domenica, Novembre 28, 2021
Home Benessere Salute Come una risonanza magnetica aperta in posizione verticale ha finalmente aiutato il...

Come una risonanza magnetica aperta in posizione verticale ha finalmente aiutato il mio mal di schiena

La claustrofobia di Lorraine Woodcock significava che avere una risonanza magnetica tradizionale era impossibile, ma uno scanner per risonanza magnetica aperto in posizione verticale ha cambiato le cose. Rapporti di Anna Magee

Lorraine Woodcock stava mettendo qualcosa nella sua macchina quando improvvisamente la schiena ebbe uno spasmo.

“Sono stata immobilizzata per tre ore finché non sono riuscita a portare un medico a casa”, ricorda Lorraine, un’assistente sanitaria del Surrey, dove vive con suo marito.

“Mi hanno fatto un’iniezione e tre diversi tipi di antidolorifici in modo da potermi muovere”.

Mentre lo spasmo iniziale di Lorraine si è attenuato, ora ha dolore lombare che si irradia lungo la gamba destra; dolore che ha da 12 mesi.

Il mal di schiena costa al SSN 1 miliardo di sterline all’anno

Come praticante di ginnastica per tutta la vita, Lorraine è ansiosa di avere risposte al suo fastidioso dolore, in modo che possa sottoporsi a un trattamento e essere di nuovo in grado di essere completamente mobile, godendosi le lezioni di fitness e le passeggiate regolari che l’hanno mantenuta snella e in salute per anni.

Lorraine Woodcock, 50 anni, soffre di claustrofobia, il che la rendeva terrificante per la risonanza magnetica tradizionale

Lorena non è sola. Si stima che 2,5 milioni di persone soffrano di mal di schiena che costa al SSN più di 1 miliardo di sterline all’anno.

Ora, un nuovo sondaggio suggerisce che oltre la metà delle persone con mal di schiena ha affermato che li ha turbati almeno più volte al mese, con il 56% che lo descrive come un po’ o molto grave con uno su sette che soffre ogni giorno.

Inoltre, la ricerca su oltre 2000 persone ha anche rilevato che, come Lorena, un quinto è stato costretto a rinunciare a un passatempo preferito come lo sport o la palestra.

Lorraine afferma che il suo specialista, il dottor Courtney Kipps, consulente in medicina dello sport e dell’esercizio, inizialmente era preoccupato per un nervo schiacciato o intrappolato causato da un disco prolasso e pensava che una risonanza magnetica avrebbe aiutato a fare una diagnosi confermata.

“In passato sono stata indirizzata a due scansioni MRI (Magnetic Resonance Imaging), ma non sono riuscita a farle neanche”, afferma Lorraine.

‘Durante il primo, ho dovuto essere tolto dallo scanner dopo un paio di minuti. E con il secondo, non riuscivo proprio a sopportarlo.

“Entrambe le volte è stato lo stesso: il mio cuore inizia a battere forte, sono sopraffatto dall’ansia e sento che devo assolutamente uscire da lì”.

Cosa succede durante una risonanza magnetica?

Durante una risonanza magnetica tradizionale, ti sdrai su un letto piatto che viene spostato in uno scanner circolare che è cavo.

Gli scanner MRI tradizionali sono cavi e cilindrici

A seconda della parte del tuo corpo che viene scansionata, verrai spostato nello scanner prima con la testa o prima con i piedi. Puoi anche sdraiarti a faccia in su o a faccia in giù.

Ad esempio, una donna che si fa scansionare il seno andrebbe a faccia in giù e la testa prima.

Tuttavia, per il suo mal di schiena, Lorraine ha dovuto usare il tradizionale scanner per risonanza magnetica prima e rivolto verso l’alto.

Essere all’interno di uno scanner MRI tradizionale rivolto verso l’alto può essere terrificante se si soffre di claustrofobia

‘Una volta che mi hanno spostato nella cavità cilindrica dello scanner, la parte superiore sembrava essere a pochi centimetri dalla mia faccia. L’ho trovato così terrificante, mi sono sentito chiuso dentro’.

In determinati momenti durante la scansione, lo scanner emetterà forti rumori di tocco.

“Poi, quando è iniziato il rumore, non riuscivo proprio a sopportarlo. Mi sentivo così stupido a non essere in grado di gestire una semplice risonanza magnetica, ma non c’era modo che potessi farlo. Era impossibile per me. Anche provare a respirare attraverso di essa non ha aiutato’.

Lorraine è uno dei quasi otto milioni di inglesi che soffrono di claustrofobia, ovvero la paura degli spazi chiusi. Per molti di questi, la natura chiusa delle scansioni MRI tradizionali li rende insopportabili.

Si stima che ogni anno nel Regno Unito vengano eseguite circa 4 milioni di scansioni MRI.

E se sono claustrofobico?

Secondo la nuova ricerca pubblicata questa settimana, il 17% di coloro che soffrono di mal di schiena nel Regno Unito soffre anche di claustrofobia.

Di conseguenza, circa mezzo milione di scansioni MRI possono essere interrotte ogni anno da pazienti claustrofobici; interrotto nel senso riprogrammato, interrotto durante il processo, ritardato a causa di una richiesta di sedazione o annullato del tutto.

Ora, le scansioni MRI Upright Open – eseguite mentre un paziente è in posizione verticale e guarda fuori – stanno lentamente cambiando questo (foto sotto).

Lo scanner per risonanza magnetica verticale aperto di Medserena

Per Lorraine Woodcock, che oggi lo ha per la prima volta dopo, questa rappresenta la sua unica possibilità di ottenere finalmente una ragione per il suo mal di schiena cronico e il successivo trattamento.

“Ho fatto alcune ricerche online e ho capito che queste risonanze magnetiche aperte erano un’opzione, quindi ne ho parlato con il mio consulente”, dice Lorraine.

Lorraine siede su una sedia da cui può vedere fuori, su uno schermo che riproduce Mediterranean Escapes di Rick Stein su un DVD.

Ogni scansione dura circa quattro minuti e ce ne sono tre in totale. Lorraine siede per tutti e tre, con un’aria rilassata, sorridente e felice.

Mentre Lorraine guarda il suo programma di cucina, lo scanner si mette al lavoro. Ho avuto io stesso due scansioni MRI tradizionali e ho anche notato che questa è molto più silenziosa.

La risonanza magnetica utilizza un grande magnete, onde radio e un computer per formare immagini del tuo corpo e quella tradizionale, contiene i magneti in un tubo cilindrico.

Con una risonanza magnetica verticale aperta, puoi eseguire una scansione seduto o in piedi, in uno spazio non chiuso perché il design del sistema consente al paziente di essere posizionato in diverse posizioni, consentendo l’accesso da diverse angolazioni.

Perché la risonanza magnetica verticale aperta è diversa?

“Con lo scanner Medserena Upright Open MRI, i pazienti non hanno assolutamente nulla davanti al loro viso, quindi non c’è sensazione di claustrofobia”, afferma il professor Francis Smith, direttore medico presso l’Upright MRI Centre di Medserena a Londra (hanno anche una clinica a Manchester ).

“Tutte le bobine (magneti che funzionano come scanner), anche le bobine della testa per le scansioni cerebrali, sono progettate per consentire ai pazienti di vedere chiaramente all’esterno del sistema, spiega.

“La procedura viene condotta in una posizione di carico naturale, in modo che il paziente possa alzarsi, sedersi, flettere il collo ed essere spostato in diverse posizioni, consentendo così di eseguire la scansione esattamente nella posizione in cui avverte il dolore.

“In effetti, questo significa che alcune condizioni potrebbero essere sottovalutate o addirittura non essere viste affatto in uno scanner MRI a tunnel tradizionale.

“Ad esempio, questo tipo di risonanza magnetica può offrire una diagnosi approfondita e più conclusiva delle condizioni rispetto a una risonanza magnetica tradizionale, che vanno dal colpo di frusta, disturbi del pavimento pelvico e perdite di protesi mammarie a problemi alla colonna vertebrale o al collo”.

Allora cosa ne pensava Lorena? “È stato molto più gentile rispetto alla risonanza magnetica tradizionale che ho avuto in passato”, dice. ‘Avrei potuto stare lì tutto il giorno – anche il rumore non era così male – l’intera esperienza è stata davvero confortevole.

“E io ero piuttosto affascinato dal programma di Rick Stein, quindi chiaramente non sentivo alcun effetto claustrofobico”.

Dopo la sua scansione MRI Upright Open presso il Medserena Centre di Londra, il suo consulente Dr Kipps è stato in grado di diagnosticare le condizioni di Lorraine, che si sono rivelate non essere nulla che una piccola fisioterapia non potesse risolvere.

“La scansione ha mostrato che i miei due dischi inferiori erano disidratati rispetto agli altri dischi superiori e, di conseguenza, i muscoli che circondano la parte inferiore della schiena sinistra stavano lavorando duramente per proteggerlo”, afferma Lorraine.

Ciò ha portato i muscoli a irrigidirsi e a non fare ciò che dovrebbero fare, ovvero fornire un supporto adeguato alla schiena di Lorraine, con conseguente dolore significativo.

‘Sono prenotato per sessioni di fisioterapia per aiutare a correggere l’irrigidimento dei muscoli che dovrebbero allentarsi nel tempo e sono anche in grado di andare avanti con la palestra finché ascolto il mio corpo quando mi dice di fermarmi.

“Con la fisioterapia per rafforzare i muscoli contratti nella parte bassa della schiena di Lorraine, il dolore dovrebbe presto attenuarsi e lei sarà in grado di tornare in palestra”, afferma il dott. Kipps.

“Sono felice di sapere finalmente che non c’è un problema serio”, dice Lorraine.

“Sfortunatamente, è stato solo dopo le mie precedenti esperienze con la risonanza magnetica convenzionale a tubo che ho iniziato a cercare alternative su Internet. Purtroppo molte persone non si rendono conto o non hanno la conoscenza che una scansione MRI Upright Open è là fuori.’

Le risonanze magnetiche aperte in posizione verticale sono utili anche per le persone obese che altrimenti potrebbero non trovare possibili le risonanze magnetiche tradizionali.

Potresti essere adatto per un consulto di riferimento per una risonanza magnetica aperta verticale sul NHS (parla con il tuo consulente). In privato, la tua compagnia di assicurazione sanitaria, ad esempio BUPA, dovrebbe pagare per questo. Se scegli di auto-pagare, a Medserena il costo per una risonanza magnetica aperta in posizione verticale parte da circa £ 595 per una scansione articolare.

Per ulteriori informazioni, accedere a: back-pain-mri.com e fear-of-mri.com

La settimana della sensibilizzazione alla cura della schiena si svolge dall’8 al 12 ottobre

Contenuti correlati a Healthista:

6 cause di mal di schiena e come risolverle senza antidolorifici

Il mal di schiena ha lasciato questa donna sotto morfina, poi un nuovo gadget ha cambiato tutto

Sequenza yoga di 10 minuti per il mal di schiena

mal di schiena – 10 modi per aiutare te stesso usando il potere della tua mente

7 modi sorprendenti per sbarazzarsi del mal di schiena

ARTICOLI CORRELATI

I PIÙ POPOLARI