martedì, Maggio 24, 2022
HomeBenessereSalute5 benefici per la salute del CBD

5 benefici per la salute del CBD

Molte risorse online, come CFAH, delineano i numerosi vantaggi del CBD. Il CBD, abbreviazione di cannabidiolo, è una sostanza chimica derivata dalla pianta di Cannabis sativa. Il CBD colpisce il cervello ma in particolare non contiene tetraidrocannabinolo (THC), l’ingrediente della cannabis che provoca uno sballo. Pertanto, possiamo raccogliere i benefici del CBD senza sperimentare gli effetti psicotici e i pericoli della dipendenza spesso associati alla cannabis.

1. Migliora il benessere mentale: ansia, stress e depressione

È molto tipico che le persone sperimentino i sintomi di ansia, stress e depressione. Molti dei loro sintomi si sovrappongono e spesso possono essere vissuti in risposta a fattori di stress quotidiani o eventi significativi della vita. Il THC nella marijuana è ciò che provoca la sensazione di sballo. È noto che alcuni individui si sentono più calmi, mentre in altri aumenta i livelli di ansia a causa del suo effetto psicotico.

Al contrario, il CBD è stato suggerito per migliorare questi sintomi. Pertanto, sono state condotte molte ricerche sull’efficacia del CBD come trattamento per l’ansia e la depressione. Alcune ricerche hanno dimostrato che il CBD riduce il flusso sanguigno in parti del cervello associate all’ansia. Al contrario, altri studi lo hanno visto agire sui recettori cerebrali, come la serotonina, associati alla depressione.

2. Sollievo dal dolore

Il CBD non solo può alleviare il dolore emotivo, ma anche il dolore fisico. È stato dimostrato che il CBD influisce positivamente sui livelli di serotonina nel cervello, il che può migliorare il tuo umore e, di conseguenza, il dolore. Alcuni studi hanno anche messo in evidenza le proprietà antinfiammatorie del CBD, che agiscono sui sistemi endocannabinoide (ECS) e di rilevamento del dolore.

L’ECS è responsabile della regolazione dello stato di omeostasi del corpo, che è fondamentale per il funzionamento efficace dei sistemi digestivo, immunitario e neurologico. È stato anche dimostrato che le proprietà antinfiammatorie del CBD alleviano i sintomi dell’IBS, come mal di stomaco e costipazione. Inoltre, gli effetti antidolorifici possono aiutare con il dolore e i sintomi cronici dell’artrite.

3. Disturbi del sonno

Dormire a sufficienza è incredibilmente importante per il nostro benessere fisico ed emotivo. Pertanto, è essenziale capire come possiamo migliorare il nostro sonno per promuovere una salute ottimale. Gli oli di CBD per dormire possono essere somministrati in dosi mattutine o serali e alcuni sono realizzati con altri prodotti botanici per ulteriori proprietà calmanti. Con i benefici del CBD sul nostro benessere emotivo, non sorprende che molte ricerche abbiano trovato persone che riferiscono di dormire meglio la notte con esso.

4. Epilessia

È stato ora dimostrato che il CBD può trattare alcuni tipi di epilessia grazie alla sua capacità di abbassare il grado di eccitazione cellulare nella parte del cervello associata alle convulsioni.

Ciò è in parte dovuto al fatto che il CBD migliora il rilascio di GABA. GABA è un neurotrasmettitore che inibisce i meccanismi cerebrali che contribuiscono alle convulsioni. In effetti, la FDA ha approvato una formulazione vegetale di CBD, chiamata Epidiolex, nel 2018. Questo farmaco tratta le convulsioni nelle persone di età superiore ai due anni che soffrono di sindromi di Dravet e Lennox-Gastaut, due rare forme di epilessia.

5. Protezione delle cellule cerebrali

A causa degli effetti psicoattivi del THC, molte persone credono che la marijuana sia dannosa per il nostro cervello. Tuttavia, ci sono state ricerche che hanno studiato le proprietà neuroprotettive del CBD. Suggerisce che il CBD può proteggere le cellule cerebrali nei pazienti con malattie neurodegenerative, come il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson e altri tipi di demenza.

Numerosi studi hanno riportato che i cannabinoidi del CBD possono aiutare a eliminare la proteina tossica correlata a queste malattie alleviando il cervello dall’infiammazione, dal danno ossidativo e favorendo la rigenerazione cellulare. Ciò è correlato all’effetto del CBD sui recettori CB2 nel cervello.

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI