sabato, Ottobre 16, 2021
Home Benessere Salute 9 modi per aiutare a prevenire e ridurre il burnout mentale

9 modi per aiutare a prevenire e ridurre il burnout mentale

Come descriveresti la vita? Molti di noi in questi giorni non lo farebbero in modo super favorevole. Questo perché la vita è esigente e ci chiede molto. Può sembrare che ci stiamo destreggiando tra impegni professionali, familiari e personali su una ruota panoramica ininterrotta mentre qualcuno ci lancia casualmente palloncini d’acqua pieni di distrazioni calde da qualche parte in disparte.

Sembra folle? È probabile che, se hai mai sofferto di stress o esaurimento, sarai in grado di identificarti perfettamente con questa analogia. E, secondo Gallup, il 76% dei dipendenti sperimenta il burnout sul lavoro almeno a volte, con quasi il 30% che si trova sempre o molto spesso nella zona.

Sono in corso ulteriori ricerche anche nell’area del burnout dei genitori, il che è importante perché può comportare un allontanamento emotivo dai bambini e un senso di inefficacia come genitore. Le conseguenze possono avere enormi ripercussioni sulle nostre famiglie e sulle nostre case.

In questo articolo, parleremo un po’ di come riconoscere i segni che stai soffrendo di burnout e poi approfondiremo alcuni suggerimenti su come ridurli e prevenirli. Abbiamo suddiviso i nostri suggerimenti in cosa puoi fare giornalmente, settimanalmente o mensilmente e idee generali in modo da poter affrontare questo problema prima che ti colpisca troppo sul serio.

Come riconoscere il burnout

È importante riconoscere i segni del burnout. Alcuni sono sottili e facilmente ignorati, mentre altri appariranno come grandi bandiere rosse. Stai attento alle manifestazioni fisiche del burnout. Mal di testa frequenti e dolori muscolari sono segni sicuri che il tuo corpo sente stress e pressione costanti.

E se ti ritrovi sempre malato, significa che anche il tuo sistema immunitario potrebbe soffrirne. Infine, se sei esausto al mattino quando provi a iniziare la giornata, ma non riesci ad addormentarti la notte a causa di una mente che corre, potresti essere esaurito.

Il burnout ci colpisce anche emotivamente. Potremmo essere afflitti da una grave perdita di motivazione a fare qualsiasi cosa e provare una completa mancanza di soddisfazione o realizzazione. Questo può influenzarci al lavoro, a casa o in entrambi. E, quando le cose si fanno gravi, potremmo iniziare a sentirci completamente distaccati dai nostri colleghi e dai nostri cari, sopraffatti dalla disperazione e dal fallimento. Queste sono alcune di quelle bandiere rosse di cui abbiamo parlato.

Inoltre, tieni d’occhio il tuo comportamento. Potresti ritrovarti a ritirarti o a isolarti quando in precedenza ti saresti altrimenti impegnato con colleghi, amici o familiari. Potrebbe anche essere saltare il lavoro o perdere importanti eventi familiari. E, naturalmente, l’uso frequente di cibo, droghe o alcol per far fronte è un altro di quei segnali di allarme rosso che le cose non vanno bene.

Prevenire e ridurre il burnout mentale

Le persone sono complicate, e lo sono anche le nostre vite. Una soluzione che funziona per una persona potrebbe non funzionare per un’altra e, spesso, abbiamo bisogno di una combinazione per superare la bestia del burnout. Ti suggeriamo di provare almeno una cosa da ciascuna delle categorie seguenti che ti piace e che si adatta alla tua vita. Potresti non eseguirli sempre al 100% ma, ricorda, è tutta una questione di progresso, non di perfezione.

Suggerimenti quotidiani per la prevenzione del burnout

  • Attività fisica: Secondo la Mayo Clinic, gli adulti dovrebbero mirare a ottenere 30 minuti solidi di attività fisica moderata al giorno. E questo dovrebbe essere un mix di attività aerobica e allenamento della forza. Alcune attività possono contare come entrambe, mentre altre sono l’una o l’altra. E non deve nemmeno essere un blocco di 30 minuti. Puoi suddividerlo in intervalli di 10 o 5 minuti. Il punto è, muoviti e siediti di meno.
  • Elenchi di gratitudine e diario: Praticare la gratitudine può portare gratitudine e questo aiuta a tenerci fuori dallo spazio mentale negativo in cui spesso ci trova il burnout. Ma, secondo Lyubomirsky e colleghi, esprimere gratitudine una volta alla settimana può essere sufficiente. Negli altri giorni, potresti provare a scrivere un flusso di coscienza per risolvere la nebbia mentale, come suggerito dall’insegnante ed esperta di creatività Julia Cameron.
  • Bere acqua: È probabile che tu sia uno dei due terzi degli americani che non bevono abbastanza acqua, secondo un rapporto di ABC News. Essere disidratati comprometterà tutti i tipi di funzioni importanti, dalla cognizione alla digestione. E questo contribuirà direttamente all’energia e alla sensazione di stanchezza, che fa parte del burnout. Se hai problemi a monitorare l’assunzione di liquidi, usa un’app per aiutarti.
  • Suggerimenti per la prevenzione del burnout settimanale o mensile

  • Piano pasti e preparazione: Mangiare una dieta sana ed equilibrata è incredibilmente importante quando conduciamo una vita frenetica che ci rende inclini al burnout. Ma chi ha tempo per mangiare sano quando la vita è impegnata? Bene, come dice il proverbio, se non riesci a pianificare, allora hai intenzione di fallire. Usare un calendario per pianificare i pasti del mese (e gli spuntini!) ti aiuterà non solo a decidere cosa c’è per cena, ma ti farà risparmiare tempo quando fai la spesa e ti permetterà di preparare pasti completi o parti di uno quando hai tempo.
  • Date soliste: Secondo uno studio, passare un po’ di tempo da soli e considerarlo una cosa benefica e importante può fare molto per migliorare la nostra salute mentale. Ricorda, essere soli è diverso dall’essere soli o dal sentirsi isolati. E un appuntamento da solista, che si tratti di un film con snack a casa o di una gita in una galleria d’arte, può essere un ottimo modo per disconnettersi dai fattori di stress della vita e riconnettersi con te stesso. Ritaglia il tempo, settimanale o mensile, e rendilo speciale.
  • Sii presente per qualcun altro: Come dice il proverbio, riempire la tazza degli altri aiuta a mantenere piena la nostra. Quando ci proteggiamo, in assenza di motivazioni egoistiche, e ci impegniamo a soddisfare i bisogni di un’altra persona, a nostra volta aumentiamo il nostro senso di autostima e rafforziamo le nostre connessioni, il che tiene a bada molti degli effetti emotivi del burnout. Può essere semplice come prestare orecchio a un coniuge frustrato o la tua esperienza a un collega perplesso. Stai alla ricerca di opportunità per presentarti agli altri e farai un favore a te stesso.
  • Suggerimenti per la prevenzione del burnout di grandi dimensioni

  • Stabilisci obiettivi e mantieni la responsabilità: Napoleon Hill, autore di “Pensa e arricchisci te stesso”, uno dei 10 libri di auto-aiuto più venduti di tutti i tempi, ha affermato: “Un obiettivo è un sogno con una scadenza”. Gli obiettivi danno alla nostra vita una direzione e uno scopo, e il raggiungimento di obiettivi intrinseci ed estrinseci è stato studiato e dimostrato per aumentare la felicità. Ti impediranno anche di vagare senza meta nella nebbia del burnout.
  • Routine: L’importanza della routine per il significato di un individuo nella vita non può essere sottovalutata, e anche gli aspetti banali e onnipresenti delle nostre routine hanno dimostrato di avere un impatto positivo, secondo una ricerca di Samantha Heintzelman e Laura King. Dagli orari del sonno ai pasti, è qualcosa di cui parliamo sempre in relazione ai nostri bambini e animali domestici, ma siamo così disposti a discostarsene per noi stessi. Troppo spesso, è solo un’altra e-mail o solo un’ora in più di faccende prima di andare a letto. Il risultato è una mancanza di sonno, un esaurimento più profondo e un passo avanti verso il burnout.
  • Ottieni aiuto da un professionista: Non si può affermare con sufficiente enfasi che tutti noi abbiamo bisogno di aiuto a volte, e occasionalmente che l’aiuto deve provenire da un professionista qualificato. Secondo NAMI, un adulto su cinque negli Stati Uniti soffre di malattie mentali, ma solo poco meno del 44% ha ricevuto cure nel 2019. Vedere un consulente, terapeuta, psicologo o psichiatra può fare molto per evitare il burnout perché sarai in una posizione migliore per il successo in vita quando non stai cercando di fare tutto da solo.
  • Alcune considerazioni finali sulla riduzione e prevenzione del burnout mentale

    Queste sono solo alcune idee per iniziare il tuo viaggio di cura di te stesso che ti aiuterà a ridurre e prevenire il burnout mentale. Non è affatto un elenco esaustivo, quindi se hai altre cose che funzionano per te, è fantastico! Potrebbe essere un massaggio settimanale con oli essenziali o gocce di olio di CBD o dedicarsi a un nuovo hobby. Le opportunità sono infinite.

    Ricorda solo di essere paziente e gentile con te stesso, soprattutto se tutto questo è un po’ nuovo per te. Procedi lentamente e aggiungi i suggerimenti qua e là. E tieni presente che ciò che cerchi sono cambiamenti duraturi nello stile di vita, quindi qualsiasi cosa tu aggiunga dovrebbe essere piacevole e sostenibile a lungo termine.

    ARTICOLI CORRELATI

    I PIÙ POPOLARI