martedì, Maggio 24, 2022
HomeBenessereFitnessLo yoga può aiutare ad alleviare i sintomi dell'asma?

Lo yoga può aiutare ad alleviare i sintomi dell’asma?

Foto: Stagno5

Se sei stato a una lezione di yoga, probabilmente ti è stato chiesto di concentrarti sul respiro. Con così tanta enfasi sull’inalazione e l’espirazione, sembrerebbe logico che una pratica yoga regolare avrebbe benefici per le persone che hanno problemi alle vie aeree, giusto? Per anni, i ricercatori hanno cercato di capire se ci sono benefici dello yoga per l’asma e una recente carrellata di questi studi mostra prove promettenti che la pratica potrebbe portare un certo sollievo.

IMPARENTATO: I 7 benefici per il corpo del cane verso il basso

Asma e Yoga: cosa dice la scienza

In una recente Cochrane Review, i ricercatori di Hong Kong hanno analizzato 15 studi randomizzati e controllati che hanno esaminato gli effetti della respirazione, delle posizioni yoga e/o della meditazione su 1.048 persone affette da asma da lieve a moderato in India, Europa e Stati Uniti (gli studi sono stati condotti per un periodo da due settimane a quattro anni, con la maggior parte della durata di circa sei mesi.) Hanno trovato prove moderate da cinque studi che lo yoga migliora la qualità generale della vita nelle persone con asma, ma non ci sono prove sufficienti per dimostrare che la pratica può migliorare la funzione polmonare e ridurre la necessità di farmaci.

“C’è più incertezza sui potenziali effetti negativi dello yoga e sul suo impatto sulla funzione polmonare e sull’uso di farmaci”, scrivono i ricercatori. “[Randomized controlled trials] con una grande dimensione del campione e un’elevata qualità metodologica e di reporting sono necessari per confermare gli effetti dello yoga per l’asma”.

IMPARENTATO: 7 posizioni yoga per principianti per superare la tua prima lezione

Tuttavia, alcune posizioni yoga e pratiche di respirazione, chiamate pranayama, potrebbero aiutare a rilasciare le emozioni represse, ridurre l’ansia e l’autocoscienza e rilassare la tensione muscolare, il che aiuta tutti i malati di asma a respirare meglio.

I ricercatori affermano anche che la meditazione può anche aiutare le persone con asma a migliorare le vie aeree e i muscoli respiratori, che sono influenzati negativamente dai sintomi dell’asma. Ha senso perché quando sei rilassato, è più facile respirare.

IMPARENTATO: 5 posizioni yoga rilassanti da fare prima di andare a letto

Allevia lo stress e respira più facilmente
Baxter Bell, MD, ERYT 500, membro del consiglio dell’Associazione internazionale di terapisti yoga e autore del blog Yoga for Healthy Aging, afferma di aver “custodito l’ottimismo” dai risultati della revisione. Per cominciare, un “miglioramento” nella qualità della vita significa solo che le persone si sentono meglio di coloro che non stavano facendo yoga, il che potrebbe valere anche indipendentemente dal fatto che tu abbia l’asma o meno. Un ampio studio che testa la funzione polmonare (nota anche come polmone) ha scoperto che le persone alla fine riducono l’uso di farmaci sarebbe un affare più grande, dice.

Tuttavia, aneddoticamente, ha scoperto che alcuni dei suoi studenti trovano lo yoga utile per la loro asma. Le pose che aiutano a rilasciare la tensione muscolare attorno alla gabbia toracica – allungamenti laterali, pieghe in avanti e piegamenti all’indietro – possono rendere la respirazione un po’ più facile, ma “non aiutano i tubi respiratori all’interno dei polmoni, che è il problema”, Bell dice.

IMPARENTATO: 10 posizioni yoga facili per alleviare lo stress

A parte quelle pose, gli stili riparativi dello yoga, la meditazione guidata e le pratiche di rilassamento potrebbero aiutare, dice. “Tutto ciò che calmerà il loro sistema nervoso potrebbe avere una piccola influenza sulla riduzione del rischio di un attacco d’asma”.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI