poco dopo una pratica o un gioco moderatamente faticoso. Oppure, se è in corso un torneo che dura tutto il giorno, gli snack che contengono da 200 a 300 calorie distanziati nell’arco della giornata aiuteranno a sostenere l’energia. Una cena post partita a base di pizza ricca di verdure su una crosta integrale darebbe a un’atleta un buon numero di calorie e sostanze nutritive per prepararla per il giorno successivo.

In definitiva, quando si tratta di nutrizione sportiva giovanile, l’obiettivo è che il tuo atleta consumi abbastanza calorie e liquidi per alimentare l’esercizio e abbastanza nutrienti per soddisfare le richieste del corpo di crescita e forza. I cibi ideali saranno ricchi di carboidrati e conterranno alcune proteine.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI