lunedì, Novembre 29, 2021
Home Benessere Diete Quando i colleghi vogliono essere i tuoi co-mangiatori

Quando i colleghi vogliono essere i tuoi co-mangiatori

Porti il ​​tuo pranzo preparato con cura da casa ed eccola lì, chiedendo: "Ehi, andiamo tutti a pranzo per festeggiare la promozione di Jane, unisciti a noi!"

Ti sei ripromesso di restare con le verdure che hai portato a mangiare come snack, ma poi appare con "Ehi, la moglie del capo ha preparato i nostri biscotti preferiti, prendine un po'!"

Niente più zucchero per te e poi si presentano alla tua scrivania con: "Ehi, devi provare questi incredibili cioccolatini che Bob ha riportato dal suo viaggio di vendita in Svizzera!"

Che si tratti di una festa in ufficio, degli avanzi di qualcuno che ti chiedono di condividere, persone che fanno battute sul tuo programma di dieta o ordinano cibo per te che non è nella tua dieta ("Dai, devi provarlo!"), o gente che fa pressioni mangiare cibi che ti sei ripromesso di non indulgere più, i “sabotatori della dieta” si nascondono ovunque, compreso il posto di lavoro.

In uno studio del 2012 su 325 donne condotto da Survey Sampling International for Medi-Weightloss Clinics, e riportato nel The Wall Street Journal nel marzo 2012, quasi il 30 percento degli intervistati ha affermato di sentirsi sotto pressione per mangiare più di quanto volesse al lavoro . Riferiscono anche di essere stati presi in giro e di aver ordinato cibo per loro che non vogliono mangiare.

In un altro studio condotto da CareerBuilder pubblicato all'inizio di quest'anno, è emerso che il 44 percento dei manager ha guadagnato peso sul lavoro, i detentori di un lavoro d'ufficio erano più inclini all'aumento di peso e più donne che uomini hanno guadagnato peso (46 percento contro 33 percento).

Quindi, mentre Halloween e quelle feste che sembrano sempre sabotare il tuo piano alimentare sano sono lontani, rimanere su una traiettoria di salute ottimale al lavoro può ancora essere una vera sfida.

In generale, è importante pianificare sempre in anticipo. Ricordi quella pubblicità televisiva che chiedeva alle persone di stare su un piede solo? L'ingenuo sospettato sarebbe inevitabilmente caduto. Quindi mettevano un braccialetto di gomma sulla persona, gli chiedevano di farlo di nuovo e frusciavano! Avrebbero un equilibrio perfetto e se ordinassi uno di quei fantastici braccialetti in questo momento otterresti due braccialetti e la spedizione gratuita! Il problema è che, ovviamente, non era il braccialetto. Era il secondo fenomeno di pratica. Ecco perché esercitarsi e provare mentalmente come gestirai le varie situazioni di sabotaggio del cibo sul posto di lavoro può essere così efficace nel trovare la tua resistenza. Praticalo una volta e poi usalo nella vita reale. Scoprirai che l'effetto della seconda pratica ti manterrà equilibrato e sulla tua dieta.

Ecco cinque suggerimenti rapidi per mantenere il tuo piano sanitario evitando che i tuoi colleghi si sentano scoraggiati. Nessun giudizio, nessun commento più santo di te, nessuna critica e nient'altro che pensieri e sentimenti sani e positivi da girare:

1. Visualizza una conversazione con i tuoi colleghi. Visualizza che stai dicendo ai tuoi colleghi che stai seguendo un ottimo programma alimentare soddisfacente, che hai fissato obiettivi di salute personali molto importanti per te stesso di cui sei molto orgoglioso e che stai mangiando in modo sano. Quindi, quando la situazione si presenta nella vita reale, avrai una risposta pronta e ben preparata a cui puoi attingere più facilmente. E non dimenticare di prepararti per le riunioni di pranzo o cena controllando il menu prima di andare al ristorante in modo da sapere nella tua mente cosa ordinerai.

2. Chiedi il supporto di coloro con cui lavori. La maggior parte delle persone capirà. Coloro che non riescono a cogliere il suggerimento potrebbero aver bisogno di sapere come li apprezzi sinceramente, ma non il loro insistente interesse per te che mangi nel modo in cui vogliono che tu mangi.

3. Ricorda la differenza tra la tua fame reale e la tua fame emotiva. La fame emotiva si manifesta rapidamente, si concentra sul desiderio di uno o due cibi, ti fa sentire in colpa e insoddisfatto e non finisce quando hai finito di mangiare. La fame fisica si manifesta gradualmente, di solito con qualche brontolio allo stomaco o diverse ore dopo l'ultimo pasto, può essere facilmente soddisfatta con una varietà di cibi o un bicchiere d'acqua e ti fa sentire sazio quando hai finito di mangiare.

4. Porta a casa i dolcetti e condividili. Non resiste alla tentazione del capo di provare i brownies o i biscotti di sua moglie? Un gentile “Grazie e per favore dille che questi sembrano deliziosi. Stasera ne prenderò un paio per dessert e li condividerò con mio marito/moglie/coinquilino". Quindi assicurati di commentare quanto erano gustosi il giorno successivo quando torni al lavoro.

5. Tieni degli snack salutari nel cassetto della scrivania. Quando arriva quel piatto di caramelle itinerante, tira fuori i tuoi snack salutari e concentrati sul tuo piacere interiore nel resistere al richiamo delle caramelle. A proposito, non sta davvero chiamando il tuo nome!

Sono la tua salute, la tua vita e il tuo "perché" che ti hanno fatto iniziare il tuo percorso per migliorare la tua salute. Non pensare che otterrai molto cedendo o arrendendoti al passeggero e irrispettoso sabotatore del cibo. Non è mai uno scambio che vale la pena fare. Sempre.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI