sabato, Ottobre 1, 2022
HomeBenessereFitnessHai un esaurimento da allenamento? 4 trucchi per rimbalzare

Hai un esaurimento da allenamento? 4 trucchi per rimbalzare

Foto: Stagno5

Che tu sia un maratoneta cinque volte o uno yogi che può saltare nella posa del corvo su richiesta, ci siamo stati tutti: il tuo allenamento regolare sembra un totale slogfest. Ti preoccupi di non tornare mai più dove eri una volta.

“Ma quello che devi ricordare”, afferma Leanne Shear, fondatrice di Uplift Studios e personal trainer certificato ACE, “è che uno, due o anche 10 allenamenti non faranno o distruggeranno una persona”.

Quindi, prima di prepararti ad appendere il tappetino da yoga o a consegnare le scarpe da corsa per sempre, considera questi motivi comuni per cui il tuo allenamento potrebbe non funzionare più per te e cosa puoi fare per tornare a quelle endorfine perdute da tempo.

IMPARENTATO: Endorfine e la verità sul perché l’esercizio fisico ti rende felice

Batti il ​​burnout

1. Prestare attenzione ai segni
La saggezza convenzionale dice che il miglior allenamento è quello con cui ti atterrai effettivamente perché ti piace. Ma “se in esecuzione [or any other workout] ti sta togliendo la vita invece di aggiungerla, quindi non sta funzionando per te in questo momento”, afferma l’allenatore di corsa Jess Underhill. Altri segni di esaurimento possono essere stanchezza o una prolungata mancanza di desiderio di andare all-in, per non parlare di mostrarsi.

I segnali sono evidenti, dice Shear, “ma è difficile per la maggior parte delle persone riconoscere che questo sta accadendo. Siamo così programmati per andare avanti, essere super-avanzati e andare avanti che molte persone si rifiutano di richiamare o cambiare le cose”.

IMPARENTATO: Sei troppo dolorante per allenarti?

2. Sapere quando fare una pausa
C’è una linea sottile tra superare la difficoltà per diventare più forti e il tuo corpo che ti dice quando fare una pausa. Ma c’è una grande differenza tra disagio e dolore, afferma Bethany Lyons, co-fondatrice di Lyons Den Power Yoga. Ogni volta che qualcosa provoca dolore, è il tuo corpo che ti segnala di smettere di fare quella cosa. Dovrai anche prestare molta attenzione al tuo respiro, dice. “Se stai trattenendo il respiro o non riesci a respirare facilmente, è ora di interrompere la missione o tornare indietro.”

Detto questo, se ti alleni per una gara da diverse settimane o mesi, è normale che a un certo punto inizi a sentirti esausto, dice Underhill. “Finché non sei infortunato, non smettere di allenarti – arriva fino al traguardo”, dice. Considera solo di ridimensionare un po’. . “Dai un’occhiata al tuo programma di allenamento e vedi se hai incluso settimane di riduzione e abbastanza corse facili.” Potrebbe essere spaventoso per qualcuno che si allena regolarmente, ma “prendere una settimana per alleggerire fisicamente può effettivamente fare miracoli sia fisicamente che mentalmente in termini di recupero e ringiovanimento”, afferma Shear.

3. Concentrati sulle tue debolezze
Sei un corridore che trascura l’allenamento della forza quando hai una grande gara in calendario? Ora è il momento di concentrarti su questi, invece di accumulare più chilometri. Ma ricorda di assicurarti che sia qualcosa che vuoi fare, dice Lyons, non qualcosa che senti di dover fare. Per gli yogi, consiglia il cardio come ottimo complemento alla “concentrazione, equilibrio e forza che hai già acquisito dalla tua pratica yoga”. Invita anche a concentrarsi su altre parti della tua pratica, come il lavoro sul respiro e la meditazione per gli yogi, o l’allenamento del cervello per gli atleti “Il corpo risponde davvero alla varietà”, dice Shear, “e anche la mente!”

IMPARENTATO: 6 allenamenti cardio killer che non implicano la corsa

4. Cambia la tua prospettiva
“Essere in grado di correre è un privilegio”, afferma Underhill. “Concentrati su quanto sei fortunato a poter partecipare a uno sport che ami.” Consiglia di mettere penna su carta e di annotare tutti i modi in cui il movimento migliora la tua vita. Pensa innanzitutto al motivo per cui hai iniziato a svolgere la tua attività preferita.

Puoi anche sbagliare per il relax, al limite della pigrizia, una volta ogni tanto, dice Shear. “Agitare tutto il tempo è malsano tanto quanto non prendere mai in mano un manubrio o legare una scarpa da corsa.”

Se hai provato tutti questi trucchi e non funziona niente, va bene. “Anche questo cambierà e un giorno non farà più schifo”, afferma Underhill. “Nella remota possibilità che un giorno non arrivi mai, trova qualcos’altro. Fai ciò che ti alimenta”.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments