lunedì, Ottobre 25, 2021
Home Benessere Diete Separare i fatti dell'etichetta alimentare dalla finzione

Separare i fatti dell'etichetta alimentare dalla finzione

Le etichette nutrizionali sono richieste dalla Food and Drug Administration (FDA) per fornire porzioni, calorie e grassi precisi per porzione, nonché dettagli specifici su vitamine, nutrienti e zuccheri aggiunti. Quando stai cercando di mangiare cibi più nutrienti, tagliare i carboidrati raffinati, evitare il glutine o evitare cibi geneticamente modificati, le etichette nutrizionali forniscono una vasta gamma di informazioni utili.

Un numero crescente di consumatori acquista alimenti che soddisfano le loro preferenze dietetiche personali, come senza glutine, senza latticini e vegani. Tuttavia, sebbene il linguaggio delle etichette nutrizionali sia stato chiaramente definito, non tutte le etichette degli alimenti sono semplici, alcune possono essere palesemente ingannevoli. Inoltre, vi sono crescenti preoccupazioni per il benessere di polli, mucche e altri animali che forniscono cibo, compreso ciò che vengono nutriti e le condizioni in cui vengono allevati.

Queste richieste dei consumatori hanno portato a etichette alimentari più informative, ma in molti casi potrebbe essere necessario leggere tra le righe per conoscere la verità su un determinato prodotto. Alcune affermazioni sui prodotti sono guidate più dal marketing che dalla salute, quindi mentre l'etichetta di un prodotto potrebbe suggerire che si tratta di una buona scelta, il cibo stesso potrebbe non essere quello che sembra.

Ecco cosa devi sapere su alcuni termini comuni dell'etichetta alimentare.

Organico

Con tutte le preoccupazioni sugli ingredienti artificiali potenzialmente dannosi negli alimenti, non sorprende che le vendite di alimenti biologici stiano aumentando. Gli alimenti considerati biologici sono prodotti senza antibiotici, ormoni della crescita, pesticidi, fertilizzanti a base di petrolio, bioingegneria o ingredienti artificiali. Un recente sondaggio di Statista ha rilevato che il 44% degli americani cerca attivamente di includere alimenti biologici nella propria dieta.

Se stai acquistando prodotti biologici, sappi cosa cercare sull'etichetta. Gli alimenti etichettati "USDA Organic" devono contenere almeno il 95% di ingredienti di produzione biologica; il restante 5% deve essere nell'elenco degli ingredienti approvato dal Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA). L'acido borico, ad esempio, può essere utilizzato per il controllo dei parassiti se non c'è contatto con il cibo o le colture. Alimenti etichettati “realizzati con prodotti biologici [ingredient]"Contengono almeno il 70% di ingredienti di origine biologica. L'USDA regola rigorosamente l'etichettatura dei prodotti biologici ei produttori di alimenti devono superare le ispezioni annuali per mantenere le loro certificazioni.

Naturale

Un alimento etichettato come “naturale” deve essere una scelta salutare, giusto? Questo è ciò che i professionisti del marketing vogliono farti credere. Secondo la FDA, gli alimenti naturali non contengono ingredienti artificiali o sintetici. Tuttavia, la politica non si estende ai metodi di produzione o lavorazione, quindi questi alimenti potrebbero essere stati prodotti con pesticidi, pastorizzazione, irradiazione o altri fattori decisamente non naturali. "Naturale" non indica alcun beneficio nutrizionale o di altro tipo per la salute.

Senza glutine

Sia che tu debba evitare il glutine perché sei celiaco o che tu scelga di farlo come preferenza personale, "senza glutine" può essere un'etichetta utile quando acquisti pane, cracker e altri prodotti che spesso contengono grano o altri ingredienti contenenti glutine come l'orzo o la salsa di soia. Tieni presente, tuttavia, che l'uso del termine è diventata una tattica di marketing popolare e sta spuntando su cibi che non hanno mai contenuto glutine (come pollame o prodotti ortofrutticoli). L'etichetta spesso ha un prezzo più alto, quindi non cadere nella trappola di pagare di più per un alimento che è naturalmente privo di glutine.

Prodotti animali

Se mangi uova, carne, pollame o latticini, potresti preferire acquistare da aziende che allevano i loro animali nel modo più umano possibile. Anche se le etichette seguenti possono sembrare buone per gli animali, potresti essere sorpreso dal significato effettivo di ogni termine.

Senza gabbia: Comunemente visto sui cartoni delle uova, "senza gabbia" suggerisce che le uova provengono da galline che sono libere di girovagare tutto il giorno piuttosto che essere confinate in piccole gabbie. Purtroppo non è sempre così. Le galline senza gabbia non vengono tenute in gabbie ma possono essere allevate in recinti estremamente stretti e affollati o in aree con movimenti molto limitati.

Ruspante o allevato a pascolo: Allo stesso modo, le affermazioni "ruspanti" e "allevati a pascolo" suggeriscono che gli animali vadano liberamente all'aperto o in un pascolo. Questa non è una dichiarazione regolamentata e non ci sono regole su dove o quando possono vagare o per quanto tempo.

Nutrito d'erba: La maggior parte delle vacche da latte e dei bovini da carne allevati negli Stati Uniti vengono nutriti con molti cereali, compreso il mais. "Nutriti con erba" significa che gli animali mangiano erba fresca o essiccata, ma non necessariamente esclusivamente. L'USDA non regola questo termine e non esiste uno standard per quanto della dieta è composta da erba. Cerca il file "American Grassfed Association" o "AGA " etichetta che certifica che gli animali sono allevati su un pascolo e mangiano erba e altre piante piuttosto che cereali.

Umano certificato: L'organizzazione no profit Humane Farm Animal Care utilizza questa etichetta per indicare che gli animali hanno spazio sufficiente e mangimi di qualità e che vengono utilizzati metodi di produzione rispettosi dell'ambiente.

Approvazione per il benessere degli animali (AWA): Questa etichetta di A Greener World, un'organizzazione senza scopo di lucro, certifica che gli animali vengono allevati all'aperto in una fattoria indipendente e non ricevono antibiotici a meno che non siano malati.

Imparando a decifrare le affermazioni sull'etichetta degli alimenti, puoi avere un maggiore controllo su ciò che entra nel tuo corpo.

Sei appassionato di aiutare gli altri a condurre una vita più sana? Diventa un Health Coach certificato ACE

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI