martedì, Maggio 24, 2022
HomeBenessereFitnessLa meditazione incontra l'HIIT nel nuovo approccio al fitness con consapevolezza

La meditazione incontra l’HIIT nel nuovo approccio al fitness con consapevolezza

Foto: Venti20

L’allenamento ad alta intensità si sta trasformando in modo consapevole e vorrai liberare un po’ di spazio per questo. Grazie ad alcuni rinnegati del fitness, gli studi di yoga non sono gli unici corsi di fitness di gruppo che stanno incorporando la meditazione nel loro regime di esercizi. Quindi non sorprenderti se ti ritrovi in ​​savasana la prossima volta che colpisci la sbarra o amplifichi le cose durante la tua lezione di HIIT.

Holly Rilinger, Master Trainer Nike e Flywheel Master Instructor, ha lanciato all’inizio di quest’anno una nuova classe presso lo Studio B di New York City chiamata LIFTED. Un mix di HIIT e meditazione, la lezione di Rilinger è progettata per allenare la tua mente nello stesso modo in cui alleni il tuo corpo attraverso il pensiero positivo. Essendo presente e premuroso nel tuo allenamento di forza cardio, sarai in grado di sviluppare una connessione più profonda tra mente, corpo e spirito. Rilinger lo conia come “The Joy Factor”.

“Nell’ultimo anno la meditazione ha cambiato la mia vita. Mi ha dato lo spazio di testa di cui ho bisogno per gestire la maggior parte delle cose che mi vengono incontro. Mi dà chiarezza e pace”, dice Rilinger. “Abbiamo tutti una vita impegnata. Quell’ora che ci diamo per il nostro allenamento dovrebbe essere preziosa”.

IMPARENTATO: Mindfulness per gli atleti: il segreto per prestazioni migliori?

Meditazione per HIIT Reset

Per rafforzare l’idea che devi essere veramente presente per ottenere il massimo dal tuo allenamento, Rilinger inizia la sua lezione SOLLEVATA con una breve meditazione. “La prima meditazione riguarda molto di lasciare la nostra giornata alla porta. Ci sarà il caos nelle nostre menti e i pensieri ci attireranno in tutti i tipi di direzioni”, afferma Rilinger. Una volta che sei nel giusto spazio di testa, sollevare, saltare, correre o qualsiasi altra attività che ti attende viene probabilmente svolto con più attenzione e può produrre risultati migliori.

“Non siamo seduti su un cuscino con gli occhi chiusi. Ci stiamo muovendo.”

Anche Adam Rosante, fondatore del People’s Bootcamp e C9 Champion Ambassador, apre le sue lezioni con una meditazione per aiutare i suoi studenti a sbloccare la motivazione e la concentrazione di cui hanno bisogno per superare l’allenamento. “Calmando le chiacchiere nella mente, puoi concentrarti sul presente”, dice Rosante. Perché iniettare zen in un bootcamp, però? “Fare questo sotto stress fisico migliora la tua capacità di farlo altrove. Ad esempio, quando sei in un’accesa discussione con il tuo altro significativo “, dice.

Ma la meditazione nella classe di Rosante non è ciò che alcune persone potrebbero aspettarsi. “Non siamo seduti su un cuscino con gli occhi chiusi. Ci stiamo muovendo. La chiave è sincronizzare il movimento con il respiro per portarti nel momento presente, mentre prepari il corpo fisico per l’esercizio”, afferma Rosante.

Anche gli studi di yoga in tutto il paese stanno rivalutando le loro pratiche di meditazione. Savasana, che di solito è l’ultima posa in ogni lezione di yoga, è uno stato naturale per meditare, ma i trainer di CorePower Yoga lo hanno portato al livello successivo includendolo anche nelle loro lezioni di cardio e scultura.

A differenza di altre lezioni di yoga, la meditazione al CorePower Yoga ti incoraggia a essere un osservatore di te stesso, afferma Chelsea Jasin, istruttore di fitness e manager delle operazioni di CorePower Yoga. “Ci piace usare mantra mentali potenzianti in classi intense per aiutarci a rimanere coinvolti e concentrati sul nostro sviluppo personale. Il nostro preferito dai fan è ‘Sì, puoi!’”

IMPARENTATO: 7 rituali di cura di sé da praticare ogni giorno

Meditazione consapevole: le molte parti mobili

“La meditazione fornisce la concentrazione e la resistenza mentale appropriate necessarie per mantenere il respiro scorrevole.”

Se non conosci la meditazione, ricorda che l’esperienza è diversa per tutti. Mentre alcune persone sono in grado di calmare la mente e concentrarsi sulla respirazione, altre persone sono immerse nei loro pensieri – e va bene. Puoi concentrarti sulle diverse complessità di una posa o di un movimento, e anche questo può essere considerato meditazione.

“La meditazione non è assenza di pensiero. Non possiamo smettere di pensare”, dice Rilinger. “Possiamo, tuttavia, diventare più consapevoli dei nostri pensieri”. E considera questo: “Quando portiamo l’attenzione sui nostri corpi mentre li muoviamo, semplicemente ci muoviamo meglio. Ci muoviamo con l’intenzione e ci muoviamo attraverso la giusta gamma di movimento”, dice.

Costruire la resistenza mentale

D’altra parte, la meditazione consapevole può anche aiutare a rafforzare il dialogo interiore positivo durante un allenamento impegnativo. Jasin dice che la meditazione ci ricorda che il dolore e il disagio che provi durante un allenamento sono temporanei.

E poiché la tua mente e il tuo corpo sono profondamente connessi mentre superi gli ostacoli mentali e fisici durante un allenamento, stai anche allenando il modo in cui il tuo corpo reagisce ad altri fattori di stress della vita.

IMPARENTATO: 7 abitudini quotidiane che stanno sabotando la tua salute mentale

Rosante spiega: “Quando qualsiasi impresa che affronti nella vita diventa difficile, le nostre menti hanno la tendenza a scappare o a convincerci che dovremmo smettere”. Ma la meditazione ti costringe a guardare le cose in modo diverso e a manifestare miracoli nella vita reale: “Se rimani presente, sei in grado di superare quei limiti auto-percepiti. È trasformativo.

Attirerai anche l’attenzione sul respiro, che è essenziale durante l’esercizio. “La meditazione fornisce la concentrazione e la resistenza mentale appropriate necessarie per mantenere il respiro scorrevole”, spiega Jasin. “Con una pratica di meditazione coerente, puoi essere altrettanto calmo in posizione seduta come stai facendo un burpee.”

Consiglia di fare cinque respiri profondi e potenti ogni volta che hai voglia di arrenderti. Quei respiri ti danno il tempo di ripristinare il tuo stato d’animo e ti aiutano a superare. “Se riesco a impegnare la mia mente sul fatto che questo movimento o questa bruciatura sono temporanei, allora potrei essere in grado di controllare il mio corpo per durare più a lungo”, dice Jasin.

IMPARENTATO: 9 mantra per trovare lo zen dal nuovo libro di Gabrielle Bernstein

Portare lo Zen con te

All’inizio potresti non essere sempre in grado di concentrarti durante una meditazione, ma diventerà più facile ogni volta che ti siedi per meditare. Inizia in piccolo meditando per 10 minuti al giorno. “Allenare la nostra mente è molto simile ad allenare il nostro corpo. Ci vuole disciplina e ripetizione. Quando ci concentriamo su qualsiasi cosa, siamo in grado di fare del nostro meglio”, afferma Rilinger.

Dopo 35 minuti di esercizio, Rilinger completa la sua lezione con una seconda meditazione. La tua frequenza cardiaca sarà alle stelle e il tuo respiro pesante, ma i tuoi pensieri sono più concentrati rispetto a quando sei entrato per la prima volta nella stanza, dice Rilinger. “L’ultima meditazione è beata. L’allenamento è finito. Le endorfine stanno pompando attraverso il tuo corpo ed è più facile sedersi nel momento e inspirarlo. Lo chiamo imbottigliamento in modo da poter portare questa sensazione con noi nella nostra giornata e usarla quando ne abbiamo bisogno”, dice Rilinger.

La meditazione consapevole può anche essere usata come un altro modo per praticare la gratitudine per il tuo corpo e il lavoro che ha svolto. Rosante fa una meditazione ad occhi chiusi per lasciar andare consapevolmente tutta la tensione nel corpo. “La lezione è dura”, dice Rosante, “ed è stato il tuo corpo a completarla. È importante riconoscerlo ed esserne orgogliosi da morire”.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI