mercoledì, Agosto 17, 2022
HomeBenessereFitnessQuesti esercizi possono proteggere dall'osteoporosi negli uomini

Questi esercizi possono proteggere dall’osteoporosi negli uomini

Foto: Stagno5

Se pensi che l’ascesa del “dad bod” indichi che i ragazzi più grandi sono fuori dai guai quando si tratta di andare in palestra, ripensaci. Una nuova ricerca rivela ancora un altro motivo per cui gli uomini dovrebbero essere motivati ​​a pompare un po’ di ferro. Secondo un piccolo studio pubblicato su Bone, sessioni settimanali di sollevamento pesi o esercizi di salto hanno aiutato a promuovere ossa più forti negli uomini che avevano una bassa densità ossea.

IMPARENTATO: I 5 ragazzi dei gruppi muscolari sono colpevoli di ignorare

Sebbene le donne siano più comunemente colpite dall’osteoporosi – l’indebolimento delle ossa che può portare a fratture e rotture ossee più frequenti – gli uomini possono anche sperimentare la perdita ossea con l’età. Circa un uomo su quattro di età superiore ai 50 anni si rompe un osso a causa della bassa densità ossea, rispetto a una donna su due di età superiore ai 50 anni. Più di quanto pensi, giusto?

Il potere si muove per combattere l’osteoporosi

Sebbene l’esercizio sia comunemente raccomandato a uomini e donne per prevenire l’osteoporosi, non tutte le forme di esercizio promuovono una sana densità ossea. La ricercatrice Pamela Hinton, direttrice del Graduate Studies in Nutritional Sciences presso l’Università del Missouri, e i suoi colleghi hanno pubblicato uno studio nel 2008 secondo cui gli uomini che partecipano a esercizi senza carico come la corsa e il ciclismo hanno una densità ossea clinicamente bassa. “Il [men] voleva sapere, ‘Cosa possiamo fare al riguardo?’”, dice Hinton. Ma poiché non esistevano raccomandazioni per tali atleti, Hinton e il suo team hanno cercato di esplorare quali allenamenti potrebbero, se non del tutto, aiutare ad aumentare la densità ossea per uomini altrimenti sani.

Nello studio di follow-up, pubblicato da Hinton e colleghi, 38 uomini sani e attivi (di età compresa tra 25 e 60 anni) con bassa densità di massa ossea nella colonna lombare o nell’anca hanno completato un intervento di esercizio di 12 mesi (come in nessuno di questi gli uomini si stavano allenando prima) introducendoli agli esercizi di sollevamento pesi e salto. La densità ossea è stata misurata prima dello studio, dopo sei mesi e al termine dello studio e il dolore e la fatica sono stati registrati immediatamente dopo ogni sessione di allenamento.

La metà dei partecipanti ha eseguito tre sessioni di esercizi di salto a settimana, inclusi movimenti come salti squat a una o due gambe, salti, salti, salti con i box e affondi pliometrici. L’altra metà ha fatto una serie di esercizi di allenamento di resistenza. Pensa: squat, affondi, stacchi da terra, presse militari e altri movimenti in sala pesi, tutti esercizi mirati specificamente all’area dell’osso dell’anca.

IMPARENTATO: 3 allenamenti HIIT rapidi per principianti

Buone notizie per coloro che credono nei poteri medicinali dell’esercizio: sia il gruppo di salto che quello di forza hanno visto un aumento della massa ossea dopo soli sei mesi e, inoltre, i partecipanti sono stati in grado di mantenere quella massa ossea misurata a un anno. Tuttavia, solo gli squatter hanno visto aumentare la densità ossea nei fianchi, il che suggerisce che gli esercizi che mettono un carico di peso sull’articolazione dell’anca sono il modo migliore per migliorare la densità ossea in quella regione.

Ma è importante notare che questi risultati non indicano che tutti i tipi di sollevamento pesi aiuteranno a migliorare la massa ossea. Piuttosto, esercizi mirati hanno reso i programmi di allenamento efficaci: il primo gruppo si è concentrato sulla colonna vertebrale; questi ultimi, le ossa dell’anca.

Il caso di mettersi in movimento

Foto: Stagno5

“Siamo stati davvero contenti che entrambi i programmi di esercizi abbiano funzionato e che non abbiano causato dolore o affaticamento ai soggetti, perché questo rende più probabile che sia qualcosa che le persone faranno nella vita reale”, afferma Hinton. Non hai nemmeno bisogno di allenarti 24 ore su 24, 7 giorni su 7: questo studio ha dimostrato che devi solo trascorrere una o due ore alla settimana in palestra per vedere i risultati.

E, cosa ancora più importante, “le persone non devono sapere di avere l’osteoporosi per iniziare a sollevare pesi”, afferma Hinton.

IMPARENTATO: Allenamento di forza per principianti: ripetizioni, serie e pesi

Quindi uomini, nel caso aveste bisogno di un altro calcio nel sedere per entrare nella sala pesi, eccolo qui. Accovacciandosi, saltando o sollevando subito, il tuo papà e le tue ossa ti ringrazieranno. Inoltre, come dice Hinton, non hai bisogno di alcuna attrezzatura, quindi non sono ammesse scuse.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI