martedì, Maggio 24, 2022
HomeBenessereFitnessLe maratonete Shalane Flanagan e Amy Cragg

Le maratonete Shalane Flanagan e Amy Cragg

Foto: @ShalaneFlanagan

Era inevitabile per Amy Cragg e Shalane Flanagan fare coppia come partner di corsa in vista delle Olimpiadi estive del 2016 a Rio. Flanagan è attualmente il maratoneta più veloce del paese con un record personale di 2:21:14 e Cragg è molto indietro con 2:27:04. Ma per uno sport che si concentra sull’individuo, entrambi i corridori sapevano di aver bisogno l’uno dell’altro per essere spinti. E così lo scorso autunno, Cragg e suo marito si sono trasferiti a Portland, in Oregon, per allenarsi con Flanagan e il Bowerman Track Club.

“Amy ed io siamo le migliori risorse l’una dell’altra. È fantastico avere qualcuno con cui correre che capisca cosa stai passando”, dice Flanagan, che parteciperà alla sua terza Olimpiade, e Cragg alla seconda. (Entrambi hanno gareggiato alle Olimpiadi di Londra 2012, dove Flanagan si è piazzato 10° e Cragg 11°.)

In coppia, stanno anche puntando sul fattore di responsabilità necessario per avere successo alla distanza di 26,2. “La corsa è uno sport competitivo, ma il nostro rapporto è più di un’amicizia. Amy mi aiuta a tenermi sotto controllo. Quando sarà pronta per correre, devo esserlo anch’io”, dice Flanagan.

IMPARENTATO: In palestra con Sanya Richards-Ross

La strada per Rio

“C’è un rispetto reciproco e per questo stiamo meglio l’uno con l’altro”.

E l’intensità è già aumentata. “In questo momento, stiamo correndo da 16 a 20 miglia ogni giorno [with the Bowerman Track Club]”, dice Flanagan. Ciò significa da 11 a 12 miglia insieme al mattino, quindi da 5 a 8 miglia la sera. Nel frattempo, affrontano allenamenti di forza e condizionamento per aiutare con la prevenzione e il recupero degli infortuni.

Poiché i mesi che precedono le Olimpiadi sono lastricati di lunghe giornate di allenamento, lascia poco tempo per nient’altro. “Le nostre vite sociali sono messe in secondo piano in questo momento, ma siamo così fortunati ad avere l’un l’altro, la famiglia e gli amici che sono molto comprensivi”, dice Cragg.

Fortunatamente sia per Cragg che per Flanagan, il marciapiede martellante per guadagnarsi da vivere è di famiglia. La madre di Flanagan, Cheryl Bridges, è un’ex corridore di lunga distanza e detentrice del record mondiale di maratona. Cragg è sposato con Alistair Cragg, che è un ex corridore olimpico. “Non sarei in grado di fare quello che faccio senza mio marito. Non è lì solo per il supporto emotivo; corre anche con noi e ci accompagna”, dice Cragg.

IMPARENTATO: Il subacqueo olimpico David Boudia spiana la strada a Rio

Shalane e Amy: amici veloci

Alle prove della maratona femminile olimpica degli Stati Uniti a febbraio, Flanagan e Cragg si sono persuase a vicenda lungo l’impegnativo percorso di gara. Quando Flanagan ha iniziato a lottare al miglio 23 per il surriscaldamento, Cragg non ha lasciato indietro il suo compagno di squadra, come viene insegnato a fare a molti concorrenti. Invece, le porse una bottiglia d’acqua e rimase al suo fianco.

“Abbiamo una grande amicizia e rapporto di lavoro. Il nostro allenatore fa un buon lavoro nel farci avere successo individualmente e come squadra. C’è un rispetto reciproco e per questo stiamo meglio l’uno con l’altro,” dice Flanagan.

Abbastanza sicuro, anche i corridori da record hanno brutte giornate. “Direi che la cosa più importante che devi capire è che c’è la possibilità che le cose non vadano bene. Correre è un po’ come assaggiare il caffè per la prima volta. All’inizio può essere duro, ma inizi a piacerti sempre di più. Diventa qualcosa che puoi tollerare a qualcosa di cui puoi divertirti. È una parte importante della tua giornata”, spiega Cragg.

Per Cragg, l’esecuzione fornisce anche una versione. “Puoi sicuramente ordinare i tuoi pensieri e lasciare che la tua mente vaghi durante le lunghe corse”, dice.

Foto: @HastyHastings

“Per cena, ho questa fantastica ricetta per le polpette di bisonte. Per i corridori è importante mantenere alti i livelli di ferro”.

Manutenzione del corpo della maratona

Mentre si preparano per i Giochi di Rio, il recupero è una parte fondamentale della loro routine. La mobilità, i bagni di ghiaccio, lo stretching, il foam rolling e il sonno diventano tutti più importanti che mai per mantenere l’elevato volume di chilometri percorsi da Flanagan e Cragg.

“Oltre allo stretching, io e Amy usiamo HOTSHOT, una bevanda sportiva che aiuta a prevenire e curare i crampi muscolari fermandoli dove iniziano: i nervi”, afferma Flanagan. “Molte persone non si rendono conto che i crampi iniziano dal nervo, non dal muscolo. Quando tratti i crampi, devi curare i nervi.

Cragg dice di essere stata fortunata con gli infortuni e di non aver subito nulla di debilitante, ma c’è sempre un rischio per ogni allenamento o gara. “HOTSHOT elimina i crampi dall’equazione, quindi questa è una cosa importante di cui non devo preoccuparmi.”

IMPARENTATO: Hai dolore ai piedi? I 5 peggiori infortuni ai piedi per i corridori

Buongustai in forma

E poi c’è la pianificazione dei pasti. Per Flanagan, il cibo non è solo carburante. Capita anche di essere una grande buongustaia. Di recente è coautrice di un nuovo libro di cucina, Run Fast Eat Slow: Nourishing Recipes for Athletes, con la chef di cibi integrali Elyse Kopecky. Il libro di cucina uscirà ad agosto, giusto in tempo per Rio.

“Il giorno della gara, mi piace mangiare la farina d’avena, che è trasportabile quando sei in viaggio. Ho anche una ricetta chiamata “Muffin Super Hero”. Ha ingredienti super sostanziosi e ricchi di nutrienti, come avena, sciroppo d’acero e noci”, afferma Flanagan. “Per cena, ho questa fantastica ricetta per le polpette di bisonte. Per i corridori è importante mantenere alti i livelli di ferro”. Flanagan prevede di caricare carboidrati un giorno o due prima della grande gara. Oltre a mangiare farina d’avena o uno dei suoi muffin da supereroe a colazione, farà uno spuntino con alcuni pretzel e sorseggerà una bevanda sportiva per assicurarsi di essere idratata.

Ma a differenza di Flanagan, Cragg non è un caricatore di carboidrati tradizionale. “Non sono un grande appassionato di pasta, quindi preferisco le patate dolci e il riso con il pollo. Domani mangerò uova e toast,” dice Cragg.

La strada davanti

Con l’avvicinarsi veloce dei Giochi di Rio, entrambi gli atleti devono tenere a freno anche le proprie emozioni. Per Flanagan, gli ultimi giorni prima di una gara sono ciò che lei chiama “il taper tantrum”, quando l’energia repressa ha solo bisogno di uscire. “Cerco di rimanere equilibrato. Rilassarsi, passare un po’ di tempo con la famiglia e tenere i piedi su sono tutte cose che aiutano con i nervi.

Ma una volta tagliato il traguardo, non è la medaglia d’oro o il miglior record personale che conta. Cragg dice che il suo premio sarà trascorrere del tempo con la famiglia e riprendersi. “Non abbiamo molti tempi morti in questo momento. Sono fortunato a passare del tempo con mio marito mentre faccio il mio lavoro, ma ho intenzione di tornare a casa in Kansas per visitare la mia famiglia dopo le Olimpiadi di Rio”.

Per seguire la strada del duo verso Rio, dai un’occhiata a Flanagan e Cragg su Facebook e seguili su Twitter e Instagram @ShalaneFlanagan e @HastyHastings. E per aggiornamenti su tutto ciò che riguarda Team USA, visita teamusa.org. Il 5 agosto iniziano le Olimpiadi estive di Rio 2016.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI