sabato, Ottobre 16, 2021
Home Benessere Diete Sei un mangiatore calorico o intuitivo?

Sei un mangiatore calorico o intuitivo?

L'industria alimentare e dietetica continua a offrire ai consumatori una varietà di pillole dimagranti, piani alimentari e soluzioni per la perdita di peso. Molti di questi prodotti hanno trasformato il mangiare in un compito confuso e ossessivo a causa di informazioni fuorvianti e risultati senza speranza. Se una persona passa allo stadio ossessivo, mangiare diventa un gioco frustrante e lascia la mente interrogarsi su ogni dettaglio del cibo. Ciò può portare a limitare un macronutriente o manifestarsi in un disturbo alimentare.

Mangiare dovrebbe essere un momento della giornata piacevole e piacevole e non un momento in cui il senso di colpa e i pensieri negativi intervengono nel processo naturale. Il primo passo verso un'alimentazione sana e naturale e cambiamenti nello stile di vita è creare consapevolezza sul proprio stile alimentare.

Gli stili alimentari tendono a rientrare tra due categorie principali: mangiatori calorici e intuitivi o consapevoli. L'obiettivo numero uno per mangiare e cambiare le abitudini è riconoscere prima i pensieri ossessivi legati al mangiare. L'obiettivo è portare consapevolezza e intenzione alle tue abitudini alimentari, che includono pensieri, azioni e comportamenti. Pertanto, scoprire quale stile alimentare si adatta al tuo stile di vita, ai tuoi obiettivi e alla tua personalità è essenziale per il successo.

Inizia ponendoti le seguenti tre domande:

-Come mangio attualmente?
-Aiuta o ostacola i miei progressi, pensieri o abitudini?
-Quali abitudini posso adottare per creare un cambiamento più sano?

Mangiatori di calorie

I mangiatori di calorie fanno bene quando monitorano l'assunzione e il dispendio calorico. Generalmente, queste sono "persone numeriche" che forse sono logiche, razionali e analitiche. Il monitoraggio delle calorie ha successo per il mangiatore calorico perché può analizzare e stabilire connessioni con determinati alimenti e i loro costi calorici. Quindi, questo li aiuta a razionalizzare la qualità e la quantità di un alimento attraverso l'occhio calorico e numerico. Ad esempio, mangiare pasta con salsa di pomodoro a casa rispetto a un ristorante locale varia notevolmente in termini di calorie, nutrienti e valori giornalieri. Leggere un'etichetta alimentare per illustrare la consapevolezza o il processo decisionale nell'acquisto di un alimento può essere di grande importanza per il mangiatore calorico.

Questi individui generalmente non sono ossessionati, ma trovano successo nel monitorare gli obiettivi di peso e grasso corporeo. Si divertono a vedere progressi e risultati misurabili in numeri. Quando cucinano a casa, i mangiatori di calorie generalmente seguono una ricetta direttamente dal libro di cucina. Usano le misure esatte e precise descritte nella ricetta. E le dimensioni delle porzioni dei pasti vengono misurate tramite tazze, misurini o porzioni scalabili.

Il mangiatore di calorie fa bene con strumenti di fitness come Fitbit o tracker alimentari online per mantenerlo concentrato sui propri obiettivi. Inoltre, questi strumenti aiutano gli utenti a tenere traccia di obiettivi specifici, come fare 10.000 passi in un giorno o ridurre i minuti del loro miglior tempo di esecuzione personale. Nel complesso, tracciare i numeri è un'abitudine precisa e strutturata per il loro successo.

Mangiatori intuitivi

I mangiatori intuitivi trovano successo quando non sono ossessionati o monitorano le calorie. Ciò può essere dovuto alla loro personalità o a un'esperienza negativa passata di perdita di peso, che ha innescato l'ossessione. Questi individui possono essere più creativi, spontanei e avere un programma di lavoro meno strutturato (ad esempio, assistente di volo o commesso viaggiatore). Questi individui sono più interessati alla qualità complessiva del loro cibo rispetto alla quantità calorica. Ad esempio, preferirebbero mangiare uno spuntino di anacardi più denso, ma di qualità metabolica superiore, piuttosto che una confezione di cracker da 100 calorie.

Quando si tratta di perdita di peso e abitudini salutari, trovano più successo nel modo in cui si sentono. Ciò include concentrarsi su come si sentono i loro vestiti, sull'energia generale e sui miglioramenti della salute. Misurano il successo in fattori esterni come essere in grado di fare qualcosa che non potevano completare prima del loro viaggio rispetto a ciò che legge la bilancia o quanto grasso corporeo hanno perso.

In termini di mangiare, i mangiatori intuitivi sono visivi, incorporando così il metodo del piatto per le dimensioni delle porzioni e lo stimolo dei sensi con cibi integrali multicolori. Quando si cucina un pasto, i mangiatori intuitivi sono spontanei; quindi, potrebbero non seguire le misure precise di una ricetta, ma piuttosto aggiungere, eliminare o sostituire ingredienti in base al loro palato e alle loro voglie. Quando acquistano cibo, potrebbero essere più inclini a leggere l'etichetta degli ingredienti per razionalizzare la qualità piuttosto che essere ossessionati da quante calorie o grammi di macronutrienti ci sono nel cibo.

La loro consapevolezza si evolve dalle voglie interne attraverso il "cervello intestinale", che riconosce i morsi della fame biologica interna. (Nota: il mangiare intuitivo è un processo di consapevolezza e non una "scusa" per soddisfare le voglie emotive o le abitudini malsane.) Gran parte della consapevolezza deriva dalla loro fame biologica. Ad esempio, dopo un'intensa escursione o allenamento, il loro desiderio interno del corpo può segnalare un pasto ricco di carboidrati e proteine. Inoltre, le loro scelte sono seguite dall'intestino e dalla digestione; pertanto, è più probabile che scelgano o eliminino cibi che aiuteranno la loro digestione e i livelli di energia. "Seguire l'intestino" prepara meglio il mangiatore per fare scelte intelligenti a feste, funzioni e ristoranti. E quando sono completamente in sintonia con l'intestino e la digestione, molti cibi malsani e spazzatura non hanno un aspetto, un odore o un sapore "buoni" o piacevoli, il che aiuta l'individuo naturalmente (o eventualmente) a stare lontano da cibi non nutrienti. Nel complesso, i mangiatori intuitivi sono più in sintonia con i segnali del corpo, la stimolazione dei sensi e le sensazioni di pienezza.

La maggior parte delle persone rientra in una categoria o nell'altra, ma è comune che le persone adottino abitudini da mangiatori sia calorici che intuitivi. Ricorda, in termini di alimentazione, l'obiettivo più importante è rimuovere i sentimenti di colpa, vergogna e ossessione quando si mangia un pasto. Determinare il tuo stile alimentare e le tue preferenze può aiutarti a raggiungere il successo nel raggiungimento degli obiettivi futuri, soprattutto in termini di perdita di peso e mantenimento.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI