sabato, Dicembre 3, 2022
HomeBenessereFitnessSei pazzo di allenarti mentre sei malato? -La vita di DailyBurn

Sei pazzo di allenarti mentre sei malato? -La vita di DailyBurn

Foto: Stagno5

Anche se sei entusiasta di allenarti, siamo onesti, a volte il tuo corpo semplicemente non ce l’ha. Siamo tutti per spingere te stesso quando è la pigrizia che ti trattiene, ma ci sono momenti in cui andare a lezione di spinning o la sala pesi può fare più male che bene al tuo corpo.

“La salute viene prima del fitness e, anche se non possiamo controllare quando ci ammaliamo, possiamo fare la nostra parte per aiutare il nostro corpo a riprendersi dalle malattie”, afferma il personal trainer certificato Idalis Velazquez, proprietario di IV Fitness in Florida. E mentre il riposo è un alimento base di molti regimi di benessere, in altri casi, sudare può effettivamente aiutare la tua salute, dice.

IMPARENTATO: 7 Alimenti che migliorano l’immunità per combattere il raffreddore e l’influenza

Lo scoop sull’allenamento mentre sei malato

Che tu abbia il raffreddore o l’influenza, impara quando dovresti andare in palestra o se è meglio strisciare sotto le coperte.

Tu hai freddo

Premesso che non hai la febbre, il naso che cola non è un motivo per saltare un allenamento, afferma Wayne Stokes, MD, direttore della medicina sportiva presso il Rusk Rehabilitation del NYU Langone Medical Center. Invece, ridimensiona la tua intensità. Notti irrequiete possono rallentare la forza muscolare e un naso chiuso può rendere il cardio una lotta. “Se sei leggermente malato, [staying] active promuoverà la tua funzione immunitaria e ti aiuterà a dormire meglio”, afferma.

A meno che tu non consideri lo sprint in bagno come un allenamento, dovrai trattenerti.

“Quando ho un lieve raffreddore o il naso chiuso… non mi spingo né impongo una richiesta maggiore al mio corpo durante quelle sessioni. Lo tratto come un giorno di recupero attivo e dico ai miei clienti di fare lo stesso”, aggiunge Velazquez.

Tuttavia, l’etichetta della palestra impone di mantenere il tuo allenamento in quarantena a casa tua. Quando hai il raffreddore, sei in genere contagioso per circa cinque giorni interi e i tuoi germi si diffondono più facilmente durante i due o tre giorni più sintomatici, afferma Michael P. Angarone, DO, assistente professore di malattie infettive e educazione medica alla Northwestern Scuola di Medicina dell’Università di Feinberg. I germi freddi possono vivere per ore su superfici dure come i manubri. E, prendi questo, anche se ti lavi le mani, il sudore può trasportare particelle di moccio lungo il viso e sull’attrezzatura. (Inserisci heebie jeebies qui.)

IMPARENTATO: La vitamina C può davvero aiutarti a combattere il raffreddore?

Hai un insetto allo stomaco

A meno che tu non consideri lo sprint in bagno come un allenamento, dovrai resistere finché non ti sentirai meglio.

Diarrea e vomito, spesso causati dal norovirus (noto anche come influenza dello stomaco), possono causare grave perdita di liquidi e disidratazione, secondo Angarone. Sudare può esacerbare ulteriormente la perdita di liquidi, portando a sintomi che vanno dalla pelle secca a un battito cardiaco accelerato. Mentre potresti aver bisogno di una bottiglia d’acqua per rifornirti durante un allenamento regolare, potrebbero essere necessarie tre o più per mantenerti idratato quando soffri di problemi di stomaco. E non c’è un buon modo per sapere quanto ti serve, dice.

Inoltre, il norovirus e altri germi che fanno ribollire lo stomaco sono altamente contagiosi e possono vivere su superfici dure fino a quando gli ignari frequentatori di palestra non li raccolgono, dice Angarone. Se ti senti abbastanza bene da continuare a muoverti nonostante i sintomi, Stokes dice che lo stretching (a casa) è sicuro. Allentare qualsiasi tensione muscolare con un rullo di schiuma potrebbe anche aiutarti a sentirti meglio.

IMPARENTATO: 7 nuovi strumenti di recupero che amerai odiare

Hai la febbre o l’influenza

Prendi le medicine e resta a letto, per favore. Allenarsi con la febbre può peggiorare notevolmente la tua salute, dice Stokes. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che la febbre, come il vomito, può causare disidratazione devastante per l’allenamento.

Ancora più preoccupante, le alte temperature (101 gradi e oltre) sono state collegate a danni cardiaci. E l’esercizio fisico attraverso la febbre può aumentare il rischio di miocardite, un’infiammazione del muscolo cardiaco che può causare disfunzioni cardiache, insufficienza o morte improvvisa, dice Stokes. “Non è comune, ma è possibile e una buona ragione per non spingersi oltre”.

Angarone consiglia di riposare fino a quando la febbre non sarà scomparsa per 24 ore intere, senza l’aiuto di farmaci antifebbrili come l’ibuprofene. Se hai l’influenza, probabilmente ci vorranno dai tre ai cinque giorni prima che i sintomi si calmino. Non dimenticare che febbre, dolori muscolari e altri dolori sono spesso segni che il tuo corpo sta cercando di combattere un virus. Quindi, se fai in modo che il tuo corpo divida la sua energia e le sue risorse tra l’infezione e l’esercizio, probabilmente ti ammalerai più a lungo, dice.

Anche una settimana di riposo a letto causerà una leggera perdita di massa muscolare e forza, secondo Stokes. Quindi, quando torni in palestra, non scoraggiarti se ci vogliono alcuni allenamenti per tornare al punto in cui eri.

Ricorda, ascolta il tuo corpo e, se hai la febbre o un problema allo stomaco, assicurati di riposare. Le persone contagiose dovrebbero allenarsi a casa e se stai combattendo un raffreddore, un rullo di schiuma potrebbe essere il tuo nuovo migliore amico.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments