mercoledì, Ottobre 5, 2022
HomeBenessereFitnessVeri discorsi da mamme e future mamme

Veri discorsi da mamme e future mamme

Foto: Stagno5

Se stai sfoggiando un pancione in palestra in questi giorni, prima di tutto congratulazioni! La ricerca mostra che l’esercizio durante la gravidanza può mantenere sani il cuore e i polmoni e può anche migliorare il tuo umore. Tuttavia, che tu stia seguendo la tua lezione di spin bisettimanale, lavorando sul tuo cane in discesa o correndo mezze maratone, il tuo corpo si sentirà diverso con un bambino a bordo. Ecco perché abbiamo chiesto ad alcuni dei nostri blogger di fitness preferiti (e a due olimpionici!) di condividere la verità su com’è fare esercizio durante la gravidanza e su cosa vorrebbero sapere. (Avviso spoiler: la tua vescica sarà un problema.)

IMPARENTATO: Bella pancia: l’app per lo yoga prenatale di DailyBurn

Sì, le donne in gravidanza dovrebbero prendere alcune precauzioni (vedi le linee guida qui e parla con il tuo medico, per favore). Ma molte future mamme attive possono ancora mantenere una solida routine in palestra. “Penso che la cosa più sorprendente, francamente, sia quanto sia capace il mio corpo”, afferma la produttrice televisiva e blogger Katy Widrick, che aspetta il suo secondo figlio.

“La cosa principale da ricordare è non confrontarsi con gli altri”, afferma la blogger, allenatore di corsa e fondatrice di Mamalete, Gia Alvarez, che aspetta il suo terzo figlio entro la fine dell’anno. “Tu fai tu!”

5 cose che nessuno ti ha detto sull’avere una gravidanza in forma

1. Acquista un nuovo reggiseno sportivo (ne avrai bisogno).
La tua pancia non è l’unica cosa che cresce rapidamente con il progredire della gravidanza. Prendi un nuovo reggiseno sportivo, stat. “Ho passato un po’ troppo a cercare di indossare i miei reggiseni sportivi pre-gravidanza e un giorno ho intravisto me stessa durante una lezione di Pure Barre e mi sono sentita così imbarazzata. Tette ovunque!” dice la blogger Julie Fagan. “Sono abbastanza sicuro di aver finito e ho comprato dei reggiseni sportivi più grandi subito dopo quella lezione!” Potrebbe essere necessario effettuare questi acquisti prima di quanto pensi: molte donne hanno riferito di aver bisogno di un nuovo reggiseno sportivo entro il primo trimestre.

IMPARENTATO: 12 modi creativi per esercitare in gravidanza

2. Prendi anche un “reggiseno sportivo” per la pancia.
La blogger Janae Jacobs ha mantenuto un’intensa routine di fitness mentre era incinta di sua figlia, completando sei mezze maratone e continuando a insegnare lezioni di ciclismo. Tuttavia, man mano che la sua pancia diventava più grande, iniziò a sentire dolore ai legamenti nel basso addome. “Non avevo idea di cosa stesse succedendo e quindi ho smesso di allenarmi finché non ho potuto parlarne con il mio medico”, dice Jacobs. “Ha consigliato una fascia addominale e ha reso l’esercizio di nuovo fantastico!” (Se senti dolori insoliti, prendi spunto da Jacobs e consulta il tuo medico sulla tua routine di esercizi e su tutti i prodotti che stai considerando – dopotutto sono gli esperti.)

Quindi cos’è esattamente una “fascia del ventre”? Che tu lo chiami cintura di sostegno per la gravidanza o reggiseno sportivo per lo stomaco, questi capi in stile Spanx sono indossati sotto i vestiti per evitare che la pancia rimbalzi quando sei in movimento. “In questa gravidanza, adoro il reggiseno sportivo Bao Bei Belly”, afferma Alvarez.

IMPARENTATO: Esercizio e fertilità: sei troppo in forma per rimanere incinta?

Non sono nemmeno solo per i corridori. La blogger e istruttrice di fitness di gruppo Gina Harney, che ora è incinta del suo secondo figlio, dice: “Mentre insegnavo a Zumba, mi sentivo come se la mia pancia si muovesse e non fosse ben supportata”. Una cintura sportiva per la maternità l’ha aiutata a rimanere attiva fino all’età di circa 40 settimane insieme al suo primo figlio, dice Harney.

Foto: Stagno5

3. Sappi che correre potrebbe non sembrare giusto.
Mentre alcune donne corrono fino al giorno del parto, registrare miglia non è realistico per tutti. La maratoneta e atleta ASICS Deena Kastor, medaglia di bronzo alle Olimpiadi del 2004, pensava che sarebbe andata bene per mantenere una routine di corsa casual durante la gravidanza. “La cosa più sorprendente dell’esercizio fisico durante la gravidanza era che non potevo farlo!” dice Castore. “Avevo assistito a così tante donne prima di me che attraversavano le loro gravidanze e sebbene non avessi intenzione di allenarmi, pensavo che sarei stata in grado di correre dai 30 ai 45 minuti al giorno solo per la salute”.

IMPARENTATO: Vero discorso: quando è effettivamente lecito abbandonare una gara

Invece, Kastor ha finito per essere per lo più sedentaria per circa cinque mesi della sua gravidanza. “Era facile non correre perché mi sentivo così bene a non correre”, dice. “…La mia lezione più grande e più frequente in gravidanza è stata la flessibilità. Avevo pianificato degli ideali in molti casi e in ogni caso dovevo rivalutare ed essere flessibile”. Per altre donne, correre durante la gravidanza potrebbe richiedere l’aggiunta di più giorni di recupero. La mezzofondista americana Alysia Montaño, un’atleta ASICS che ha gareggiato alle Olimpiadi del 2012, dice: “Ho cambiato la mia routine quando sono rimasta incinta prendendo molto più tempo per riposarmi tra la corsa o i giorni di impatto più elevato”.

IMPARENTATO: Racconti da un’altra madre corridore: il potere di correre

Mentre Fagan, che documenta il suo stile di vita sano sul blog Peanut Butter Fingers, dice che ha sempre sperato di essere una corridore incinta, sa che è importante ascoltare il suo corpo. “La corsa è semplicemente orribile per me in questo momento a causa di una spiacevole sensazione di pesantezza che provo ogni volta che provo anche a correre”. E mentre Alvarez ha corso durante la sua prima gravidanza (con due gemelli), dice che questa volta ha dovuto modificare la sua routine. “La corsa si è trasformata in ‘wogging’, che è una specie di ibrido camminata/jog”, dice. “Mi sto davvero godendo una bella passeggiata in collina in questi giorni, quando prima mi sarebbe piaciuto correre su quelle colline.”

4. Renditi conto che la tua vescica è il capo.
Newsflash: una volta che il bambino ti preme sulla vescica, non c’è molto da fare per il fatto che dovrai fare pipì, molto. “La cosa peggiore è dover usare il bagno delle donne. Tutto. Il. Tempo,” dice Harney. “Questo può essere leggermente fastidioso quando sei sul tapis roulant o stai seguendo una lezione di gruppo.”

Jacobs dice che ha dovuto pianificare i suoi percorsi di corsa intorno ai bagni pubblici in modo da poter mantenere la sua routine, nonostante “sentisse che la mia vescica stesse per esplodere!” Il problema potrebbe peggiorare anche vicino alla data di scadenza. “La fine della gravidanza è dura perché solo andare in giro potrebbe farti bagnare i pantaloni, per non parlare di un’intensa lezione di ballo!” dice Widrick.

5. Ricorda: ne varrà la pena.
Nonostante i problemi alla vescica e il supporto extra per la pancia e il torace, molte donne dicono ancora che allenarsi durante la gravidanza è fantastico. “Il migliore [part]? Sapere che renderà il mio travaglio e il mio parto, l’allenamento più difficile che abbia mai intrapreso, anche un po’ più facile! dice Widrick. “Tenere a mente queste spinte mi mantiene motivato quando sollevo pesi o seguo una lezione”.

L’esercizio fisico ha anche aiutato Jacobs ad alleviare parte del disagio che ha provato durante la gravidanza. “Correre durante la gravidanza ha alleviato la nausea mattutina e mi ha dato una sferzata di energia di cui avevo bisogno perché essere incinta è sicuramente stancante”, dice Jacobs. “…Anche una passeggiata o una breve corsa mi hanno aiutato a non sentirmi così nauseato.” Montaño ha sperimentato benefici simili. “L’esercizio è diventato la cura per la nausea mattutina e per molti dolori muscolari causati dalla gravidanza”, ricorda.

Inoltre, nemmeno una pancia voluminosa può ostacolare una scarica di endorfine post-allenamento. “Adoro cavalcare lo sballo post-esercizio tutto il giorno”, dice Fagan. “E sapere che rimanere attivi è benefico non solo per me ma anche per il mio bambino è una grande motivazione per continuare ad andare in palestra”.

Un altro bonus: non ti allenerai mai da solo. “La cosa migliore dell’esercizio durante la gravidanza devono essere i piccoli calci che senti mentre ti muovi”, dice Alvarez. “Adoro quel piccolo calcio o pugno, sembra la mia piccola squadra interna di tifo!”

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments