giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Benessere Salute 5 motivi per non saltare il prossimo striscio

5 motivi per non saltare il prossimo striscio

Hai mai saltato un pap test? Non sei solo. Per la settimana di sensibilizzazione sul cancro al collo dell’utero (21-27 gennaio), Tracie Miles, infermiera specializzata in informazioni sul cancro, spiega perché non dovresti saltare il tuo prossimo striscio

Sono scomode, se non addirittura dolorose e ora, le cifre hanno rivelato che molti di noi le evitano. Una nuova ricerca del Cervical Cancer Trust di Jo ha scoperto che le donne di età compresa tra 25 e 35 anni sono troppo imbarazzate per sottoporsi al test e sono scoraggiate dall’idea che uno sconosciuto le esamini. Sorpresa sorpresa.

Le cifre mostrano anche che i tassi di screening cervicale tra tutte le età sono i più bassi da due decenni.

Quasi una donna su tre di età compresa tra 25 e 64 anni non ha effettuato un test di striscio entro il periodo di tempo raccomandato dal SSN: le donne di età compresa tra 25 e 49 anni dovrebbero essere testate ogni tre e le donne di età compresa tra 50 e 64 anni dovrebbero essere testate ogni cinque anni.

Tuttavia, nel tentativo di ottenere un numero maggiore di test su di noi, il Comitato nazionale di screening del Regno Unito sta ora valutando l’introduzione di test “fai da te” che potrebbero essere somministrati a casa, rendendo molto meno probabile che li effettuiamo effettivamente.

Better2Know, il più grande fornitore privato del Regno Unito di servizi di test sulla salute sessuale, dispone ora di kit di test per la raccolta vaginale di autocampionamento che esaminano 20 ceppi di HPV, compresi quelli che causano la maggior parte dei casi di cancro cervicale e verruche genitali.

Uno studio pubblicato l’anno scorso sul British Medical Journal ha rilevato che i campioni di test fai-da-te inviati per posta erano accurati quasi quanto quelli eseguiti in una clinica.

Robert Music, del Cervical Cancer Trust di Jo afferma: “La nostra ricerca ha nuovamente evidenziato l’urgente necessità di rendere il programma più incentrato sul paziente e vogliamo che l’autocampionamento sia reso disponibile il prima possibile.

“È fondamentale che le donne abbiano più controllo, altrimenti vedremo un calo delle presenze e un aumento delle diagnosi di questo cancro spesso prevenibile”.

Quasi una donna su tre di età compresa tra 25 e 64 anni non ha avuto un pap test entro il periodo di tempo raccomandato dal SSN.

Ma forse ancora più sorprendentemente, una ricerca dell’University College London (UCL) ha rivelato che il 28% delle donne intervistate in un focus group non erano nemmeno consapevoli che lo screening cervicale fosse un’opzione. Sorprendente vero? Tanto più che ogni giorno a nove donne viene diagnosticato un cancro al collo dell’utero.

La ricerca è stata una risposta diretta alla diminuzione del numero di strisci in corso. Ha visto risultati che il 51% delle donne in ritardo per gli screening aveva intenzione di farne uno presto e il 15% aveva deciso attivamente di non essere sottoposto a screening. Il restante 27 per cento è stato classificato come non partecipante.

“Questo lavoro suggerisce che la stragrande maggioranza delle donne in Gran Bretagna che non partecipano allo screening cervicale come raccomandato non stanno prendendo una decisione attiva di non partecipare”, ha concluso lo studio.

A nove donne viene detto che ogni giorno hanno il cancro al collo dell’utero e tre moriranno a causa di esso

Nel Regno Unito, ogni giorno a nove donne viene diagnosticato un cancro alla cervice e tre donne moriranno a causa della malattia.

Questo è infatti più diffuso tra le donne più giovani, con il 52 percento dei casi diagnosticati nel 2012-15 che si verificano nelle donne sotto i 45 anni. Secondo il Jo’s Trust Cervical Cancer Charity test di striscio prevengono lo sviluppo del 75 percento dei tumori cervicali.

5 cose che devi sapere sul tuo striscio

Infermiera specializzata in informazioni sul cancro, spiega Tracie Miles

#1 Sì, previene il 75% dei tumori. Veramente.

È un malinteso comune che uno screening cervicale sia un “test del cancro”. Tuttavia, uno screening cervicale è in realtà un test che cerca di identificare i cambiamenti precancerosi, che vengono osservati e monitorati.

Se e quando vengono riscontrate anomalie, le donne possono essere trattate ambulatorialmente. Gli strisci hanno una probabilità del 75% di prevenire il cancro del collo dell’utero, quindi le ragioni per andare avanti sono piuttosto forti.

#2 Pochi minuti di imbarazzo possono salvarti la vita

“L’informazione più importante che direi alle donne è che non sono le sole a sentirsi in imbarazzo”, afferma Miles At Healthista, l’abbiamo messo alla prova e abbiamo intervistato 700 donne, di età compresa tra 16 e 54 anni tramite OnePulse*, quando gli è stato chiesto del loro percezione del pap test Il 33 per cento delle donne ha risposto “avere un pap test è imbarazzante”.

Il 33% delle donne ha risposto “avere un pap test è imbarazzante”.

La cosa migliore da fare se provi sentimenti di imbarazzo o hai dubbi sulla partecipazione a un pap test, è contattare il tuo medico di famiglia o enti di beneficenza specializzati come The Eve Appeal e Jo’s Cervical Cancer Trust che saranno più che felici di aiutarti trovare una soluzione; se si tratta di avere un’altra donna presente o, se possibile, di vedere un particolare praticante.

#3 Può dirti di più sulla tua salute ginecologica

Come donna è importante ascoltare e comprendere il proprio corpo. in un sondaggio di The Eve Appeal quasi la metà (45%) delle donne non è stata in grado di etichettare la cervice su un diagramma anatomico. Nel sondaggio abbiamo condotto il 30 per cento delle donne pensava che i pap test verificassero la clamidia, mentre il 10 per cento pensava che fosse testato per la gravidanza.

La consapevolezza dei tumori ginecologici, compresi i loro segni e sintomi, è bassa. Questo può impedire alle donne di individuare quando un segno o un sintomo potenzialmente comune potrebbe indicare un cancro ginecologico.

Quindi cosa si dovrebbe fare per migliorare questo? Abbiamo bisogno di più enfasi sull’educazione sanitaria all’interno delle scuole e della popolazione più ampia intorno ai tumori ginecologici e ai loro segni e sintomi.

Il 30 per cento delle donne pensava che i pap test controllassero la clamidia

#4 Ora tocca a te se ne hai uno o no (quindi fallo)

Molte donne avranno visto le modifiche alla lettera di screening cervicale che ricevono le donne che ora affermano implicitamente “dipende da te se sottoporsi o meno allo screening cervicale”. Anche se questo potrebbe essere il caso, potrebbe essere un fattore nel calo dei tassi.

se il cancro cervicale si trova allo stadio 1 c’è una probabilità del 95% che il paziente sopravviva

Ciò potrebbe implicare troppa scelta rispetto alla decisione delle donne di proteggere la loro salute ginecologica. A The Eve Appeal sentiamo dalle donne che questo può essere interpretato come chiedere alle donne di correre un rischio, una possibilità con la loro salute. Suggerisce che potrebbero prendere in considerazione la possibilità di rinunciare a quello che sappiamo essere il programma di screening per la salute delle donne più efficace’.

#5 Se non curato, il cancro cervicale può ucciderti

In Inghilterra, se il cancro della cervice uterina viene riscontrato allo stadio 1, c’è una probabilità del 95% che il paziente sopravviva al cancro per cinque anni o più dopo la diagnosi; mentre se il cancro della cervice si trova al quinto stadio, la possibilità di sopravvivenza scende al cinque per cento.

La differenza del 90% è monumentale e questo rischio può essere facilmente evitato contattando il tuo medico di famiglia ora per prenotare uno striscio o partecipando al prossimo invito.

Nel frattempo, se improvvisamente si verifica uno dei seguenti sintomi, consultare il proprio medico di famiglia.

*OnePulse, l’app più veloce del Regno Unito per raccogliere l’opinione pubblica di massa (onepulse.com)

Jostrust.org.uk, L’appello della vigilia

Più contenuti salutisti:

9 passi per trovare un terapeuta

5 modi naturali per rafforzare il tuo sistema immunitario

Di quali vitamine ho bisogno in gravidanza?

8 modi in cui camminare nei boschi può renderti più felice

3 cose che questo dottore della TV vuole che tu sappia sull’umore

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI