sabato, Ottobre 1, 2022
HomeBenessereSalute5 piccoli cambiamenti che fanno una grande differenza per la salute del...

5 piccoli cambiamenti che fanno una grande differenza per la salute del cuore

Secondo nuovi rapporti, quasi l’80% degli over 30 è a rischio di malattie cardiache. Ma è una condizione che può essere migliorata con piccole modifiche alla dieta, afferma il nutrizionista Rob Hobson

I rapporti hanno rivelato che il 78% degli over 30 ha il cuore più vecchio di quanto dovrebbe essere, a causa di stili di vita malsani.

Public Health England (PHE) ha consigliato alle persone di controllare la loro “età cardiaca” e di sottoporsi a test che stimano quando un individuo potrebbe subire un infarto o un ictus.

È stato scoperto che il 14% ha cuori più vecchi di un decennio rispetto alla loro età effettiva, dopo un’analisi, da test effettuati da 1,9 milioni di persone.

Il test dell’età del cuore dell’NHS ti dice la tua età cardiaca, rispetto alla tua età effettiva e spiega l’importanza di conoscere la pressione sanguigna e i numeri di colesterolo. Fornisce anche consigli su come ridurre l’età cardiaca. Prendilo qui.

La salute del cuore è un problema così importante per la nostra salute, ma poiché i sintomi si verificano raramente al di fuori di problemi gravi come gli attacchi di cuore, molti di noi lo ignorano fino a quando non abbiamo un problema e questo può spesso significare che è troppo tardi. infatti, le malattie cardiovascolari (CVD) causano più di un quarto di tutti i decessi nel Regno Unito, il che equivale a quasi 160.000 decessi ogni anno. Ci sono anche circa sette milioni di persone che vivono con CVD nel Regno Unito, divise equamente tra uomini e donne.

La malattia coronarica (CHD) è la morte prematura più comune nel Regno Unito che colpisce il 16% dei maschi e il 10% delle femmine di età inferiore ai 65 anni. Molte persone hanno anche condizioni che sono i principali fattori di rischio per malattie cardiache come un Anche il colesterolo, l’ipertensione, il diabete e il sovrappeso svolgono un ruolo importante.

Le malattie cardiache sono l’unica condizione che può essere notevolmente migliorata apportando modifiche alla dieta. Un errore che le persone spesso commettono quando si tratta di affrontare la propria dieta è quello di fare tutto il possibile con diete restrittive che possono ottenere risultati a breve termine, ma dopo tre mesi si ritrovano al punto di partenza.

Un altro approccio è pensare di apportare piccole modifiche realistiche al modo in cui mangi perché è l’accumulo di piccoli cambiamenti che possono davvero ottenere risultati più duraturi. Alcuni alimenti e integratori hanno dimostrato di essere particolarmente protettivi per il tuo cuore e questi sono gli alimenti che possiamo introdurre nella nostra routine quotidiana per aiutarci nel percorso verso un cuore più sano.

1,5 grammi di steroli vegetali al giorno possono aiutare a ridurre il colesterolo fino al 10% in 3-4 settimane

1. Scambia la tua cena di carne preferita con il salmone una volta alla settimana

La ricerca ha dimostrato che le persone che mangiano pesce grasso come salmone, sgombro e tonno hanno un rischio ridotto di malattie cardiache, grazie agli acidi grassi omega 3 che contiene. Si pensa che questi acidi grassi aiutino la salute del cuore aumentando il colesterolo buono, fluidificando il sangue e riducendo l’infiammazione nel corpo, che è un fattore di rischio chiave per la malattia. Sfortunatamente non sembra che ci piaccia mangiare pesce grasso in questo paese e solo uno su cinque di noi lo fa regolarmente. Il mio piccolo cambiamento è che una volta alla settimana scambi la tua cena di carne preferita con un piatto di salmone. Puoi grigliare il salmone con erbe aromatiche, succo di limone e spezie o fare una torta di pesce. Il salmone funziona bene anche in insalata e fa una cena facile e veloce abbinato a pasta, pesto e pinoli.

2. Mangia mezzo avocado al giorno

Questo frutto è ricco di grassi monoinsaturi che aiutano a bilanciare i livelli di colesterolo abbassando l’LDL (il nostro colesterolo cattivo) e aumentando l’HDL (il nostro colesterolo buono). Gli avocado sono anche ricchi di potassio e questo è utile per mantenere una pressione sanguigna sana. Questi frutti sono anche ricchi di folati che forniscono acido folico, una sostanza che secondo una meta-analisi fornisce potenti benefici per la salute del cuore. infatti, l’integrazione con acido folico è associata a un minore indurimento delle pareti arteriose, soprattutto nei soggetti con malattia renale cronica o ad alto rischio di malattie cardiovascolari. Gli autori dello studio hanno notato che il più alto grado di protezione è stato riscontrato negli studi con la più grande riduzione dei livelli di omocisteina. Questa conclusione ha mostrato che la riduzione degli amminoacidi mortali dell’omocisteina riduce il rischio di ictus e malattie cardiache in modo dose-dipendente. Prova ad aggiungere mezzo avocado alle insalate, usandolo come guarnizione per zuppe o semplicemente da solo con una spruzzata di limone e una spolverata di pepe macinato.

3. Steroli vegetali

Gli steroli vegetali sono composti che si trovano nelle piante, che aiutano a ridurre il colesterolo. Questi sono disponibili come integratori aggiunti a yogurt, creme spalmabili e latti e possono essere trovati in YoGo di Healthspan £ 17,99. La ricerca ha dimostrato che 1,5 grammi di steroli vegetali al giorno possono aiutare a ridurre il colesterolo fino al 10% in un periodo di 3-4 settimane.

4. Scambia i cereali per la colazione con l’avena

L’avena è uno dei miei cibi salutari per il cuore. Contengono un tipo di fibra solubile chiamata beta glucano dell’avena che si dissolve nel tratto digestivo per formare un gel denso. Questo gel si lega al colesterolo in eccesso e alle sostanze simili al colesterolo all’interno dell’intestino, aiutando a prevenirne l’assorbimento da parte dell’organismo. Il gel e il colesterolo insieme vengono quindi escreti dal corpo. È stato dimostrato che tre grammi di beta-glucani dell’avena (2-4 porzioni al giorno) riducono il colesterolo cattivo del 5% in quattro settimane. Quindi, un piccolo cambiamento? Prova a scambiare i cereali per la colazione quotidiana con l’avena. Non devi mangiare il porridge tutti i giorni, quindi prova il muesli a base di avena o un muesli che può essere consumato con il latte (il latte di soia è buono per ridurre il colesterolo) o usato sopra lo yogurt. L’avena può anche essere aggiunta ai frullati o trasformata in avena durante la notte immergendola in acqua o latte durante la notte e aggiungendo poi bacche e alcune noci per una deliziosa colazione il mattino successivo.

5. Prendi l’ubichinolo

Alcuni farmaci possono avere effetti collaterali indesiderati, che possono influire sulle riserve di energia causando dolori e dolori muscolari. I potenziali effetti collaterali sono elencati nei fogli informativi sul prodotto forniti con i medicinali, tuttavia, una persona su quattro lo legge prima di assumere un nuovo farmaco, secondo la ricerca. L’integratore Ubiquinol di Healthspan £ 35,95 contiene il coenzima Q10 ed è la forma più assorbibile, che svolge un ruolo importante nella produzione di energia nelle cellule, in particolare nelle cellule intensive del cuore. Questo integratore contiene anche vitamina B1 (tiamina) che ha anche dimostrato di svolgere un ruolo vitale per la salute del cuore. Aiuta anche a sostenere la produzione di energia e può aiutare la fatica. Assumere fino a 200 mg al giorno.

Per saperne di più:

20 migliori consigli per perdere peso MAI

Cosa mangiare per una pelle migliore

3 facili ricette dimagranti

5 modi naturali per ridurre i sintomi dell’eczema

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments