9 sintomi di meningite negli adolescenti che ogni genitore deve conoscere

0
60

La maggior parte delle persone pensa che i sintomi della meningite includano sempre un'eruzione cutanea, ma ci sono segni precedenti simili all'influenza che potrebbero salvare la vita di tuo figlio se vengono individuati in tempo, dice Victoria Lambert

È una malattia grave che può uccidere in poche ore, ma i nuovi risultati del sondaggio di GSK mostrano che pochi adolescenti, o genitori, possono individuare i primi segni premonitori cruciali della meningite. La ricerca ha riguardato 2.000 genitori e ha incluso 860 adolescenti intervistati in totale.

In effetti, molti di questi segnali di pericolo potrebbero essere scambiati per stanchezza o sbornia negli adolescenti. Altri sintomi di meningite di cui essere a conoscenza possono includere:

  • Mal di testa
  • Febbre e brividi
  • Torcicollo
  • Grave dolore muscolare
  • Mani o piedi freddi
  • Pelle pallida
  • Antipatia per le luci intense
  • Confusione
  • Un'eruzione cutanea – un segno di setticemia o avvelenamento del sangue, non tutte le persone con meningite hanno un'eruzione cutanea. Se si presenta, è necessaria un'attenzione immediata.

Ma non tutti hanno tutti i sintomi.

La meningite è un'infiammazione del rivestimento attorno al cervello e al midollo spinale, le meningi.

La setticemia è un'intossicazione del sangue causata dagli stessi germi ed è la forma più pericolosa per la vita della malattia.

Il nuovo sondaggio ha rilevato che meno della metà dei genitori (44%) parla spesso ai propri figli adolescenti di potenziali problemi di salute come la meningite.

E oltre un terzo degli adolescenti (34%) cerca informazioni sulla salute online e sui social media piuttosto che parlare con un genitore o un tutore.

Quindi non sorprende che solo l'8% degli adolescenti si senta sicuro di riconoscere i sintomi della meningite, il che significa che il periodo di tempo cruciale in cui l'infezione batterica potrebbe essere trattata potrebbe passare.

"Questo è il motivo per cui la consapevolezza dei primi sintomi, come mal di testa, mani e piedi freddi, dolori muscolari, febbre e vomito sono così importanti", afferma il dott. Philip Cruz, direttore medico dei vaccini per GSK nel Regno Unito e in Irlanda.

NON aspettare che compaia l'eruzione cutanea. Non sempre mostra ed è un segno che la malattia sta avanzando rapidamente (la progressione verso la setticemia o avvelenamento del sangue). Agisci in fretta e cerca assistenza medica non appena sospetti una meningite. "

Gli adolescenti sono tra i più vulnerabili

Gli adolescenti che vanno all'università questo mese sono il gruppo più vulnerabile alla meningite, dopo i bambini. Ma pochi, come mostra il sondaggio, sono persino consapevoli dei sintomi.

Emily Styles aveva solo 19 anni quando ha contratto la meningite alla fine di dicembre 2013.

Nonostante i migliori sforzi dei medici, è morta il 1 ° gennaio 2014.

Il corso della sua malattia è durato non più di 24 ore.

“ Non credo che sapessimo nemmeno che la meningite potesse colpire adolescenti e adulti più grandi '', dice sua madre Julia, un'insegnante e tata inglese di 52 anni, che vive con il marito di 55 anni Peter, un progetto senior manager, e la loro figlia minore Sophie, 22 anni, a Malmesbury, nel Wiltshire.

'Ma anche se lo avessimo fatto, non c'era niente che potesse essere fatto. È successo così in fretta. Non c'erano sintomi evidenti. "

Aaron Phipps è stato più fortunato. Il 36enne paralimpico (nella foto sotto) della New Forest, Hampshire, aveva 15 anni quando iniziò a sentirsi male nel gennaio 1999.

'Sono tornato a casa da scuola', dice Aaron, 'e non mi sentivo molto bene. Avevo la febbre e ho cominciato a tremare. >>

Aaron è svenuto durante la notte dopo essersi ammalato due volte. Sua madre ha notato un'eruzione cutanea svilupparsi sul petto di suo figlio. Quando ha premuto un bicchiere contro di esso, l'eruzione cutanea è rimasta ferma – un classico segno di meningite.

"Sono stato portato d'urgenza in ambulanza al Southampton General Hospital", dice Aaron, "e in terapia intensiva. In un'ora dallo sviluppo della mia eruzione cutanea, ero così malato che i miei organi hanno iniziato a spegnersi e sono stato posto su una macchina di supporto vitale. "Aaron non lasciò l'ospedale per 11 mesi.

I bambini sotto i cinque anni sono il gruppo più a rischio, ma gli esperti temono che adolescenti e giovani adulti non si rendano conto di essere la prossima coorte più probabile a essere colpita

Sia Aaron che Emily hanno contratto la meningite batterica, una grave malattia quando la copertura esterna del cervello e del midollo spinale si infiammano.

Difficile da individuare nelle sue fasi iniziali, la malattia può progredire rapidamente. Spesso porta alla setticemia, una forma grave di avvelenamento del sangue e può portare a cicatrici della pelle o amputazioni degli arti.

Il trattamento si basa su potenti antibiotici somministrati per via endovenosa; la maggior parte delle persone guarisce, ma per uno su 10 la meningite è fatale.

Nonostante molti genitori siano consapevoli della malattia – i bambini sotto i cinque anni sono il gruppo più a rischio – gli esperti sono preoccupati che adolescenti e giovani adulti non si rendano conto di essere la prossima coorte più probabile a essere colpita.

I dati di un nuovo studio di Populus hanno rilevato che oltre l'80% delle persone di età compresa tra 16 e 24 anni non si considera a rischio. Inoltre, solo uno su quattro di questa fascia di età conosce i segni e sintomi e un terzo pensa che la malattia non sia prevenibile.

La notizia arriva mentre molti giovani si stanno preparando a frequentare l'università dove potrebbero essere esposti per la prima volta al batterio che causa la meningite.

Tra il 5 e l'11% degli adulti trasporta i batteri in modo innocuo nella gola, riferisce l'Università di Oxford Vaccine Knowledge Project, senza alcun segno o sintomo della malattia. Negli adolescenti questo tasso sale al 25% e il numero di casi di malattia da meningococco raggiunge il picco in inverno ogni anno.

Il dottor Cruz spiega: "La meningite si trasmette più facilmente quando si riuniscono grandi gruppi", dice. "La trasmissione della malattia avviene attraverso uno stretto contatto come condividere le posate, baciare, starnutire e tossire."

Nessun singolo vaccino copre tutti i ceppi

A complicare il quadro è che la meningite batterica è causata da più di un tipo di batteri. Secondo il Vaccine Knowledge Project, ci sono 13 diversi tipi di batterio. Sei di questi – tipi A, B, C, W, X e Y – causano la maggior parte dei casi di malattia in tutto il mondo, con A, B, C, W e Y più comuni nel Regno Unito.

Tuttavia, sebbene non esista un unico vaccino per coprire tutti i ceppi, il vaccino MenACWY che protegge dai ceppi ACWY è diventato parte del programma scolastico per adolescenti di routine, insieme al booster per adolescenti 3-in-1, e come sostituto diretto del Vaccinazione maschile C.

La vaccinazione MenACWY viene offerta anche agli studenti universitari e universitari per la prima volta fino all'età di 25 anni che non l'hanno già vaccinata.

Nel 2013, il vaccino MenB è entrato a far parte del programma di vaccinazione e ora viene offerto ai bambini a due, quattro e 12 mesi. È disponibile anche privatamente.

Recupero dopo la meningite

Aaron Phipps è ora un atleta d'élite di 36 anni e oratore professionista sposato con Victoria, 37 anni, e la coppia ha due giovani figlie.

Se fosse stata disponibile la vaccinazione, la sua vita sarebbe stata molto diversa poiché uno degli effetti della meningite può essere la limitazione del flusso sanguigno.

Mentre era in terapia intensiva, i medici hanno iniziato ad avvertire che la punta delle dita delle mani e dei piedi potrebbe dover essere amputata perché stavano morendo per mancanza di sangue.

"È stata dura", dice Aaron. 'Entrambe le mie gambe sono state amputate sotto il ginocchio. Ho perso tutte le dita contro la nocca e un pollice. >>

Aaron ha attraversato "un sacco di riabilitazione" per abituarsi a utilizzare protesi alle gambe e una sedia a rotelle ed è stato dimesso poco prima del Natale 1999. È stato un lavoro duro ma è andato avanti, dice, con l'aiuto di amici.

Nel giro di tre anni, Aaron ha iniziato a correre in sedia a rotelle e ha completato due volte la maratona di Londra. È stato quindi reclutato per la squadra di rugby in sedia a rotelle GB e ha gareggiato alle Paralimpiadi di Londra 2012. Spera di competere a Tokyo nel 2020.

Aaron apprezza la sua fortuna. 'Ero sull'orlo della morte', dice, 'Se mia madre non avesse conosciuto i sintomi, avrebbe potuto essere una storia diversa per me. È importante che le persone imparino a conoscere i sintomi e anche a prendersi cura l'una dell'altra. Soprattutto se sono fuori casa per la prima volta. >>

È un consiglio che Julia Styles avrebbe senza dubbio fatto eco. Sin dalla scomparsa della figlia Emily, la famiglia si è dedicata alla sensibilizzazione e alla campagna per una maggiore diffusione delle vaccinazioni.

Aggiunge: "Vorrei esortare i genitori a parlare con il loro medico, infermiere o farmacista per sapere se il loro bambino è protetto contro tutti i comuni ceppi di meningite riscontrati nel Regno Unito. Potrebbe salvare la vita di tuo figlio e impedire che la malattia si diffonda ulteriormente. "

Emily aveva iniziato a sentirsi leggermente male con sintomi simil-influenzali

Emily Styles non vedeva l'ora di iniziare un corso di laurea presso l'Università di Winchester nell'ottobre 2014. Aveva lavorato come assistente di insegnamento in una scuola privata vicino a casa sua a Buckingham, livelli post A.

Il Natale era stato "davvero bello", dice Julia, e la famiglia si stava preparando per partecipare al matrimonio di un cugino a Capodanno.

Ma mentre era con il suo ragazzo ei suoi genitori un giorno prima, Emily aveva iniziato a sentirsi leggermente male con sintomi simil-influenzali.

"Mi ha mandato un messaggio il 30 dicembre", ricorda Julia, "dicendo che aveva un'emicrania – qualcosa che aveva sofferto molte volte prima – e che sarebbe rimasta a letto a dormire."

Quella sera, Julia suggerì a sua figlia di tornare a casa per essere accudita, ma Emily rassicurò i suoi genitori che stava bene. Durante la notte, tuttavia, era malata e le condizioni di Emily sono peggiorate rapidamente nelle prime ore del mattino.

Non c'era nessuna eruzione cutanea, nemmeno un segno su di lei. In alcuni casi un'eruzione cutanea potrebbe non comparire mai

È stata chiamata un'ambulanza e il padre di Emily si è precipitato per stare con lei. I paramedici hanno valutato le sue condizioni e hanno chiamato l'Air Ambulance.

Peter ha poi viaggiato avanti per essere al John Radcliffe Hospital di Oxford per quando è arrivata e Julia è rimasta con Emily, che è stata trasferita in aereo a causa della gravità delle sue condizioni, con due medici senior a bordo che hanno fatto del loro meglio per salvarle la vita.

Quando hanno raggiunto l'ospedale, "Era una sequenza di notizie sempre peggiori", dice Julia.

'A mezzanotte sapevamo che Emily non sarebbe tornata da noi e la famiglia è venuta a salutarci. È morta alle 22:00 del 1 ° gennaio. "

Impara i sintomi: la meningite non sempre significa un'eruzione cutanea.

Alla famiglia è stato detto che Emily aveva la meningite in ospedale, ma fino ad allora non avevano sospettato la malattia.

Non c'è stata alcuna eruzione cutanea, dice Julia, "non un segno su di lei. Ora so che in alcuni casi un'eruzione cutanea potrebbe non comparire mai. "

"Da allora ho imparato", dice, "che ci sono altri segni a cui prestare attenzione negli adulti, come il torcicollo o l'incapacità di avvicinare il mento al petto."

Oltre a non avere sintomi evidenti che avrebbero potuto essere individuati, è improbabile che Emily si sia resa conto di essere così malata.

'Stava facendo quello che faceva sempre con il mal di testa', dice Julia, 'dormendo. Non c'era modo che qualcuno avrebbe potuto fare qualcosa di diverso e cambiare il risultato. "

L'esperienza della famiglia ha portato Julia a parlare il più spesso possibile sulla meningite e invita tutti a conoscere i segni e i sintomi.

Se hai domande o vuoi saperne di più sulla meningite, visita questi siti:

Numero documento: NP-GB-MNX-ADVR-190001, Data di preparazione: settembre 2019

Contenuti pertinenti di Healthista:

5 passaggi per una lunga vita (e 2 percorsi per una più breve)

Hai bisogno di un test del diabete?

Altri contenuti di Healthista che potrebbero piacerti:

La bevanda probiotica senza latticini che ha risolto il mio gonfiore

4 modi in cui lo stress si manifesta sulla tua pelle e come affrontarlo

3 tecniche di respirazione su cui giura questo super yogi di Instagram

6 ricette di insalate salutari che ti sazieranno davvero