venerdì, Settembre 24, 2021
Home Benessere Fitness Come gli atleti prosperano grazie alla paura (e puoi farlo anche tu!)...

Come gli atleti prosperano grazie alla paura (e puoi farlo anche tu!) — Ustione quotidiana

Foto per gentile concessione di The North Face

Le grandi sfide fisiche possono sicuramente essere spaventose. Il solo pensiero di fare un'escursione sul Kilimangiaro, iscriverti a un'ultramaratona o persino provare una nuova lezione HIIT ad alta intensità può mettere i nervi in ​​allerta. Ma si scopre che quei nervi possono effettivamente essere una buona cosa.

Pensare alle tue paure può migliorare significativamente le prestazioni atletiche, secondo uno studio dell'Università dell'Arizona. Nello studio, i ricercatori hanno osservato i giocatori di basket e quanto bene hanno giocato dopo aver ricevuto suggerimenti che li hanno portati a considerare la paura della morte. Coloro che sono stati guidati attraverso domande che li hanno fatti riflettere sulle loro paure in anticipo hanno ottenuto un enorme 40 percento in più rispetto a quanto avevano fatto in un gioco precedente senza un suggerimento che inducesse la paura.

Il conseguente aumento delle prestazioni deriva probabilmente dal desiderio inconscio delle persone di aumentare la propria autostima, affermano i ricercatori. I giocatori di basket, hanno determinato, associavano il fare bene a una possibilità di immortalità (come superare la paura della morte). È la stessa idea dietro frasi pompanti come "il dolore è temporaneo, l'orgoglio è per sempre" – ti fanno infiammare e ti aiutano a incanalare i tuoi nervi in ​​alte prestazioni.

IMPARENTATO: 9 atleti over 60 che possono prenderti a calci nel sedere

Trasformare la paura in trionfo

Naturalmente, tutti i diversi tipi di paure possono apparire quando affronti una sfida atletica. Quando senti quel nervosismo, "Ci sono cambiamenti corporei – come tensione muscolare, aumento della sudorazione, sensazione di disagio allo stomaco, tremori – e anche cambiamenti nel processo di pensiero, come soffermarsi sull'importanza dell'attività o pensare al possibili risultati", afferma Vincent Granito, PhD, presidente della divisione di psicologia dello sport dell'American Psychological Association. “La maggior parte di queste cose sono negative e non aiuterebbe necessariamente le prestazioni sportive. Tuttavia, ci sono alcuni atleti che devono avere quella paura per competere al meglio”.

Quel tipo di atleta, dice, fa davvero affidamento sui sentimenti di disagio per prepararsi mentalmente a competere. In generale, l'uso della paura come motivazione tende ad aiutare le persone che partecipano a sport con una grande attenzione alla velocità, alla forza o alla potenza, come il basket, le gare di corsa o il powerlifting, afferma Granito.

IMPARENTATO: 9 modi per trovare la motivazione all'allenamento (ogni maledetto giorno)

Per determinare se sei motivato dalla paura, Granito consiglia di ripensare a come ti sei comportato durante le attività passate, che si tratti di una mezza maratona, un'escursione estenuante o una lezione di CrossFit. Cerca di ricordare il tuo stato mentale in quel momento. Eri totalmente nervoso sulla linea di partenza e poi hai tirato fuori un PR? O i nervi ti hanno preso e ti hanno impedito di fare del tuo meglio?

Puoi imparare a sfruttare quella sensazione nervosa e trasformarla in qualcosa di buono la prossima volta che ti senti agitato a metà gara. Granito consiglia di usare parole di spunto per eccitarsi, come "È ora di andare", "Facciamolo" o "Questo punto è il punto più importante della partita".

Per ulteriori modi per utilizzare l'ansia a tuo vantaggio, ci siamo rivolti a persone che conoscono meglio la paura: gli atleti estremi. Continua a leggere per scoprire come lavorano con la paura per eccellere nei loro sport e come puoi fare lo stesso. Anche se non stai cavalcando onde o scalando vette, puoi adottare le loro strategie per vincere qualsiasi sfida.

IMPARENTATO: 10 mantra da maratoneta per quando sei pronto a arrenderti

5 modi per trasformare la tua angoscia in successo

Foto per gentile concessione di Russell Hoover

1. Fai un respiro profondo.

"In situazioni spaventose cerco solo di essere davvero presente, di non reagire in modo eccessivo e di respirare", afferma Paige Alms, una surfista di grandi onde e campionessa del mondo di grandi onde femminili del 2016. “Fai grandi respiri e analizza la situazione, poi saprai come reagire con calma.”

2. Ripeti un mantra.

"Quando mi muovo, dico la parola "sì" nella mia testa", dice Emily Harrington, un'alpinista che ha scalato in libera El Capitan, ha scalato l'Everest ed è diventata cinque volte campionessa nazionale statunitense di arrampicata sportiva. "È così semplice, una sillaba e un'affermazione positiva. Mi aiuta a concentrarmi nei momenti di duro movimento e mi impedisce di lasciare che il dubbio si insinui».

IMPARENTATO: 7 citazioni di trainer che aumenteranno istantaneamente la tua fiducia

Foto per gentile concessione di Altra Footwear

3. Concentrati sulle piccole cose.

"Cerco di rallentare consapevolmente la frequenza cardiaca e fisso un minuscolo pezzo di roccia di fronte a me, come un piccolo cristallo o qualcosa del genere", afferma Harrington. “Cerco di studiarlo e pensarci solo per pochi secondi. Mi aiuta ad essere presente".

Jacob Puzey – un corridore di resistenza d'élite che ha affrontato maratone di ultra trail e ha stabilito un record per aver coperto 50 miglia su un tapis roulant in una volta sola – presta attenzione anche a ciò che lo circonda per aiutare a canalizzare i nervi in ​​​​energia extra. "Cerco solo di concentrarmi su tutto ciò che mi circonda, mettendomi in un luogo di gratitudine", dice.

4. Fai rilassare i muscoli.

Poiché la paura può far irrigidire i muscoli, Puzey impiega un minuto per controllare il suo corpo e eliminare qualsiasi rigidità per assicurarsi che funzioni al meglio. "Cerco di identificare i luoghi in cui mi sento teso e rilassare quell'area, che siano le mie spalle o le mie mani o la mia mascella", dice. “Mi concentro sulla corsa in modo naturale e rilassato. Se un'area si irrigidisce, di solito si irrigidisce tutto il resto dell'intera catena e questo può portare a lesioni”.

IMPARENTATO: La meditazione incontra l'HIIT nel nuovo approccio al fitness consapevole

Foto per gentile concessione di The North Face

5. Ricordati della tua preparazione.

“Trovo fiducia nella preparazione fisica. Con tutto ciò che faccio in palestra e durante ogni sessione di surf, sto imparando qualcosa di nuovo e mi sto rendendo un atleta migliore", afferma Alms. Durante l'allenamento, Alms trattiene anche il respiro per preparare i suoi polmoni a gestire lunghe pause sott'acqua. Ricorda a se stessa questa pratica quando i nervi iniziano a sparare. “Di sicuro sapere che puoi trattenere il respiro a lungo aiuta! Confidare nelle mie capacità è ciò su cui faccio affidamento per farcela e sapere che posso farcela".

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI