Vuoi provare una dieta a digiuno? 6 domande da porsi

0
33

Foto di Krzysztof Puszczyński

Mettere giù la forchetta di tanto in tanto a favore di una dieta a digiuno veloce potrebbe sembrare un modo piuttosto semplice per perdere peso. Ma tra la dieta di 8 ore, la dieta veloce (chiamata anche dieta 5: 2) e tutti gli altri protocolli di digiuno intermittente (IF) che sciamano nelle reti interweb, una cosa è certa: ci sono molti modi per non mangiare !

E mentre alcuni studi hanno collegato le diete IF alla perdita di peso e al miglioramento della salute metabolica, altri mostrano che il digiuno può fare il contrario, spiega Spencer Nadolsky, D.O., medico di famiglia certificato dal consiglio di amministrazione e bariatrico, diplomato dell'American Board of Obesity Medicine. "Alcune persone ci riescono molto bene e altre no."

Quindi dovresti fare il grande passo IF? Ecco sei domande da porsi prima.

RELAZIONATO: I 5 metodi di digiuno intermittente più diffusi

6 domande da porre prima della dieta a digiuno

1. "Mi arrabbio molto?"
"Il digiuno può farti sentire affamato, affaticato e irritabile", afferma Reema Kanda, R.D., dietista clinica ed esperta di gestione del peso presso Hoag Orthopaedic Institute in California. E questo è particolarmente vero per le persone che regolarmente rasentano la rabbia per cominciare. Suona familiare? Quindi il digiuno – o almeno il digiuno per lunghi periodi – probabilmente non è nel tuo miglior interesse (o nell'interesse di chiunque venga in contatto con te). Se vuoi ancora fare un tentativo, considera di provare un piano che richiede solo il digiuno, diciamo, tra le 19:00. e alle 7 del mattino, che può essere una pillola più facile da ingoiare.

2. "Ho bisogno di pasti cheat regolari per rimanere in pista?"
Alcune persone fanno meglio ad attenersi a un piano alimentare sano se sanno di avere un viaggio alla gelateria in calendario. Se sei tu, IF potrebbe essere un'opzione interessante, dice Nadolsky. Dopotutto, quando ci si arriva, il digiuno intermittente consiste nel ridurre molte calorie in alcuni giorni in modo da poter mangiare un po 'di più negli altri. Tuttavia, è importante ricordare che i tuoi giorni di "festa" non dovrebbero essere una scusa per abbuffarti come un matto di cibi malsani. Fallo e potresti finire a digiunare per aumentare di peso e peggiorare la salute.

RELAZIONATO: I pro ei contro di Cheat Days

"La dieta migliore è quella che puoi seguire, anche dopo che il peso è diminuito."

3. "Il mio dottore dice che va bene?"
Anche se un po 'di digiuno non è intrinsecamente pericoloso (lo facciamo tutti ogni notte mentre dormiamo, comunque!), Stint prolungati possono essere un enorme shock per il sistema, dice Kanda. E questo è ancora più pronunciato nelle persone che soffrono di ipoglicemia, diabete, assumono farmaci che regolano l'insulina, assumono farmaci o sono in gravidanza o allattamento, dice. Oltre ad abbassare drasticamente i livelli di zucchero nel sangue, il digiuno può portare a cambiamenti ormonali e non dovrebbe mai essere iniziato senza aver prima consultato il tuo dottore, aggiunge Nadolsky. Questo è grande, quindi non saltarlo.

4. "Quanto voglio fare esercizio?"
Per ottenere il massimo dai tuoi allenamenti, devi mangiare, sia per il carburante che per il recupero muscolare. Questo è solo un dato di fatto, ed è quello che rende il digiuno intermittente particolarmente difficile per gli amanti della palestra, dice Nadolsky. Per questo motivo, il digiuno intermittente generalmente non funziona per gli esercizi frequenti e intensi (ne parleremo qui). Tuttavia, se hai più abitudini di fitness un paio di volte a settimana, potresti riuscire a far funzionare IF pianificando i tuoi allenamenti nei giorni di festa. Ma ricorda, la tua dieta non dovrebbe mai richiedere di ridurre l'esercizio.

RELAZIONATO: È sicuro fare esercizio a vuoto?

5. "Posso (felicemente) farlo per sempre?"
Se "per sempre" suona come un tempo terribilmente lungo per mantenere un dato approccio IF, è meglio cercarne un altro. Non c'è da vergognarsi nel dire: "Voglio poter andare a cena fuori con i miei amici quando voglio" o "Mi piace fare tre pasti e due spuntini al giorno". "Non importa quale dieta decidi di seguire, la tua aderenza è fondamentale", dice Kanda. Nota che la ricerca attuale mostra che IF non è migliore per la perdita di peso rispetto a qualsiasi altra dieta. Quindi, se non sembra che funzionerà per te, trova qualcosa che funzioni. La dieta migliore è quella che puoi seguire, anche dopo che il peso è diminuito.

6. "Qual è il mio rapporto con il cibo?"
Per quanto il digiuno intermittente possa essere efficace per la perdita di peso, è importante che il metodo non diventi un modo per evitare un'alimentazione equilibrata, dice Kanda. È qui che entra in gioco un rapporto sano con il cibo che entra in un piano IF. Concentrandosi su pasti equilibrati e sani tra i digiuni, la dieta può tradursi non solo in perdita di peso, ma anche in un miglioramento della salute. Tuttavia, per le persone che hanno lottato con il cibo o hanno sperimentato un'alimentazione disordinata in passato, seguire un approccio di digiuno intermittente potrebbe esacerbare i problemi. "Ho visto diverse persone, soprattutto donne, semplicemente non mangiare abbastanza con diete a digiuno intermittente per mantenersi in salute", dice Nadolsky. “Il digiuno intermittente non può diventare una via per diete estreme o un'alimentazione disordinata. Deve essere parte di un approccio a tutto tondo equilibrato, sano e fondato. "