domenica, Novembre 28, 2021
Home Benessere Fitness Perché il fitness immersivo potrebbe essere la risposta alla noia dell'allenamento?

Perché il fitness immersivo potrebbe essere la risposta alla noia dell’allenamento?

Foto per gentile concessione di IMAXShift

Le lezioni di fitness sono chiaramente progredite dai tempi dell’aerobica step e del sudore fino ai vecchi. Abbiamo visto allenamenti come barre, spinning e canottaggio salire alle stelle in popolarità e un recente movimento verso lezioni HIIT infuse di mindfulness. Ora la nuova grande tendenza nel panorama del benessere: portare il tuo allenamento oltre il puramente fisico e attingere al tuo senso della vista, dell’udito, dell’olfatto e, in alcuni casi, anche del gusto.

Ciò che è diventato noto come fitness immersivo, queste lezioni danno un significato completamente nuovo a un allenamento per tutto il corpo. Un’ora in studio non solo farà muovere il tuo corpo, ma ti fornirà anche un'”esperienza” mentale e fisica completa.

IMPARENTATO: La meditazione incontra l’HIIT nel nuovo approccio al fitness consapevole

Foto di Asi Zeevi, per gentile concessione di WOOM Center

Che cos’è il fitness immersivo

Alcuni studi all’avanguardia nel fitness immersivo includono WOOM Center (una lezione di yoga con sede a New York), IMAXShift (uno studio di spin a Brooklyn), Earth’s Power Yoga (con sede a Los Angeles) e Les Mill’s The Trip (anche una lezione di ciclismo , a New York e Santa Monica). Tutti questi studi hanno un’enorme componente visiva per la classe, attirandoti con grafica computerizzata o paesaggi realistici. WOOM fa anche qualche passo in più. Lì, sperimenterai bagni sonori, aromaterapia e persino un sorso di alcuni ingredienti buoni per te dopo il flusso dello yoga.

IMPARENTATO: 275 esercizi per modellare la tua routine di allenamento

Un motivo per provare queste classi che consumano tutto: potrebbero semplicemente ridurre la monotonia della tua programmazione regolarmente programmata. “La stessa routine di allenamento può diventare mentalmente faticosa”, afferma Leah Lagos, PsyD, psicologa con sede a New York City. “Se stai cercando qualcosa che ti spinga un po’ di più e ti aiuti a lavorare a un livello più alto” queste lezioni potrebbero essere la risposta ai tuoi problemi di plateau, dice. Come la maggior parte delle forme di esercizio, anche gli studi di fitness immersivi possono fornire una spinta di umore. “L’aggiunta di nuove innovazioni e la visualizzazione di risultati di prestazioni migliori da queste innovazioni possono sicuramente far sentire bene le persone”, afferma Lagos.

I fondatori e i creatori di queste classi mirano a darti una pausa dagli stress della vita quotidiana. Di conseguenza, puoi concentrarti meglio su te stesso, sia che tu stia cercando di spingere il tuo corpo ai suoi limiti o di ottenere un po’ di tranquillità. Ecco come raggiungono questo obiettivo, rivolgendosi a ciascuno dei sensi.

IMPARENTATO: 3 modi in cui l’esercizio fisico fa bene al tuo cervello

Foto per gentile concessione di IMAXShift

La tua RX sensoriale

Tocco

Ovviamente hai usato il tuo senso del tatto nel fitness da prima che Jane Fonda facesse dell’esercizio un comportamento modello. Ogni allenamento prevede il movimento del tuo corpo e molti istruttori ti dicono di prestare molta attenzione a come ti senti attraverso ogni movimento. Ma ora alcuni studi di meditazione e yoga portano la sensazione un passo avanti, incorporando un elemento più fisico nelle sessioni tipicamente focalizzate sulla mente. Inscape a New York City, ad esempio, guida gli studenti ad iniziare una meditazione sfregandosi vigorosamente le mani, portando l’attenzione nel presente. A WOOM, potresti stringere le mani con altri yogi per incoraggiare una connessione con coloro che ti circondano. Queste tattiche possono aiutarti a sentirti più con i piedi per terra.

Suono

La maggior parte delle classi di spin sono famose per le loro ambite colonne sonore. E la ricerca ha dimostrato i benefici dell’ascolto di musica durante l’esercizio. In effetti, può aumentare la tua intensità e le tue prestazioni, senza farti sentire come se stessi lavorando di più.

Prima di curare una playlist, gli istruttori di WOOM e IMAXShift pensano attentamente al tema generale che vogliono portare in classe e ai sentimenti che sperano di evocare. Mentre WOOM inizia con il canto verbale, seguito da musica più tradizionale, termina poi con gli istruttori che suonano strumenti che potresti trovare spesso nelle meditazioni del bagno sonoro. Gli yogi scelgono gli strumenti in base all’ora del giorno o al messaggio della classe. “Se il tema è la fluidità della vita, potremmo suonare uno strumento che introduce l’elemento acqua, come un bastone della pioggia o un tamburo dell’oceano”, afferma Elian Zach-Shemesh, co-fondatore di WOOM. “Se parliamo di lasciare il passato nel passato, potremmo introdurre uno strumento che ha una scala di modo minore e tende a far emergere un malinconico senso di desiderio… Leghiamo tutto insieme”.

Alcuni credono che i bagni sonori promuovano una meditazione più profonda durante lo yoga. O come esperienza a sé stante, possono avere un effetto calmante, anche se non hai mai meditato prima. “Il suono funge da punto focale per aiutarti a raggiungere uno stato più rilassato influenzando le onde cerebrali, spostandole da attive a più introspettive e creative”, spiega Nate Martinez, professionista certificato di terapia del suono e fondatore di NTM Sound Healing. “È diverso dalla musica perché rimuove elementi più strutturali come ritmo, arrangiamento e melodia”. Traduzione: gli strumenti aiutano a non far correre la mente, permettendoti di concentrarti più facilmente su te stesso e sul momento. Aggiungilo al tuo cane rivolto verso il basso e avrai una ricetta per mega benefici per la mente e il corpo.

IMPARENTATO: Le 9 migliori cuffie wireless per i fanatici del fitness

Foto per gentile concessione di Inscape

Vista

A volte vedere davvero per credere (almeno nei vantaggi di un allenamento). In una classe WOOM, inizierai effettivamente con gli occhi bendati. Questo toglie la vista dall’equazione, aiutando gli studenti a sintonizzarsi sui suoni e le vibrazioni. Ma una volta tolta la benda, vedrai schizzi di luci e immagini in movimento sulle tre pareti bianche che ti circondano. “Hai vissuto una mini esperienza con gli occhi bendati, e poi sei immerso nella musica e nelle immagini e quindi è quasi come se avessi viaggiato in un posto diverso”, spiega Zach-Shemesh. (Ricordi l’obiettivo principale di fornire una mini vacanza mentale? Questo fa il trucco.) “Le immagini ei suoni ci riportano indietro nel momento presente e ti rendi conto, ‘Questo sta accadendo ora. Lo sto vedendo ora.’”

Jesse Alexander, maestro istruttore e direttore creativo di IMAXShift, afferma che le immagini della classe bloccano anche gli studenti nella stanza, consentendo loro di concentrarsi sulla sfida che li attende. Per decidere che tipo di video apparirà sullo schermo di un cinema, “tiriamo da secchi energetici, emotivi e di performance”, dice. Ad esempio, un’immagine delle prestazioni potrebbe farti scalare una montagna virtuale mentre aumenti la resistenza sulla bici. Uno energizzante potrebbe portarti in giro per i binari del treno o farti guidare al ritmo di una grafica computerizzata pulsante. E un’esperienza emotiva potrebbe comportare il volo su un paesaggio hawaiano, dandoti un attimo di respiro a metà corsa o mettendoti a tuo agio mentre la lezione si esaurisce.

Anche studi come Inscape prendono in considerazione la vista, solo con un approccio più sottile. Lo spazio ha due studi, il Dome e l’Alcove, che dispongono di un’illuminazione pensata per imitare un orizzonte, costringendoti a sentirti immediatamente rilassato. L’Alcove (dove si svolgono lezioni di rilassamento con bagni sonori) ha un’installazione artistica creata dal fondatore, l’amico di Khajak Keledjian. Utilizza più di 18.000 piedi di corda, ognuno con il proprio design. (Il messaggio di fondo: anche se ogni modello (o persona) è diverso, siamo tutti interconnessi.) Il layout dello studio offre “un mix di radicamento ed edificante allo stesso tempo”, afferma Keledjian. “Dà quel senso di calma, appena fuori dall’isolato della città.”

IMPARENTATO: Dentro lo studio di yoga più truccato di New York

Odore

Con la crescente popolarità degli oli essenziali, non c’è da meravigliarsi che gli studi abbiano iniziato a incorporare più aromaterapia nelle lezioni. Gli istruttori di meditazione e yoga, compresi quelli di Y7 e Yo Yoga!, lo fanno da un po’ di tempo. Tuttavia, lo spritz standard usato qua e là è ripreso in posti come WOOM. Durante la savasana, l’istruttore spruzza la stanza con la miscela terapeutica personalizzata dello studio di 13 oli essenziali. “[Scent is] un altro veicolo per quella forte connessione con se stessi”, dice Zach-Shemesh. Questo perché l’olfatto è il senso più legato alla memoria, spiega. Gli studi hanno anche dimostrato i benefici di alcuni odori, inclusi gli effetti rilassanti della lavanda e i risultati stimolanti ed energizzanti del rosmarino.

Foto di Asi Zeevi, per gentile concessione di WOOM Center

Gusto

Quale modo migliore per completare una lezione sensoriale se non con uno scatto che migliora la salute? Molti studi hanno bar di succhi e stazioni di frullati per il carburante post-allenamento (Barry’s Bootcamp lo fa da anni). Ma a WOOM, non paghi un centesimo di più. Dopo aver tolto il tappetino, i partecipanti seguono l’istruttore nella caffetteria per un elisir appena fatto. La miscela spesso include una miscela di ingredienti nutrienti e antinfiammatori. Potresti sorseggiare curcuma, latte di cocco, funghi reishi, aceto di mele o spezie chai, a seconda del periodo dell’anno. “È una parte dell’esperienza che costruisce la comunità e nutre”, afferma Zach-Shemesh. Saluti ai guru del fitness che pensano a tutto.

Tieni presente che, come la maggior parte degli allenamenti, il fitness immersivo potrebbe non essere adatto a tutti. “Per alcune persone, questo tipo di esperienza può essere davvero stimolante, quasi avvincente perché è tanta stimolazione sensoriale”, spiega Lagos. Al contrario, “può essere travolgente per gli altri”. (Naturalmente, il modo migliore per dire se ti piace… vai in uno studio!) Alla fine, il fitness immersivo si riduce a un’esperienza ben pensata intesa come una fuga dalla routine quotidiana. E tutti noi potremmo usare 60 minuti ininterrotti di distanza.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI